Risultati da 1 a 5 di 5

Discussione: Lezione di Blues - Qualcosa non torna

  1. #1

    Lezione di Blues - Qualcosa non torna

    Una buona giornata.

    Rammento a chi legge che sono un principiante e chiedo scusa per eventuali errori concettuali.

    Su youtube ho trovato una serie di video sul clarinetto che mi sono molto utili e ringrazio chi li ha resi disponibili.
    In uno di questi viene proposto un breve esercizio di blues (primo approccio) e si invita a suonare una sequenza di note: I - II - III.
    La tonica dell'accordo, la nota che segue nella scala e la successiva.
    Es. Per l'accordo di:
    - do do, re, mi;
    - fa fa, sol, la;
    - mi < mi, fa, sol;
    - la > la, si, do#;
    - re < re, mi, fa;
    - sol sol, la , si.

    Per l'accordo mi < , che non ho volutamente evidenziato in grassetto, non dovrebbe essere mi, fa#, sol ?

    Grazie per il tempo dedicatomi.

  2. #2
    Ci sono Modi (scale) minori che fra I e II grado hanno un intervallo di seconda maggiore (per esempio il modo dorico). Altri Modi minori fra I e II grado hanno in intervallo di seconda minore (per esempio il Modo Frigio - che probabilmente Ŕ il riferimento per il frammento scalare dell'esercizio che stai studiando: MI FA SOL LA SI DO RE MI.
    Tutto normale.

  3. #3
    Grazie.
    SarÓ motivo di approfondimento nell'anno scolastico che sta per iniziare. Lo studio continua e la voglia non manca

    Solo per completezza d'informazione.
    Dopo alcuni giorni dalla pubblicazione del post, ho avuto modo di vedere un secondo video e il maestro che li ha pubblicati: Nicola Orioli, informava dell'anomalia e la faceva passare come una cosa di cui "per il momento fidarci".
    Una stretta di mano

  4. #4
    ciao Perrito,

    la spiegazione Ŕ che se suoni la progressione come III-7 VI7 II-7 V7 (I) --> E-7 A7 D-7 G7 (C)
    il E-7 Ŕ un terzo grado su C e quindi E F G A B C D
    Il A7 Ŕ un sesto grado ma invece che minore7 Ŕ VI7 --> se fosse il sesto grado sarebbe A B C D E F G --> la 7 c'Ŕ ma Ŕ minore...quindi suonando A B C# D E F G diventa A7

    se invece tonalizzavi il E-7 A7 come se fosse II-7/II e V7/II avresti avuto il E-7 com E F# G A B C# D e A7 A B C# D E F# G

    tuttavia queste cose non servono a niente se vuoi suonare il bebop... questa progressione Ŕ presente nel 3/4 dei pezzi bebop (compreso il blues che Ŕ un pezzo modale e non tonale)
    la via maestra Ŕ ascoltare i grandi, trascrivere 50 frasi su questa progressione e impararle su tutte le tonalitÓ e del F# A# o C# non ci devi pi¨ pensare.

    in bocca al lupo.
    ale
    Tenore: Selmer SBA 49xxx
    Tenore: Selmer Mark VI 98xxx
    Tenore: Selmer Reference 36
    Algola Mark I (0.108")
    Rigotti Jazz 3M/3H - D'Addario jazz select 3H

  5. #5
    Grazie.
    Per me tutte queste indicazioni al momento sono ... "Arabo".
    Nel senso che le prendo per come sono e ci sarÓ certamente un momento in cui capir˛ cosa realmente significano e come si applicano.
    Come ho giÓ detto, sono agli inizi e, mentre vivo le lezioni base, anche con l'aiuto del mio insegnante, la curiositÓ Ŕ tanta.

    Si consideri che un anno fa non ero capace di leggere una serie di note e, nel periodo estivo dello scorso anno, ero alle prese con le posizioni delle dita sul clarinetto.
    I filmati sono stati di grande aiuto. Non c'erano solo quelli di base e cosý ho iniziato a scaricare, vedere e ... cercare di capire.

    Un saluto

Informazioni Discussione

Utenti che Stanno Visualizzando Questa Discussione

Ci sono attualmente 1 utenti che stanno visualizzando questa discussione. (0 registrati e 1 ospiti)

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •