Pagina 1 di 3 123 UltimaUltima
Risultati da 1 a 15 di 45

Discussione: Downgrade sax alto

  1. #1

    Downgrade sax alto

    Buongiorno a tutti,
    vi scrivo per l'ennesimo dubbio relativo alla mia strana situazione, che riassumo: ho smesso di suonare da trent'anni e ho ripescato il mio vecchio sax, un selmer mark VII, perché mio figlio tredicenne mi ha manifestato la volontà di suonarlo. Il sax, rimasto fermo, è in condizioni discrete, ma richiede una bella manutenzione: ho già appuntamento con il riparatore. Nel frattempo ho comprato una nuova imboccatura Yamaha, le ance e i vari accessori per la pulizia.
    Se fossi sicuro che mio figlio (che è totalmente digiuno a livello musicale) mantenesse nel tempo l'interesse manifestato lo farei sicuramente riparare e lo terrei; ma non avendo questa certezza, mi chiedevo se non sia più opportuno un downgrade, cioè vendere il selmer dopo averlo riparato e sostituirlo con un modello meno impegnativo, anche a livello economico.
    Secondo voi sarebbe un errore?
    Nel caso, quale modello scegliere?
    Grazie per le eventuali risposte e scusate se continuo a porre domande.

  2. #2
    sinceramente, io lo farei riparare e lo darei al ragazzo da provare, poi se e solo se l'interesse si rivelasse un fuoco di paglia penserei a rivenderlo. Perchè è un peccato che gli strumenti stiano fermi e non li suoni nessuno...
    considera che si tratta di uno strumento che potrebbe essere definitivo e che, in condizioni ideali, sarebbe meglio avere uno strumento di alto livello da subito, perchè agevola il percorso. di solito non succede perchè nessuno vuole investire sull'incerto, ma nel tuo caso l'investimento iniziale (riparazione) corrisponde a quello di chi compra un usato da studio decoroso (fra i 5 e i 700 euro), per uno strumento di livello professionale.

    diciamo che (secondo me, naturalmente) avrebbe avuto più senso venderlo 20, 15, 10 o 5 anni fa :)

  3. #3
    Moderatore L'avatar di Il_dario
    Data Registrazione
    Jan 2012
    Località
    CISNUSCULUM Isola_delle_noci_e_pappagalli
    Messaggi
    10,153
    Se spendi i soldi per farlo rimettere in condizioni di suonare , tienilo . Prima di tutto il Mark VII non è uno strumento di facile vendita riferito al suo valore e rischi di “svenderlo” . Comperare uno strumento più economico nuovo ? Con 300€ euro prendi un orientale entry level che non ti da garanzia di affidabilità , con 1000€ uno Yamaha da studio . Cosa comperi ? Difficile decidersi . Uno strumento usato ? Lo hai già ed è “buono”. Considera che a molti ragazzini utilizzare uno strumento usato non piace e si sentono sminuiti, invece usare lo strumento “di famiglia” li inorgoglisce e sono spronati.
    Se alla fine tuo figlio si stancherà dello strumento e vorrà abbandonare il sax , avrai comunque uno strumento in ordine e potrai sempre decidere che farne.
    My two cents


    Schiaccio e baratto ergo sum
    Metronomico della "Ostello Quarna Nightmare Band"
    Anche se gioco in casa "il_padrino della cupola"
    Sax_Gallery

  4. #4
    sì poi magari si stanza fra un paio d'anni quando io finalmente potrò coronare il mio sogno di Mark VII

  5. #5
    L'unica alternativa, sarebbe di non spendere soldi per farlo revisionare e cambiarlo tal come sta con un modello piu economico, ma pronto a suonare, potresti cambiarlo con uno Yamaha dal valore intorno ai 1500 euri tipo uno Yas 62 usato, che è un sax praticamente professionale e definitivo, ma molto piu facile da gestire e suonare per un principiante. Se hai la fortuna di trovare qualcuno interessato a fare un cambio con il Mark VII avrebbe senso, e ti ritroveresti un gran bel sax, un domani molto piu facile da rivendere! Potrebbe andare benissimo anche un Yamaha 480.
    Alto Yamaha 875 EX Gold Plated
    Alto Trevor James Signature Custom Raw
    Tenore Selmer SA80 Silver
    Tenore Rampone & Cazzani Performance
    Flauto Muramatsu SR Heavy
    Flauto Briccialdi 9612 All Silver

  6. #6
    Grazie mille delle vostre opinioni, sono state illuminanti sia per il da farsi sia nel caso decidessi di sostituire il sax

  7. #7
    L'avatar di Bronx
    Data Registrazione
    Apr 2012
    Località
    Bassano del Grappa/Vicenza
    Messaggi
    488
    Hai avuto tre risposte intelligenti ed ora hai la responsabilità di decidere.
    Non farlo a priori: attendi il preventivo del tecnico: se sarà onesto e non approfitterà delle tue insicurezze, avrai una base di riferimento.
    Le critiche e le chiacchiere che girano sul Mk7 riguardano principalmente il tenore, ma pochi parlano per diretta esperienza, tanti per sentito dire. Quanti poi hanno le capacità per portare al limite lo strumento o, più semplicemente, sanno dotarlo di un set-up idoneo a valorizzarlo? Quanti sono in grado di accorgersi di deficit del progetto? Quanti sanno adattarsi ad uno strumento diverso da quello cui erano in precedenza abituati?
    Qui parliamo di un contralto e in un altro post lamentavi alcune note calanti dello strumento, chiedendoti se era colpa tua o di uno strumento "difficile" (riferendoti alle critiche sul modello). Qui non voglio essere supponente, in particolare devo considerare l'ipotesi che ti può essere arrivato uno strumento sfigato. Ma quanto più probabile è che la cosa sia da imputare alle condizioni di un sax lasciato in valigia per decenni da uno che ha smesso trent'anni prima senza essere uscito dalla fase del principiante?
    Sai qual'è la vera incognita? Che tuo figlio sia uno scarpone... quel contralto è un signor sax e deve essere trattato con rispetto. Non solo per motivi affettivi ma anche per conservarne il valore.
    È ovvio, da come parlo, che io lo sistemerei ad occhi chiusi.
    Alto: Selmer Super Action 80 Serie I argentato 372xxx (1985)
    Tenore: Selmer Mark VII argentato 264xxx (1977)
    Set-up: studio...

  8. #8
    Hai perfettamente ragione sul fatto che io non sia mai uscito dalla fase di principiante. Quando mio padre mi regalò questo sax non conoscevo neanche una marca di sassofono e lui trovò questa occasione, quindi non ho fatto nulla né per averlo né per meritarlo. Non credo che sia un esemplare riuscito male, credo invece che sia un modello che può essere valorizzato da chi sa già suonare: a suo tempo sentii il mio maestro e il riparatore dell'epoca che lo suonavano ed era spettacolare. Altrettanto mi sentii dire già allora "eh certo uno yamaha non suona altrettanto bene ma è molto più preciso su tutte le note": non ero e non sono in grado di sapere se fosse una leggenda metropolitana oppure no. Concordo con te anche sul fatto di aver ricevuto tre risposte intelligenti. Per quanto riguarda mio figlio è sicuramente uno scarpone, nel senso che ad oggi è riuscito a tirare fuori il solito barrito del principiante e un sei/sette note riconoscibili. Non so se questa cosa per lui possa essere solo un fuoco di paglia.

  9. #9
    L'avatar di Bronx
    Data Registrazione
    Apr 2012
    Località
    Bassano del Grappa/Vicenza
    Messaggi
    488
    Due precisazioni: il fatto che tu non sia mai uscito dalla fase del principiante lo hai detto tu in un altro post, altrimenti non mi sarei permesso di dirlo.
    A riguardo di tuo figlio il termine scarpone non si si riferiva alle sue attitudini come musicista ma, più semplicemente, alla sua capacità di trattare bene una cosa preziosa finché la usa, la trasporta, dopo l'uso (come asciugare tamponi e strumento)
    Potrebbe essere un sax come qualsiasi altra cosa.
    Ovvio poi che arrivi un barrito al primo tentativo: ci sta, sarebbe strano il contrario, ma non è questo che intendevo dire.
    Alto: Selmer Super Action 80 Serie I argentato 372xxx (1985)
    Tenore: Selmer Mark VII argentato 264xxx (1977)
    Set-up: studio...

  10. #10
    grazie della precisazione.
    Un'ulteriore domanda, senza che apra un nuovo topic: in epoca covid che sistemi si possono usare per sanificare il sax? Immagino che sia il riparatore che l'eventuale futuro maestro avranno bisogno di provarlo.

  11. #11
    L'avatar di Bronx
    Data Registrazione
    Apr 2012
    Località
    Bassano del Grappa/Vicenza
    Messaggi
    488
    Questo è un link segnalato in un diverso thread del Forum da Tzadik qualche tempo fa:
    https://www.focus.it/scienza/salute/...ulle-superfici
    Fatti un giro su Google... https://www.google.com/search?q=sani...hrome&ie=UTF-8
    I meno peggio sembrano questi:
    https://www.youtube.com/watch?v=YEuQtXvy7h0
    https://www.dampi.it/it/blog/sanific...i-del-covid-19
    https://www.piusanipiubelli.it/news/...gienizzare.php

    Per quanto riguarda l'apertura di più post, la ragione sta principalmente nel facilitare la ricerca di chi abbia necessità analoghe alle tue.
    Alto: Selmer Super Action 80 Serie I argentato 372xxx (1985)
    Tenore: Selmer Mark VII argentato 264xxx (1977)
    Set-up: studio...

  12. #12
    Ho appena finito di parlare con il riparatore, persona di assoluta fiducia e anche... top di gamma.
    Mi ha prospettato la necessità di una manutenzione totale per un costo molto alto, pari al 25% del valore dello strumento ricondizionato sul mercato dell'usato (a voi il calcolo): dopo avermi evidenziato i vari problemi meccanici del sax mi ha detto che dovrebbe smontarlo completamente, controllare tutte le aste, le molle, sostituire i cuscinetti, pulire, raddrizzare ecc. per un lavoro molto lungo.
    Si tratta di una cifra per me non proibitiva, ma comunque molto rilevante, e comunque molto più alta dell'idea che mi ero fatto leggendo questo forum (forse perché ho sottovalutato l'entità dell'intervento).
    Mi ha fatto capire che non avrei grossa convenienza nel downgrade, perché se il sax sostitutivo fosse usato avrebbe bisogno di un tuning il cui costo, sommato al tuning del sax attuale, renderebbe l'operazione antieconomica, mentre se sostituissi il mio usato ricondizionato con il nuovo andrei pari, ma con uno strumento meno performante.
    Mi ha offerto la possibilità di noleggiare un sassofonetto cinese per qualche mese, per capire che intenzioni ha mio figlio, e poi decidere con più calma il da farsi.
    A questo punto sono più confuso di prima.

  13. #13
    Quanto ti ha chiesto? I lavori prospettati per uno strumento fermo da 30 anni sono inevitabili.
    Io lo riparerei comunque, se per te non è proibitivo.

  14. #14

  15. #15
    doppio post, scusate.

Informazioni Discussione

Utenti che Stanno Visualizzando Questa Discussione

Ci sono attualmente 1 utenti che stanno visualizzando questa discussione. (0 registrati e 1 ospiti)

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •