Pagina 2 di 2 PrimaPrima 12
Risultati da 11 a 20 di 20

Discussione: Chiver per sax tenore cinesi da 35 euro. Cosa ne pensate?

  1. #11
    Citazione Originariamente Scritto da Robinik Visualizza Messaggio
    Chiaro che il rischio che non sia un chiver di prima scelta, è abbastanza grande, però contrariamente a te tzadik, cerco di non essere sempre cosi bastian contrario, e considero anche che, finora, tutto quello che ho comprato su Aliexpress mi è arrivato puntualmente e la qualità era di molto superiore alle mie aspettative, perchè ammetto che qualche dubbio lo avevo.
    Io per esempio tiro con l'arco, me li costruisco anche da solo, quindi credo di capirci un pochino, e per curiosità ne ho comprato uno dalla Cina, perchè avevo letto su parecchi siti Americani che elogiavano la qualità di questo arco da 80 euro Cinese, e per curiosità l'ho ordinato....ebbene, è costruito benissimo, e va veramente molto bene, e se un arco è costruito male si fa presto a capire, alla prima freccia che incocchi.
    Ho preso anche altri oggetti, anche uno strumento per misurare gli spessori dei tubi, da usare per misurare la lastra delle testate dei flauti, in Italia non lo trovavo come io lo volevo, e su Aliexpress ne ho trovatu uno fatto da Dio, che funziona molto bene, e che costa pochi euro.
    Quindi, sicuramente fare un chiver che vada bene a David Sanborn non ci riescono tutti, ma a piegare un tubo di ottone penso di si, e tu puoi dire tutto quello che vuoi, tanto ormai ho capito com'è il tuo carattere, ma se mi vieni a dire che in un chiver c'è una tecnologia segreta a cui pochi hanno accesso......io rido per due giorni!!

    Stiamo dicendo la stessa cosa.
    Anche io non ho mai avuto problemi su oggetti arrivati da AliExpress. Ho comprato qualcosa ed è arrivato quello che ho ordinato.
    Quel chiver cinese ha un profilo anacronistico e il risultato sonoro è anacronistico.
    Non serve essere bastian contrari o costruire archi per capirlo: se storicamente le curve dei chiver sono state fatte in un certo modo per ragioni sonore/acustiche ed ergonomiche, ci sono delle motivazioni dietro!



    Abbiamo concetti diversi di qualità.

    I concetti di tecnologia meccanica sulla base dei quali puoi piegare una lamiera non sono segreti. Lo trovi sui libri.
    I trattamenti termici sull'ottone... stessa cosa.

    Il perchè produttori di sassofoni utilizzino metodi e procedure differenti (per ottenere risultati differenti...) è un mistero (vedi Yamaha... guardando i chiver ha a catalogo).

    Parliamo di lamiere piegate che hanno lo scopo finale di essere in grado di generare suono... non parliamo di lamiere piegate che hanno l'unico scopo di essere lamiere piegate.


    Il mantra sui chiver (specialmente quelli per tenore, perché le curve sono due) è cercare di mantenere la circolarità del canneggio, punto per punto.
    Qui si che diventa complicato... sia a livello concettuale che pratico.

    Per sintetizzare:
    - non si prendono fregature su AliExpress... si compra la roba, arriva nei tempi stabiliti.
    - il valore di quello si acquista corrisponde al valore intrinseco
    - su AliExpress trovi prodotti venduti da terzi... su prodotti sassofonistici non trovi il produttore vero e proprio: lo devi cercare altrove.


    Citazione Originariamente Scritto da Mikess Visualizza Messaggio
    Io ho preso quello diametro 28 quello di colore silver come il vecchio sax Luigi Alziati e il chiver costa 35,90! Leggendo i preziosi consigli di Tzadik e altri, adesso credo di aver preso il peggiore, mah...poi vi dirò quando arriverà!
    Nella descrizione su aliexpress è scritto come sotto:
    Sassofono tenore sassofono collo parti di riparazione 27.5 millimetri o 28 millimetri Argento placcato
    e la pagina è la seguente:
    https://it.aliexpress.com/item/32996...b-a01e2a47977f
    Il chiver sarà destinato ad un vecchio sax Luigi Alziati, a seconda di come suonerà deciderò il da farsi:
    Venderò l'intero sax, almeno completo di chiver, custodia e ritamponato a qualcuno alle prime armi;
    lo terrò per suonarlo con il chiver del mio M7;
    lo venderò ad un pub, scuola di musica o sala prove per appenderlo ad un chiodo a mo di soprammobile.
    sto cercando di mettere una foto...
    http://www.imagestime.com/imageshow....kjpg2.png.html

    Dal punto di vista estetico e sonoro... hai preso il peggiore.
    Per quello che devi farci ( ---> Luigi Alziati)... non avrebbe avuto senso investire in chiver più costosi.
    Anche perché... al livello di intonazione se non sai come era fatto il chiver originale (e se lo strumento era intonato) diventa difficile scegliere un chiver adatto... forse nemmeno c'è.

    Il concetto di misura del diametro cinese è un po' "bizzarro": probabilmente il collo dovrà essere un po' adattato (niente di anormale).

    Se ti serve un chiver da usare su un Mark 7, potrebbe aver senso investire più soldi... ma non necessariamente su un chiver da 35€.
    Il mio consiglio è sempre stato "elementare":
    Hai uno strumento Selmer?
    Vuoi "aggiornare" il suono?
    Prendi un chiver Selmer (Serie III, Reference 54...) e avrai un suono differente, il comportamente dinamico dello strumento sarà differente... MA il suono rimane Selmer!

  2. #12
    Tzadik i tuoi consigli sono stati per me preziosi come oro colato e ti ringrazio davvero di cuore! il mio obiettivo è quello di mettere un chiver al vecchio sax Alziati e farlo suonare, ma non comprerei mai un chiver non Selmer sul mio gioiello Selmer M7, quello originale va benissimo. Vi è stato un periodo che volevo un chiver diverso per il mio M7 ma poi mi sono arreso visto che non ho trovato chiver migliori dell'originale. Se il vecchio Alziati suonerà decentemente con il chiver cinese allora sarà proponibile per una vendita, tipo 150 euro compreso di nuova custodia. Però il fatto che questo cimelio suoni così forte e caldo con il chiver del mark 7 non me lo aspettavo affatto! Cavolo il chiver per un sax è come la puntina del giradischi... Alla fine della fiera spero che con il chiver cinese questo vecchio sax Luigi Alziati sia almeno intonato e che l'imbocco sia davvero 28 millimetri in modo che chi lo comprerà non mi manderà al diavolo.

  3. #13
    Citazione Originariamente Scritto da Mikess Visualizza Messaggio
    (...) il mio obiettivo è quello di mettere un chiver al vecchio sax Alziati e farlo suonare.(...)
    Citazione Originariamente Scritto da tzadik Visualizza Messaggio
    (...) non avrebbe avuto senso investire in chiver più costosi. (...)


    Su strumenti simili... l'incognita rimane sempre l'intonazione.

  4. #14
    Hai ragione tzadik, ma a parte questo chiver in particolare, che non voglio commentare, copiare qualcosa, qualcosa essa sia, non include comprendere i motivi della sua forma, basta copiarlo fedelmente, e l'effetto è lo stesso........ed è quello che fa in pratica l'operaio della Selmer o della Yamaha, lui, l'operaio, di certo non ha progettato la forma del chiver, non sa perchè deve dargli quella piega e molto probabilmente non glie ne frega niente, a lui gli danno un tubo di ottone e gli dicono che deve piegarlo, finisce li.......praticamente deve copiare un modello che gli danno.
    Lo stesso fanno i Cinesi che riproducono certi oggetti, li copiano.
    Alto Yamaha 875 EX- Alto Selmer Mark VI, flauto Muramatsu SR Heavy - flauto Briccialdi 9612.

  5. #15
    Moderatore L'avatar di Il_dario
    Data Registrazione
    Jan 2012
    Località
    CISNUSCULUM Isola_delle_noci_e_pappagalli
    Messaggi
    9,184
    Comunque non é un “tubo di ottone piegato” : per intenderci se vai al Brico o Leroy Merlin e comperi un tubo di ottone e la piegatubi , non riuscirai a produrre un collo per sax.
    L’operaio della Selmer , Yanagisawa, Yamaha e perché no R&C utilizza delle procedure produttive standardizzate con macchine e stampi progettati e disegnati appositamente per ottenere l’oggetto desiderato .
    My two cents


    @Mikess , per il vecchio tenore hai provato a chiamare Alziati qui a Milano ? Magari aveva in magazzino un vecchio collo originale e/o ti avrebbe aiutato nella sostituzione


    Schiaccio e baratto ergo sum
    Metronomico della "Ostello Quarna Nightmare Band"
    Anche se gioco in casa "il_padrino della cupola"
    Sax_Gallery

  6. #16
    ... io non andrei a dire a un operaio specializzato che lavora a Mantes-la-Ville da 30 anni che sta copiando.

  7. #17
    Sostenitore SaxForum L'avatar di nikoironsax
    Data Registrazione
    Feb 2014
    Località
    Provincia di Novara (Piemonte)
    Messaggi
    1,726
    Scusa ma non chho capito...il chiver originale cel'hai? il problema è solo la chiave spezzata? perché non ti fai risaldare la chiave spezzata?

  8. #18
    Non mi aspetto che Dario capisca quello che voglio dire, ma penso che tzadik sia abbastanza sveglio da capire che per copiare intendo che se, tu lavori in una fabbrica dove producono qualsiasi oggetto, non necessariamente chi esegue il lavoro manuale conosce i dati tecnici e progettuali dell'oggetto in questione.....a monte c'è qualcuno che ha realizzato il progetto, in base al progetto avranno fatto dei test con un prototipo, poi avranno realizzato uno stampo, o qualsiasi altro macchinario necessario a produrlo in serie, etc.
    Questo, nel caso di un chiver, si traduce che chi lo deve realizzare, di come e perchè deve essere fatto spesso non ne sa niente, a lui gli danno un chiver gia fatto. lo mettono davanti alla piegatrice e gli dicono di farne 500 pezzi uguali a quello.
    E che piaccia o no, un chiver è un tubo di ottone piegato, chiunque sappia lavorare con le proprie mani e non sia un troglodita, se gli spiegate come va fatto e gli dite adesso fanne uno uguale, ve lo fà..........
    e i Cinesi sono molto bravi e precisi nel copiare.
    Alto Yamaha 875 EX- Alto Selmer Mark VI, flauto Muramatsu SR Heavy - flauto Briccialdi 9612.

  9. #19
    Moderatore L'avatar di Il_dario
    Data Registrazione
    Jan 2012
    Località
    CISNUSCULUM Isola_delle_noci_e_pappagalli
    Messaggi
    9,184
    @ Robinik , non serve capire cosa vuoi dire , e inutile !


    Schiaccio e baratto ergo sum
    Metronomico della "Ostello Quarna Nightmare Band"
    Anche se gioco in casa "il_padrino della cupola"
    Sax_Gallery

  10. #20
    Quello che scrivo è piuttosto semplice da capire, e anche se io ironicamente l'ho volutamente semplificato, chiunque abbia un minimo di elasticità mentale e abbia esperienza di saper lavorare con le proprie mani, lo capisce subito al volo.
    Alto Yamaha 875 EX- Alto Selmer Mark VI, flauto Muramatsu SR Heavy - flauto Briccialdi 9612.

Informazioni Discussione

Utenti che Stanno Visualizzando Questa Discussione

Ci sono attualmente 1 utenti che stanno visualizzando questa discussione. (0 registrati e 1 ospiti)

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •