Risultati da 1 a 10 di 10

Discussione: un pezzo mio

  1. #1

    un pezzo mio

    anche oggi vi ammorbo con qualcosa di mio, ma vi prometto che poi mi fermo per un po'...
    rovistando in una vecchia memoria ho trovato una registrazione molto vecchia di un mio pezzo che non ricordavo nemmeno di avere.
    sono rimasto un po' sorpreso perchè da allora questo pezzo l'ho suonato moltissimo, ma, non so perchè, da un lato ha cambiato aspetto (non per mia scelta, ma per come lo sentono le persone con cui suono... lo sentono lirico, ho perfino un paio di versioni in cui io stacco un tempo - questo - e loro ne prendono un altro... alla fine mi sono rassegnato), dall'altro riconosco dei passaggi che ho ritrovato in altre registrazioni e che evidentemente mi si sono stampati in testa in relazione a questo tema.

    ma questa alla die è al versione che forse mi piace di più.
    soprattutto il contributo del chitarrista (allora giovanissimo e oggi solo rockettaro) che lo pensava/sentiva in maniera molto diversa da me, ma assolutamente corretta (io l'avevo pensato da un punto di vista prevalentemente intervallare, lui lo sentiva assolutamente in sib minore - il bordone c'è, volendo la triade pure)


    https://soundcloud.com/user-11981726...linsonnia-1998

    ps un vecchio grassi professional, stonatissimo, di quelli che piacciono a Dany, ma dal quale sono fuggito appena ho avuto i soldi :) bocchino sempre lui... Conn

  2. #2
    tema "angolare", stile Ornette, improvvisazione e fraseggio che ricordano un pò Eric Dolphy, il contralto acido e ruvido😊.Anche il mio contralto Grassu è molto stonato, purtroppo, mentre vado bene con i Tenori
    Tenore Grassi Ammaccato '77 (strumento principale)
    Tenore Grassi Wonderful' 81
    Ottolink metal STM Usa 7*, Rigotti 3,5 Strong

    Alto Grassi '76 stonato ma bellissimo, Ottolink HR 7*, rigotti 3 strong

    LEGGERE IL REGOLAMENTO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  3. #3
    Citazione Originariamente Scritto da Danyart Visualizza Messaggio
    tema "angolare", stile Ornette, improvvisazione e fraseggio che ricordano un pò Eric Dolphy, il contralto acido e ruvido😊.Anche il mio contralto Grassu è molto stonato, purtroppo, mentre vado bene con i Tenori
    il tema ti ricorda Ornette? curioso io non l'avrei detto... lo direi del suono (in parte) :) - fraseggio sì, lo so. come jazzista non sarei stato molto originale :) anche se è inevitabile che qualcosa dei nostri modelli ci resti attaccato addosso.
    prima del Grassi avevo un Floret, una roba cinese degli anni '80. Non ti posso dire il livello: meccanica buona in realtà, suono accettabile, ma l'intonazione

  4. #4

  5. #5

  6. #6
    Domanda tecnica.....il mio grassi professonal 2000 non è stonato, ma trovo che il sax abbia una notevole resistenza (non dovuta al becco)....anche voi avete avvertito questa sensazione?
    Sax tenore: Selmer SA80 II serie
    Imboccature: D'addario select jazz d6m refaced algola, Syos Chad LB 7.
    Sax alto: Grassi Professional 2000
    Imboccature: Selmer solist c* vintage refaced Docsax, claude lakey 7*3

  7. #7
    Citazione Originariamente Scritto da Taras Visualizza Messaggio
    roba molto buona...
    roba onesta, molto buona è altra cosa, comunque grazie

  8. #8
    Citazione Originariamente Scritto da globe81 Visualizza Messaggio
    Domanda tecnica.....il mio grassi professonal 2000 non è stonato, ma trovo che il sax abbia una notevole resistenza (non dovuta al becco)....anche voi avete avvertito questa sensazione?
    non saprei che dirti: l'ho cambiato nel 2001 sono ricordi molto lontani, nessuno riguarda la resistenza dello strumento. Ho ancora un tenore grassi professional 2000, lo suono una volta all'anno circa (quando, come in questo momento, non lo presto a qualcuno) e l'unico problema che ha è la meccanica rozza: suono e intonazione direi che ci sono, tanto che, non essendo il mio primo strumento e non navigando nell'oro, non ho mai pensato di cambiarlo.

    se dici che non è dovuta al bocchino è pe
    rchè hai provato con diversi modelli immagino

  9. #9
    Ti conferma....lo strumento l'ho provato con molti becchi (camera stretta, camera larga, step baffle rollover baffle ecc ecc e anche diverse ance). Non ha nessuna perdita dai tamponi perchè revisionato da pochissimo e tamponi nuovi.
    La resistenza che noto è molto evidente nel registro acuto,,sulle chiavi palmari ma in generale la sensazione è quella di una resistenza maggiore in confronti ai contralti che ho posseduto finora (che vanno dai buffet crampone, ai yamaha da studio, ai selmer sa80 I e II serie). Non appena ho la possibilità proverò altri chiver e vediamo se cambia qualcosa (sul mio tenore serie II cambiando il chiver con un serie III ho trovato la pace dei sensi tanto che ho venduto il chiver del serie II).
    Sax tenore: Selmer SA80 II serie
    Imboccature: D'addario select jazz d6m refaced algola, Syos Chad LB 7.
    Sax alto: Grassi Professional 2000
    Imboccature: Selmer solist c* vintage refaced Docsax, claude lakey 7*3

  10. #10
    Moderatore L'avatar di Il_dario
    Data Registrazione
    Jan 2012
    Località
    CISNUSCULUM Isola_delle_noci_e_pappagalli
    Messaggi
    9,904
    Forse parlarne aprendo una nuova discussione .
    Questa é la sezione dei lavori musicali e non dei lavori tecnici


    Schiaccio e baratto ergo sum
    Metronomico della "Ostello Quarna Nightmare Band"
    Anche se gioco in casa "il_padrino della cupola"
    Sax_Gallery

Informazioni Discussione

Utenti che Stanno Visualizzando Questa Discussione

Ci sono attualmente 1 utenti che stanno visualizzando questa discussione. (0 registrati e 1 ospiti)

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •