Pagina 2 di 3 PrimaPrima 123 UltimaUltima
Risultati da 11 a 20 di 22

Discussione: Chiavi del MI con leggero impedimento

  1. #11
    ritirato il sax!
    il tecnico dice di non aver riscontrato alcun difetto rilevante. tuttavia, non sempre ma saltuariamente, il leggero impedimento alla chiave del MI (basso) si sentiva; così, ipotizzando un problema di scarsa lubrificazione, ha smontato la vite che attraversa la chiave e ha ingrassato a dovere la zona. Costo irrilevante, direi: 35 euro - convenite?. In effetti, pacioccando un po' sembrava di avere tra le mani un sax nuovo di zecca.


    Mi permetto di dilungarmi nella vicenda solo perché potrebbe essere utile a qualcun altro... perché la storia continua...
    per via dei patteggiamenti con i miei condomini, posso suonare solo a giorni alterni; nei giorni NO, imbraccio il sax e studio solo diteggiature e tecnica in modalità MUTE (senza nemmeno innestare il chiver), per 1 ora e mezzo, a volte anche per 2 ore (in questo periodo mi sta prendendo bene!). secondo voi, il fatto di azionare le chiavi senza usare il fiato (che escluda un riscaldamento fisico dello strumento), può incidere negativamente sulla lubrificazione e sul meccanismo?
    ve lo chiedo perché giusto poco fa ho terminato un'oretta di esercizio MUTO e ho percepito nella solita chiave di MI un leggero, anzi leggerissimo ritorno del difetto.
    Yamaha YAS 480
    Becchi: Yamaha 4C - Ottolink 7* ebanite

  2. #12
    Ma il tecnico ti ha smontato tutto il sax e te lo ha lubrificato? O solo quella chiave?
    Alto Yamaha 875 EX- Alto Selmer Mark VI, flauto Muramatsu SR Heavy - flauto Briccialdi 9612.

  3. #13
    Il mio è un sax alto yas480.
    La chiave del mi (mano destra) è attraversata da una vite di media lunghezza che tocca anche le chiavi contigue. Ha quindi svitato questa vite, smontato le chiavi interessate, ingrassato il settore e rimontato.

  4. #14
    Hai fatto bene, chiedi al tuo riparatore al momento della consegna se puó consigliarti qualche accorgimento per il futuro!
    "Non basta consacrare molte ore del giorno alla scale o agli esercizi di agilità; ciò che importa più di tutto è di studiare la sonorità in tutte le sue gradazioni e soprattutto l'arte di legare i suoni fra di loro."

  5. #15
    Beh strano che tu avverta un ritardo ed il riparatore no. Se dopo la lubrificazione non ci sono stati miglioramenti si può ipotizzare che l'asta interna alla chiave sia leggermente storta oppure che le due colonnine dove passa l'asta tocchino anche di pochissimo la chiave così da generare attrito.......
    Sax tenore: Selmer SA80 II serie
    Mouthpiece: Guardala MBII wwbw

  6. #16
    Non mi sembra di aver detto che il lieve ritardo lo abbia percepito solo io. In realtà, il difetto lo hanno constatato anche l'addetto al settore fiati e il tecnico riparatore. Prima dell'intervento il difetto si manifestava quasi ogni volta che suonavo il sax (quindi a strumento caldo); a strumento freddo, si manifestava un po' meno frequentemente. Dopo l'intervento (e la relativa lubrificazione) il difetto non si è praticamente più manifestato; solo 1-2 volte, mentre studiavo tecnica e diteggiatura (senza chiver, solo chiavi e meccanica), dopo 2 ore, ho percepito un lieve accenno di difetto, ma decisamente minore del pre-intervento

  7. #17
    Come ti ha detto globe81.......è possibile che ci sia un piccolo disallineamento del perno delle chiavi, questo spiegherebbe perchè subito dopo lubrificato andava bene, e dopo un po.....(se effettivamente quello è il problema) la chiave tendeva a bloccarsi leggermente.........
    ma tutto questo discutere é abbastanza inutile, perchè quà giochiamo a chi indovina, solo che non viciamo niente!! L'unico che può dirti qualcosa è un tecnico.......quando ha il sax tra le mani!
    Alto Yamaha 875 EX- Alto Selmer Mark VI, flauto Muramatsu SR Heavy - flauto Briccialdi 9612.

  8. #18
    Si, ok, è chiaro. Allora se è inutile parlare che ci stiamo a fare tutti qui, in questo forum? Io scrivo non solo per risolvere i fatti miei, punto e basta. Scrivo soprattutto perché magari quello che è capitato a me potrebbere interessare qualcun altro. E allora, ben venga (secondo me) sviscerare la questione e, per assurdo, anche tirare a indovinare. Personalmente, al di là del mio sax, ho imparato molte cose importanti leggendo i vostri commenti. Oh, ragazzi... Se poi ritenete che questa discussione sia stata inutile, cosa volete che vi dica?!... Buona musica a tutti

  9. #19
    Moderatore L'avatar di Il_dario
    Data Registrazione
    Jan 2012
    Località
    CISNUSCULUM Isola_delle_noci_e_pappagalli
    Messaggi
    9,142
    È una discussione interessante , non ti preoccupare !
    Se il tecnico ha risolto il problema “grosso” ma in qualche modo ogni tanto questo si ripresenta , probabilmente la risoluzione necessita di approfondimento. Non credo sia dovuta al modo di suonare “in bianco” senza emissione di suono, credo più che altro sia dovuto al lavoro intenso che pratichi azionando quella chiave. Se il tecnico ha rettificato il perno o alesato le chiavi forse “dovrebbe” ripetere l’operazione, magari riparlane con lui. Spiegagli che il problema si presenta dopo molto tempo passato a suonare !
    Buona musica a te


    Schiaccio e baratto ergo sum
    Metronomico della "Ostello Quarna Nightmare Band"
    Anche se gioco in casa "il_padrino della cupola"
    Sax_Gallery

  10. #20
    Citazione Originariamente Scritto da ScalaQuaranta Visualizza Messaggio
    Si, ok, è chiaro. Allora se è inutile parlare che ci stiamo a fare tutti qui, in questo forum? Io scrivo non solo per risolvere i fatti miei, punto e basta. Scrivo soprattutto perché magari quello che è capitato a me potrebbere interessare qualcun altro. E allora, ben venga (secondo me) sviscerare la questione e, per assurdo, anche tirare a indovinare. Personalmente, al di là del mio sax, ho imparato molte cose importanti leggendo i vostri commenti. Oh, ragazzi... Se poi ritenete che questa discussione sia stata inutile, cosa volete che vi dica?!... Buona musica a tutti
    Non ti scaldare, certo che sul forum puoi imparare tante cose ed è bello condividere le proprie esperienze......io mi riferisco a questo caso specifico, nel senso che è abbastanza inutile andare avanti a riempire le pagine di questa discussione, (siamo gia a due) per una cosa che nessuno di noi può valutare, dato che il sax è nelle tue mani e noi non lo possiamo vedere!! Ti pare?
    Quindi possiamo andare avanti ancora per altre due pagine a giocare a chi indovina.......oppure ti decidi a farlo vedere a un tecnico, che in 10 minuti te lo sistema!
    Scusa, è solo una questione di praticità, ma tu puoi continuare a scrivere quanto ti pare, non preoccuparti.
    Alto Yamaha 875 EX- Alto Selmer Mark VI, flauto Muramatsu SR Heavy - flauto Briccialdi 9612.

Pagina 2 di 3 PrimaPrima 123 UltimaUltima

Informazioni Discussione

Utenti che Stanno Visualizzando Questa Discussione

Ci sono attualmente 1 utenti che stanno visualizzando questa discussione. (0 registrati e 1 ospiti)

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •