Pagina 2 di 2 PrimaPrima 12
Risultati da 11 a 17 di 17

Discussione: Scurire Selmer serie II Silver Plated

  1. #11
    Grazie a tutti per le risposte, stavo pensando anche ad un ted klum tonemax in alternativa, ma ho solo sentito delle recensioni e ovviamente il suono fantastico di seamus blake.. Non ho mai avuto modo di provarli, ne tanto meno di trovarli sul web, a parte sul sito ufficiale ted klum. Qualcunondi voi ha\ha avuto questo becco? Potreste gentilmente darmi qualche informazione? Grazie mille

  2. #12
    Se non hai un Super Balanced Action... e non sei abituato a suonare con un "muro di resistenza", lascia perdere i Ted Klum.
    Non è quello che ti torna utile su un Super Action II (nemmeno se cambi chiver).

    Seamus ha un approccio piuttosto unico sul tenore... riuscire ad avere il controllo che ha lui, è una cosa in cui pochi riescono.
    Puoi ottenere sonorità scure senza per forza avere tantissima resistenza.

  3. #13
    😮😮😮 Potresti spiegarmi meglio? Perché un SBA sarebbe necessario? E poi a cosa ti riferisci come resistenza elevata? Ance, becco, sassofono? Grazie

  4. #14
    Il Super Balanced Action è uno strumento su cui è estremamente semplice produrre suono.
    Se poi hai fortuna nel trovare/identificare un esemplare "fortunato"... è facile anche nel controllo dell'intonazione.

    Su strumenti con pochissima resistenza... è più semplice usare imboccature che garantiscono una grande resistenza... se proprio è necessario.
    Il Serie II è un strumento decisamente "non" con poca resistenza: è frutto di un'altra filosofia e di un altro periodo storico.

    Non è "meglio" o "peggio", è semplicemente uno strumento differente, che richiede un approccio differente.
    Tanto si può fare cambiando chiver... però non riesci a raggiungere la leggerenza di un SBA.

    Nulla ti vieta di usare quello che preferisci... ma un Serie II non è uno strumento tanto tollerante con bocchini a camera larga e con una spiccata resistenza all'emissione.

    Attenzione: i bocchini di Ted Klum sono "pensati" e "costruiti" per darti resistenza... non sono degli Otto Link moderni (o anche non moderni) dove la resistenza all'emissione è un po' una conseguenza del fattura non proprio precisa.

    Vedi, prova e valuta.

    Passare da un bocchino "facile facile" (D'Addario Select Jazz) e un bocchino "difficile difficile" (tipo un Tonemax)... potrebbe essere un po' controproducente.
    C'è davvero tanta scelta nel mezzo.

  5. #15
    Prima di passare al d'addario ho usato per più di un anno un 10mfan the classic aperta 8 e mi ci trovavo benissimo, potrei tornare in casa 10mfan e trovare qualcosa lì. Vediamo, domani il sax dovrebbe essermi restituito, faccio direttamente una passeggiata in negozio e provo qualcosa!

  6. #16
    I 10mfan sono prodotti di qualità enormemente superiore... ma il "The Classic" è un prodotto che appartiene a una categoria di suono differente rispetto al D'Addario "Select Jazz": a livello di tipologia di suono non sono confrontabili.

    Se volevi "restare scuro", dovevi restare sul The Classic o sul Merlot (e nessuno dei due comunque ti limita nel volume sonoro...)

  7. #17
    Grazie dei preziosi consigli! Riguardo al robusto cosa puoi dirmi?

Pagina 2 di 2 PrimaPrima 12

Informazioni Discussione

Utenti che Stanno Visualizzando Questa Discussione

Ci sono attualmente 1 utenti che stanno visualizzando questa discussione. (0 registrati e 1 ospiti)

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •