Pagina 4 di 4 PrimaPrima ... 234
Risultati da 31 a 40 di 40

Discussione: Selmer Super Action 80 serie I o serie II?

  1. #31
    Moderatore L'avatar di Il_dario
    Data Registrazione
    Jan 2012
    Località
    CISNUSCULUM Isola_delle_noci_e_pappagalli
    Messaggi
    9,269
    Comunque cerchiamo di rimanere nell’oggetto della discussione


    Schiaccio e baratto ergo sum
    Metronomico della "Ostello Quarna Nightmare Band"
    Anche se gioco in casa "il_padrino della cupola"
    Sax_Gallery

  2. #32
    LO sapevo che mi cazziavi!
    Alto Yamaha 875 EX- flauto Muramatsu SR Heavy - flauto Briccialdi 9612.

  3. #33
    francamente, da possessore di un serie I del 1984, non riesco a trovare uno strumento per me migliore. Ho provato diversi sax (cannonball vintage reborn, p.mauriat 76 e 66, etc.) e devo dire che i peggiori che ho riscontrato sono proprio gli yamaha (parlo dei tenori). Anche il custom 82Z, non mi piace proprio, strumento con niente corpo, freddo e meccanica appena sufficiente (come meccanica ed ergonomia mi sono trovato molto meglio sia con mauriat che con cannonball). Ovviamente sono influenzato da 35 anni di selmer ma periodicamente mi viene voglia di affiancare un altro strumento e poi quando li provo rimango deluso da tutti. L'unico in grado di emozionarmi come suono e maneggevolezza e' il mark VI (non tutti ma ne ho trovati alcuni fantastici). Sempre ovviamente, questa e' una mia opinione del tutto personale
    Presidente del SottoClub SA 80 Serie I
    socio onorario del club Mark VI Society

    tenor sax:

    Selmer SA80 serie I
    Grassi T460 Jazzy line

    sopr.sax:
    R&C R1

  4. #34
    Io non ho termini di paragone, ma con il yamaha 875 ex riesco a tirar fuori davvero un bel suono, e che mi compri un Selmer o no, so che non o vederò mai !
    Credo comunque che abbia una bella marcia in piu rispetto all'82Z.
    Un Selmer SA 80 prima o poi me lo compro, perché che vita è se non hai un Selmer?
    Alto Yamaha 875 EX- flauto Muramatsu SR Heavy - flauto Briccialdi 9612.

  5. #35
    Il problema dei Selmer, a quanto pare, rimane sempre la grande discontinuità che si puo trovare anche tra due strumenti della stessa produzione, e da una parte è comprensibile, Selmer produce decine di migliaia di strumenti all'anno, e per produrre 20mila sassofoni in un anno, le persone impiegate devono essere un numero considerevole.......percui è ipotizzabile che non tutte queste persone abbiano la stessa abiltà, e come in tutte le produzioni di grande serie, spesso è la qualità a perderci, cosa che invece sembra che non accada nelle produzioni orientali, per motivi di diversa mentalità radicata nel dna.
    Alto Yamaha 875 EX- flauto Muramatsu SR Heavy - flauto Briccialdi 9612.

  6. #36
    Il discorso "discontinuità" era legato a una cattiva organizzazione della produzione stessa e una non-corretta cooperazione tra reparto ricerca/sviluppo e progettazione e il reparto produttivo vero e proprio (cioè una semplice azienda manifatturiera).

    Andando avanti hanno perso quote di mercato e pian piano sono venuti a galla i problemi legati a una gestione familiare di un'azienda di 500/600 persone (che non sono 15/20/30/50 persone).
    È stata una benedizione per la Selmer l'ingresso di capitali esterni e di un management più capace.

    Le capacità delle persone sono indipendenti dalla qualità finale del prodotto... perchè altrimenti non è più "impresa" ma la puoi chiamare "onlus".

    A livello di gestione aziendale, la "non consistenza produttiva" rappresenta un costo. Costo che va ridotto in ogni modo.



    Sono cambiate molte procedure interne, per ottimizzare il prodotto finale e al contempo abbassare i costi di produzione, cercando di innalzare la qualità (vedi Serie Jubilee dal 2010 e nuove imboccature).
    La Selmer, se parliamo di innovazione, è sempre stata davanti a tutti... e ci rimarrà ancora. Questo ovviamente ha a che fare con la produzione: se poi preferisci un Yanagisawa A-WO20 a un Reference 54, è una questione di gusti personale.

    È cambiato radicalmente anche il modo in cui Selmer si rapporta con i rivenditori.


    Difficilmente la Selmer produce 20000 strumenti all'anno. Magari 20/25 anni fa', ma non oggi.

  7. #37
    Io ho controllato la produzione degli anni passati ed era intorno ai 16000 sassofoni all'anno, e in ascesa anno dopo anno, quindi pensavo che attualmente la produzione fosse perlomeno uguale, se non aumenttata.
    Alto Yamaha 875 EX- flauto Muramatsu SR Heavy - flauto Briccialdi 9612.

  8. #38
    Moderatore L'avatar di Il_dario
    Data Registrazione
    Jan 2012
    Località
    CISNUSCULUM Isola_delle_noci_e_pappagalli
    Messaggi
    9,269
    Se puó essere di aiuto come termine di paragone , Yamaha fa circa 125000 sax/ anno


    Schiaccio e baratto ergo sum
    Metronomico della "Ostello Quarna Nightmare Band"
    Anche se gioco in casa "il_padrino della cupola"
    Sax_Gallery

  9. #39
    E difficilmente ne sbaglia uno!
    Alto Yamaha 875 EX- flauto Muramatsu SR Heavy - flauto Briccialdi 9612.

  10. #40
    Dunque.......ho comprato un super action serie I
    Da subito ho sentito la differenza in timbro rispetto al mio Yamaha 875EX, il suono è più caldo, scuro, e flautato, direi che mi piace, non posso dire che è meglio, ma diverso, comunque è un suono che conquista, lo ammetto.
    Forse, e questo è un mio parere, lo Yamaha è molto piu jazz, anche se non so perchè, pare sia nato per la classica, mentre il suono del Selmer mi sembra piu melodico e piu adatto alla musica classica rispetto allo Yamaha, ma questi sono gusti personali.
    La meccanica non è stata un trauma, direi che l'unica differenza da me avvertita è stata nella posizione delle chiavi palmari della mano sinistra, leggermente piu scomode, ma per il resto niente di sconvolgente, il giorno dopo mi ci ero gia abituato e non ci facevo piu caso.
    Cosa strana, all'inizio, parlo proprio delle prime ore, facevo fatica ad emettere alcune note, tantè che pensavo che qualche tampone non chiudesse perfettamente, ma era stato appena ritamponato, e comunque il giorno dopo anche questoa cosa è sparita e gia lo suonavo su tutta l'estensione senza problemi.
    Direi che mi piace come strumento, e comincio a capire perchè Selmer ha cosi tanti estimatori.......
    Ma lo Yamaha 875 rimane un portento di sax!
    Alto Yamaha 875 EX- flauto Muramatsu SR Heavy - flauto Briccialdi 9612.

Informazioni Discussione

Utenti che Stanno Visualizzando Questa Discussione

Ci sono attualmente 1 utenti che stanno visualizzando questa discussione. (0 registrati e 1 ospiti)

Discussioni Simili

  1. Valore Selmer super action 80 II serie
    Di marcomatte nel forum Tenore
    Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 5th December 2011, 15:15
  2. Il mio Selmer Super Action prima serie
    Di Federico nel forum Tenore
    Risposte: 80
    Ultimo Messaggio: 13th November 2010, 11:34
  3. Selmer Super Action 80 prima serie
    Di saxluke nel forum Tenore
    Risposte: 35
    Ultimo Messaggio: 3rd March 2010, 17:50
  4. Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 12th April 2008, 08:06

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •