Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 15 di 17

Discussione: Lavaggio collo argentato

  1. #1

    Lavaggio collo argentato

    Come da oggetto, con quello che tutti noi normalmente abbiamo in casa, come lavarlo a fondo ed igienizzarlo?
    Soprano: Jupiter SPS547
    Alto: Yanagisawa (forse 500, non so come capirlo) anni ‘80

  2. #2
    Vai su youtube...c'è un video di Francesco Berini che parla della pulizia del sax con un accenno anche al collo
    Tenore R&C R1 jazz

  3. #3
    meglio della semplice acqua e sapone non c'è niente.
    Alto Yamaha 875 EX Gold Plated
    Alto Signature Custom
    Flauto Muramatsu SR Heavy
    Flauto Briccialdi 9612 All Silver

  4. #4
    Moderatore L'avatar di Il_dario
    Data Registrazione
    Jan 2012
    Località
    CISNUSCULUM Isola_delle_noci_e_pappagalli
    Messaggi
    9,851


    Schiaccio e baratto ergo sum
    Metronomico della "Ostello Quarna Nightmare Band"
    Anche se gioco in casa "il_padrino della cupola"
    Sax_Gallery

  5. #5
    Quello per piatti va benissimo!
    Alto Yamaha 875 EX Gold Plated
    Alto Signature Custom
    Flauto Muramatsu SR Heavy
    Flauto Briccialdi 9612 All Silver

  6. #6
    Credo di aver letto da qualche parte di lasciarlo immerso nell'aceto per 24 ore, però non ricordo se diluito o meno con acqua e in che percentuale. Può essere?
    Soprano: Jupiter SPS547
    Alto: Yanagisawa (forse 500, non so come capirlo) anni ‘80

  7. #7
    Lassa perde......ho pulito argento per decenni, lavalo con acqua calda e sapone per piatti e vivi sereno! Se poi vuoi lucidarlo è un altra cosa, ma se vuoi solo igienizzarlo non ti fare tante seghe mentali che non serve.
    Alto Yamaha 875 EX Gold Plated
    Alto Signature Custom
    Flauto Muramatsu SR Heavy
    Flauto Briccialdi 9612 All Silver

  8. #8
    Ok, allora smonto il meccanismo portavoce, copro il sughero con nastro adesivo, spugnetta, svelto al limone e acqua tiepida e vi faccio sapere.
    Soprano: Jupiter SPS547
    Alto: Yanagisawa (forse 500, non so come capirlo) anni ‘80

  9. #9
    Moderatore L'avatar di Il_dario
    Data Registrazione
    Jan 2012
    Località
    CISNUSCULUM Isola_delle_noci_e_pappagalli
    Messaggi
    9,851
    Scusa , non sono cacchi miei .... ma perché tutto sto lavoro ?
    Usa lo straccio per pulizia del collo , è come quello del sax ma più piccolo, con le stringhe per tirarlo ! Esternamente lo asciughi con un panno di microfibra come fai per l’esterno del sax e la cosa finisce li.
    Diversamente se é incrostato internamente , dopo anni di utilizzo, ed ha bisogno di una pulizia approfondita , in quel caso si usano detergenti antiossidanti e bagno ad ultrasuoni


    Schiaccio e baratto ergo sum
    Metronomico della "Ostello Quarna Nightmare Band"
    Anche se gioco in casa "il_padrino della cupola"
    Sax_Gallery

  10. #10
    Infatti....ma forse lo ha comprato usato? Che abbia paura di prendere l'influenza?
    Alto Yamaha 875 EX Gold Plated
    Alto Signature Custom
    Flauto Muramatsu SR Heavy
    Flauto Briccialdi 9612 All Silver

  11. #11
    Berini per l'interno (residui di calcare da salivazione) dice di lasciarlo mezz'ora con dentro una miscela di acqua e aceto , 9 parti di acqua e una di aceto (10%) poi pulire con lo scovolino.

    - - - Aggiornato - - -

    L'esterno va bene come dice Dario
    Tenore R&C R1 jazz

  12. #12
    Come dicevo cerco soluzioni casalinghe, quella di Dario con gli ultrasuoni è per professionisti. Interessante la proposta di Berini, oltretutto conosciuto riparatore. Soddisferó anche la curiosità di Dario.
    Soprano: Jupiter SPS547
    Alto: Yanagisawa (forse 500, non so come capirlo) anni ‘80

  13. #13
    Sostenitore SaxForum L'avatar di nikoironsax
    Data Registrazione
    Feb 2014
    Località
    Provincia di Novara (Piemonte)
    Messaggi
    1,944
    A livello casalingo è ottima la soluzione aceto o acido citrico al 10% (io preferisco il citrico per questioni di odore...) va benissimo per disincrostare l'interno (ma serve solo se molto incrostato ovviamente) Ricordarsi che è bene "disattivare" l'acido, anche se blando, con una soluzione basica!! quindi dopo il bagnetto all'aceto, lavare nuovamente con acqua e sapone dei piatti va benissimo. L'argento non risente. Se resta qualche macchia esterna, usare con cautela apposito pulitore per argento (es argentil) con pannetto microfibra o cotone. Saluti.

  14. #14
    Grazie, grazie! Vedo che sistemi sax per hobby, giusto? Vi racconto così tolgo la curiosità a Dario:
    qualche mese prima della pandemia, dopo tanti anni che avevo smesso di strimpellare il sax, mi è ritornata la voglia di suonare, ho scoperto questo forum e mi sono “aggiornato”. Sono stato incuriosito dai C melody e così ne trovai uno tramite ebay, devo dire che il venditore si è dimostrato una persona seria. Il sax mi arrivó proprio appena scoppiata la pandemia e così è rimasto nella sua custodia. Adesso lo sto guardando con attenzione per capire i difetti che ha data l’etá e provarlo.
    È un Buescher argentato con la classica doratura all’interno della campana, corredato del suo bocchino originale.
    Soprano: Jupiter SPS547
    Alto: Yanagisawa (forse 500, non so come capirlo) anni ‘80

  15. #15
    Moderatore L'avatar di Il_dario
    Data Registrazione
    Jan 2012
    Località
    CISNUSCULUM Isola_delle_noci_e_pappagalli
    Messaggi
    9,851
    Ma allora necessita di un bello smontaggio completo con bagnetto disossidante , sostituzione tamponi molle e setup finale per farlo tornare “splendente”

    EA6589BA-25DA-4182-A148-4DEC20E5B216.jpg


    Schiaccio e baratto ergo sum
    Metronomico della "Ostello Quarna Nightmare Band"
    Anche se gioco in casa "il_padrino della cupola"
    Sax_Gallery

Informazioni Discussione

Utenti che Stanno Visualizzando Questa Discussione

Ci sono attualmente 1 utenti che stanno visualizzando questa discussione. (0 registrati e 1 ospiti)

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •