Risultati da 1 a 13 di 13

Discussione: Urge silenziatore

  1. #1

    Urge silenziatore

    Buon pomeriggio a tutti,
    vi scrivo perché avrei bisogno di un silenziatore per sax contralto e vorrei un vostro consiglio. Sul web ne ho visti parecchi, ma la maggior parte non ha recensioni positive. Voi che mi consigliate? Funzionano o è pura utopia?

  2. #2
    Moderatore L'avatar di Il_dario
    Data Registrazione
    Jan 2012
    Località
    CISNUSCULUM Isola_delle_noci_e_pappagalli
    Messaggi
    10,160
    L’unico “silenziatore” che funziona sono i gusci tipo Vibes o Best Brass anche se non sono molto comodi . Le altre sordine o schiumoni che inserisci nel sax non fanno molto.


    Schiaccio e baratto ergo sum
    Metronomico della "Ostello Quarna Nightmare Band"
    Anche se gioco in casa "il_padrino della cupola"
    Sax_Gallery

  3. #3
    a livello rimedi della nonna io (anni '80) su consiglio di Fasoli, suonavo praticamente dentro all'armadio: i vestiti assorbono - oggi attutisco un po' suonando contro l'accappatoio.
    il problema è che il suono cambia moltissimo e serve invece sentire cosa esce davvero, direi soprattutto per un principiante.

  4. #4
    Moderatore L'avatar di Il_dario
    Data Registrazione
    Jan 2012
    Località
    CISNUSCULUM Isola_delle_noci_e_pappagalli
    Messaggi
    10,160
    Si , l’armadio aperto funziona; ma non diciamo a Fasoli che lo hai paragonato alla
    nonna


    Schiaccio e baratto ergo sum
    Metronomico della "Ostello Quarna Nightmare Band"
    Anche se gioco in casa "il_padrino della cupola"
    Sax_Gallery

  5. #5
    in effetti no, ha solo l'età di mio padre (più o meno )

  6. #6
    Una buona serata a tutti.
    Questa mattina ho acquistato una sordina vipes per contralto usata.
    A casa al primo utilizzo è stata una mezza delusione.
    E' come avere una grossa zampogna tra le mani.
    Spero di abituarmi e di trovare il giusto equilibrio.
    Non vorrei abbandonare lo studio del sax che tanto mi sta prendendo.
    Un saluto a tutti.

  7. #7
    non mollare: cerca di suonare in orari strategici e/o approfitta magari di spazi poco amati delle nostre abitazioni... hai una cantina? un solaio? io suono in bagno :) qui nessuno si è mai lamentato, ma, dato che mi sentono prevalentemente sulla verticale, preferisco restare nella stanza meno usata in assoluto da tutti.
    non smettere

  8. #8
    Ah, se si potesse farsi fare una bella cabina insonorizzata...io spero di farmela (o meglio: farmela fare) prima o poi...

  9. #9
    Come prima cosa informati sul regolamento condominiale e se non è scritto nulla a riguardo guarda il regolamento comunale.
    Basta rispettare gli orari e i condomini se ne devono fare una ragione, lo studio della musica è permesso naturalmente non in orari di riposo e di fermo delle attività.
    Sax tenore: Selmer SA80 II serie
    Imboccature: D'addario select jazz d6m, Jody Jazz DV 8*.
    Sax alto: Grassi Professional 2000
    Imboccature: 10mfan Showboat n.7. Selmer s80 c*

  10. #10
    in astratto hai ragione, ma poi dipende dalle situazioni concrete. Noi siamo entrambi musicisti, anni fa ci siamo scontrati con vicini particolarmente incivili e aggressivi e, dopo una diffida che li aveva messi tranquilli per un po', alla ripresa delle intemperanze abbiamo deciso di cambiare casa. ovviamente abbiamo sempre suonato in orari civili e permessi.
    ovviamente va a carattere, ma io voglio stare sereno quando suono (e voglio salutare i vicini tranquillamente), altri se ne fregherebbero - ma lì subentra la variabile vicino: se ti capita gente tipo Olino e Rosa son caxxi.
    avendo una casa di proprietà e un minimo di disponibilità economica l'ideale è insonorizzare uno spazio.

    ps i vicini incivili sono comunque puniti a vita: nello stesso condominio c'erano un trombettista diplomato e un batterista. proprietari che non se ne vanno e il batterista dotato di pellaccia durissima e completamente indifferente...(sì: i due pazzi si sono lamentati perfino dei pads... naturalmente lui non suonava la batteria in casa.)

  11. #11
    Ti capisco: ho abitato in condominio per tantissimi anni e avevo il tuo stesso problema, pur suonando negli orari consentiti. Me ne fregavo, ma poi era sempre una guerra e non suonavo più serenamente. Sono stata fortunata perchè mi hanno dato poi la possibilità di studiare qualche ora a settimana presso la banda che frequentavo... sicuramente ci ho guadagnato in tutti i sensi, soprattutto per la salute mentale. Potresti trovare una soluzione simile, anche pagando qualcosina, presso qualche struttura/scuola/amico che ha un garage
    La sordina in effetti è veramente scomoda e non ti fa ben rendere conto del tuo suono. Sicuramente se non hai alternative non vedo altre soluzioni
    "Non basta consacrare molte ore del giorno alla scale o agli esercizi di agilità; ciò che importa più di tutto è di studiare la sonorità in tutte le sue gradazioni e soprattutto l'arte di legare i suoni fra di loro."

  12. #12
    Una buona serata a tutti.


    Vorrei riportare la mia esperienza "negativa" grazie ad un amministratore poco competente e serio.

    A seguito di lamentele decidevo, per quieto vivere, di trasfomare la mia cantinetta collocata di lato al box, nel garage seminterrato.

    Chiesta verbalmente all'amministratore l'esistenza di controindicazioni ad effettuare due fori di aereazione su una parete e ricevuto il nulla contro, ho iniziato.
    Tutto da solo.
    Sono riuscito ad inserire anche un condizionatore esterno per non avere rumori nella cantinetta e ad abbatere i rumori di almeno un 60%.

    Vi allego alcune foto del prima e del dopo.
    https://ibb.co/f0YHJyN
    https://ibb.co/3Mt4dS2
    https://ibb.co/1ZQT6TQ
    https://ibb.co/ThyrGfV
    https://ibb.co/M51ct7f
    https://ibb.co/M5df5SC
    https://ibb.co/zf7V0Hf
    https://ibb.co/ZT4Pmyy
    https://ibb.co/Pt5q397

    A lavori ultimati, risentendo casualmente l'amministartore, lo stesso mi informava che non avrei potuto fare i fori in quanto la loro realizzazione contrastava con il piano antincendio di prossima approvazione da parte dei VVFF.

    Prima Si, poi No.

    Fortunatamente, in sede di riunione condominiale, sono riuscito a dimostarre la sua malafede.

    Ad oggi:
    - "il gochino" mi è costato circa €.2.500;
    - ho chiuso in buchi e ho lasciato la cantinetta, non volendo correre pericoli con un'eventuale mancanza di aria;
    - ho difficoltà a studiare, mi appoggio, quando posso e con i disagi del caso, ad una aula di una scuola musicale;
    - solo la forza di volontà mi aiuta a non mollare ma il rendimento complessivo è calato molto.

    Un saluto

  13. #13
    Non mi rendo mai abbastanza conto di quanto sia fortunato ad abitare in una casa singola dove, io e mio figlio, abbiamo in mansarda il nostro regno. Gran cosa non avere limiti imposti e vicini / amministratori rompi c...
    Sax Tenore: Yamaha Custom Z
    Sax Tenore: Grassi Professional 2000
    Sax Baritono: Grassi Professional 2000
    Clarinetto: Yamaha 450

Informazioni Discussione

Utenti che Stanno Visualizzando Questa Discussione

Ci sono attualmente 1 utenti che stanno visualizzando questa discussione. (0 registrati e 1 ospiti)

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •