Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 15 di 29

Discussione: Sax tenore in argento. Richiesta info da chi lo usa

  1. #1

    Sax tenore in argento. Richiesta info da chi lo usa

    Troppo potente? Chi lo ha perche lo ha scelto? So che e molto piu acuto e potente.
    Vorrei capire se trovate questo genere di sax piacevole ed per quale caratteristiche.

    Per quanto ne sto capendo io, una versione argento dovrebbe (mediamente):

    - Essere piu potente in emissione suono
    - Avere un sound piu tagliente (ottimo magari per chi suona genere pop o si affaccia all'elettronica?)
    - La variante in ottone, senza placcatura o laccatura, forse ha un suono piu caldo?

    Un salutone a tutti voi.

  2. #2
    Argentato o argento massiccio?

  3. #3
    Io finora ho potuto confrontare solo due sax in maniera diretta, Un contralto yas 62 argentato che avevo comprato per sfizio/curiositá, e un altro yas 62 laccato oro del maestro che mi dava lezioni di sax.......
    lui li ha suonati entrambi e mi ha chiesto se volevo fare un cambio........secondo lui il mio argentato suonava leggermente meglio sugli acuti, rispetto al suo.....
    io sinceramente credo che le uniche differenze siano che sugli argentati manca lo strato di vernice epossidica trasparente, che in qualche modo, (poco o molto dipende dal sax) puo fare vibrare la lastra in maniera diversa.......meglio o peggio dipende dai gusti.
    Il mio sax, dopo slaccato e dorato suona meglio, secondo il mio orecchio, sembra piu sfogato, tra doratura eargentatura cambia poco, sempre si tratta di sax senza lacca, con sottilissimo strato di metallo aggiunto con processo galvanico.
    Mia modesta opinone......
    Comunque un buon sax é un buon sax, laccato, slaccato, o argentato che sia, se suona bene.....suona bene e punto. Non mi farei troppe pippe mentali.....
    Alto Yamaha 875 EX Gold Plated
    Alto Signature Custom
    Flauto Muramatsu SR Heavy
    Flauto Briccialdi 9612 All Silver

  4. #4
    Moderatore L'avatar di Il_dario
    Data Registrazione
    Jan 2012
    Località
    CISNUSCULUM Isola_delle_noci_e_pappagalli
    Messaggi
    9,739
    Citazione Originariamente Scritto da JacopoR Visualizza Messaggio
    - La variante in ottone, senza placcatura o laccatura, forse ha un suono piu caldo?
    Scusa non capisco cosa intendi parlando di un sax in argento


    Schiaccio e baratto ergo sum
    Metronomico della "Ostello Quarna Nightmare Band"
    Anche se gioco in casa "il_padrino della cupola"
    Sax_Gallery

  5. #5
    Grazie per le risposte.
    Stavo guardando con interesse il modello in argento del Rampone e Cazzani R1 con finitura di argento (sembrerebbe non sia leggera).

    Volevo capire se un sax argentato fosse "limitante" per volumi eccessivi, suono troppo tagliente.. etc..
    Non avendo grande esperienza, non ho capito bene quali sono i limiti dello strumento.
    Ci tenevo a raccogliere da voi spunti di analisi.

    Ringraziamenti

    P.s. Qui c'è un video sul tipo di suono e sensazioni
    https://www.youtube.com/watch?v=yYft2CCNyVE
    So che i video musicali sono poco esaustivi perche dipende sempre da chi suona lo strumento, ma magari puo dare un idea.

    Ditemi voi

  6. #6
    Moderatore L'avatar di Il_dario
    Data Registrazione
    Jan 2012
    Località
    CISNUSCULUM Isola_delle_noci_e_pappagalli
    Messaggi
    9,739
    Facciamo un po’ di chiarezza.
    Il video che hai postato si riferisce ad un sax R&C modello R1Jazz (la serie R1 non é più in produzione) in ottone similoro placcato argento a spessore con finitura vintage (non lucidata e non verniciata).

    Parlando di sax in argento ci si potrebbe confondere con i sax R1Jazz della serie Solid Silver , cioè costruiti con lastre di Argento massiccio 925 Sempre finitura vintage .
    Sono due strumenti completamente diversi (anche nel prezzo )
    Trattandosi di strumenti professionali a canneggio largo , grossi “limiti non ne pongono : varie recensioni di musicisti professionisti mettevano in risalto proprio questa caratteristica: lo strumento ti da tutto quello che tu riesci a chiedergli.
    Molto di questa caratteristica é data dalla geometria dello strumento , i diversi materiali e le diverse finiture cambiano leggermente alcuni colori del suono che riesci ad ottenere.

    Ti inviterei a Milano a provarlo, ne ho proprio uno della serie nuova come quello del video.


    Schiaccio e baratto ergo sum
    Metronomico della "Ostello Quarna Nightmare Band"
    Anche se gioco in casa "il_padrino della cupola"
    Sax_Gallery

  7. #7
    Strumenti a canneggio largo possono porre limiti a persone per cui il canneggio largo non è adatto e/o non è gestibile.

    Cristiano ha costruito tutta la sua vita attorno ai Super Balanced Action.
    I vari Super Balanced Action sono bestie molto strane... quindi non è nemmeno facile fare statistiche sugli SBA.

    Ricordo di aver provato il suo SBA, non ho memoria di come suonasse, quindi non saprei darti ragguagli su quali erano i parametri di confronto.

    Anche gli R1 Jazz possono essere bestie molto strane. La messa a punto di fabbrica può essere molto estrema: è una cosa da tenere a mente in fase di test.

    ... è un po' che se andassi in una concessionaria Porsche per provare un 911 GT2 il 12 luglio... e te la facessero provare con pneumatici invernali: al primo cambio di direzione "rapido", complice il caldo torrido, complice l'asfalto vintage, complici i pneumatici invernali... ti ritroveresti come dentro un bruco mela.
    ... è la colpa è dei pneumatici invernali (che oltre certe temperature diventano come chewingum).


    Bisognerebbe mettere giù un diagramma a blocchi per far capire all'utente medio quali sono le opzioni più comuni in termini di combinazione tra materiale/i e finiture.

  8. #8
    Moderatore L'avatar di Il_dario
    Data Registrazione
    Jan 2012
    Località
    CISNUSCULUM Isola_delle_noci_e_pappagalli
    Messaggi
    9,739
    @Tzadik : se parlassi più da Saxofonista e meno da ingegnere forse la gente nel forum sarebbe molto più interessata : Schema a blocchi ???

    Hai un R1Jazz placcato argento, come ti trovi ?
    Stop


    Schiaccio e baratto ergo sum
    Metronomico della "Ostello Quarna Nightmare Band"
    Anche se gioco in casa "il_padrino della cupola"
    Sax_Gallery

  9. #9
    Diagramma a blocchi... si fanno in terza elementare.


  10. #10
    Citazione Originariamente Scritto da JacopoR Visualizza Messaggio
    Grazie per le risposte.
    Stavo guardando con interesse il modello in argento del Rampone e Cazzani R1 con finitura di argento (sembrerebbe non sia leggera).

    Volevo capire se un sax argentato fosse "limitante" per volumi eccessivi, suono troppo tagliente.. etc..
    Non avendo grande esperienza, non ho capito bene quali sono i limiti dello strumento.
    Ci tenevo a raccogliere da voi spunti di analisi.

    Ringraziamenti

    P.s. Qui c'è un video sul tipo di suono e sensazioni
    https://www.youtube.com/watch?v=yYft2CCNyVE
    So che i video musicali sono poco esaustivi perche dipende sempre da chi suona lo strumento, ma magari puo dare un idea.

    Ditemi voi
    Perchè....... piu semplicemente.........non lo vai a provare questo benedetto sax? Cosi molto probabilmente ti renderai conto che gli unici limiti che ha qualsiasi strumento sono quelli che hai tu come musicista, stessa cosa per il suono.......suonerà come suoni tu!
    Alto Yamaha 875 EX Gold Plated
    Alto Signature Custom
    Flauto Muramatsu SR Heavy
    Flauto Briccialdi 9612 All Silver

  11. #11
    Moderatore L'avatar di Il_dario
    Data Registrazione
    Jan 2012
    Località
    CISNUSCULUM Isola_delle_noci_e_pappagalli
    Messaggi
    9,739
    Citazione Originariamente Scritto da tzadik Visualizza Messaggio
    Diagramma a blocchi... si fanno in terza elementare.

    io sono vecchio, usavo le penne inchiostro e calamaio nel banco : noi al più avevamo gli insiemi


    Schiaccio e baratto ergo sum
    Metronomico della "Ostello Quarna Nightmare Band"
    Anche se gioco in casa "il_padrino della cupola"
    Sax_Gallery

  12. #12
    Citazione Originariamente Scritto da Robinik Visualizza Messaggio
    Perchè....... piu semplicemente.........non lo vai a provare questo benedetto sax? Cosi molto probabilmente ti renderai conto che gli unici limiti che ha qualsiasi strumento sono quelli che hai tu come musicista, stessa cosa per il suono.......suonerà come suoni tu!
    Ho avuto questi giorni modo di provarlo. E' uno strumento davvero interessante, anche se il mio commento finisce per essere poco esaustivo. Per questo vi chiamo in causa. Non ho ancora quella dose di esperienza che può aiutarmi a valutarlo di fronte ad altri modelli.

    Ho apprezzato soprattutto la sua capacità di tirare fuori un suono pieno, non trovando limiti (la versione argento sale su di decibel quasi a dare l'idea che non ti serve amplificarlo). Ci puoi davvero tirare giu un edificio.
    La mia paura è la sua versatilità, la sua adattabilità a diversi generi musicali per potermi sentire libero di spaziare su generi diversi.

    In ultimo (chiudo ringraziando tutti voi ancora una volta per la partecipazione ;)) non so quanto un tenore argento possa perdere in fatto di (spero di essere chiaro, scusatemi altrimenti) "effetto avvolgente".
    Si alla potenza, ma credete che proprio per quello si possa perdere quell'effetto di suono morbido e caldo "forse" piu tipico dei modelli in ottone o diverso materiale?

    Grazie grazie grazie..

    - - - Aggiornato - - -

    Citazione Originariamente Scritto da tzadik Visualizza Messaggio
    Diagramma a blocchi... si fanno in terza elementare.


  13. #13
    Moderatore L'avatar di Il_dario
    Data Registrazione
    Jan 2012
    Località
    CISNUSCULUM Isola_delle_noci_e_pappagalli
    Messaggi
    9,739
    Scusa , continui a parlare di Tenore in argento, ma quello di cui stai parlando é uno strumento in ottone con placcatura in argento .
    Perchè pensi che la placcatura in argento tolga “l’effetto avvolgente” ?
    Quando hai provato questo Sax hai potuto provare anche le altre finiture e in caso positivo hai trovato differenze ?

    Io credo che il suono “morbido e caldo” che intendi tu sia frutto del musicista che sa controllare il suono e lo sa rendere così !


    Schiaccio e baratto ergo sum
    Metronomico della "Ostello Quarna Nightmare Band"
    Anche se gioco in casa "il_padrino della cupola"
    Sax_Gallery

  14. #14
    Si scusami Dario, mi sono espresso male.

    Tornando alla tua seconda domanda, provando la versione in ottone non ho percepito tutte le differenze che avrebbe probabilmente colto un orecchio allenato come il vostro.
    Ne ho solo apprezzato, oltre la sua meccanica, la potenza sonora.

    Secondo te quindi tra un ottone con placcatura in argento ed un ottone naturale la pienezza e corposità (passami i termini) sono simili e non hanno una differenza sostanziale? Con l'argento si può in altro modo parlare solo di piu potenza di volume del sax al naturale?

    (Grazie)

    Citazione Originariamente Scritto da Il_dario Visualizza Messaggio
    Scusa , continui a parlare di Tenore in argento, ma quello di cui stai parlando é uno strumento in ottone con placcatura in argento .
    Perchè pensi che la placcatura in argento tolga “l’effetto avvolgente” ?
    Quando hai provato questo Sax hai potuto provare anche le altre finiture e in caso positivo hai trovato differenze ?

    Io credo che il suono “morbido e caldo” che intendi tu sia frutto del musicista che sa controllare il suono e lo sa rendere così !

  15. #15
    Moderatore L'avatar di Il_dario
    Data Registrazione
    Jan 2012
    Località
    CISNUSCULUM Isola_delle_noci_e_pappagalli
    Messaggi
    9,739
    Non hai trovato grosse differenze perché non ce ne sono (Di grosse intendo)
    Parlando dello strumento, La finitura è l’ultima parte che influenza il suono, nell’ordine : forma , materiale , finitura !
    Prendiamo come base uno strumento in ottone , se questo viene laccato magari con vari strati di vernice, il suono rimarrà più smorzato negli armonici alti e meno potente . Se invece l’ottone subisce un trattamento galvanico di placcatura, lo strato metallico depositato non smorza in modo significativo La vibrazione e quindi il contenuto di armonici alti rimarrà pressoché invariato , con il beneficio estetico e funzionale che la lastra in ottone rimane protetta dall’ossidazione. Lo strumento placcato oro non avrà un suono brillante rispetto a quello placcato argento per effetto della più alta densità del materiale riportato .



    Schiaccio e baratto ergo sum
    Metronomico della "Ostello Quarna Nightmare Band"
    Anche se gioco in casa "il_padrino della cupola"
    Sax_Gallery

Informazioni Discussione

Utenti che Stanno Visualizzando Questa Discussione

Ci sono attualmente 1 utenti che stanno visualizzando questa discussione. (0 registrati e 1 ospiti)

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •