Risultati da 1 a 4 di 4

Discussione: Incredibile sax contralto Stewart Ellis

  1. #1

    Incredibile sax contralto Stewart Ellis

    Volevo fare una piccola recensione di un saxofono che possiedo da circa un anno, e che avevo comprato come muletto, perchè abitando all'estero, ho pensato di tenere un sax più economico a casa mia in Italia, ed evitare di fare avanti e indietro in aereo con un sassofono come bagaglio!Ebbene, questo sassofono, che presumo essere di origine Taiwanese, mi ha sorpreso già da appena comperato per costruzione meccanica, robusta e precisa.....ricordo che come oggetto di paragone ho uno Yamaha professionale e ora anche un Selmer SA prima serie.La costruzione della meccanica è davvero di alto livello, e molto stabile e precisa......a semplice vista si vede la robustezza, specie confrontandola con la meccanica del Selmer. Su alcuni dettagli mi sembra superiore pure allo Yamaha.Il suono è molto buono direi, e anche intonato, la sensazione.......suonandolo per un po di tempo, è che quando ritorno agli altri due sax, è che ergonomicamente me lo sento meglio rispetto al Selmer, e se la gioca alla pari con lo Yamaha, per alcune cose quasi me lo sento calzare meglio nelle mani.L'estetica è gradevole, fusto argento satinato e chiavi argento lucido.....Direi che per quello che costa......si può trovare usato intorno ai 500 euro, è un ottimo strumento.....l'ho fatto provare anche ad amici più esperti di me e mi hanno confermato la qualità di questo sax.A dire il vero, avendo ora tre contralti, lo avevo messo in vendita, ma in questi giorni a causa del fatto che ho spedito il mio Yamaha a fare qualche intervento di bellezza, ho ripreso a suonarlo, e me ne sono ri innamorato!Forse come recensione è poco tecnica, ma spero sia utile a qualcuno nel caso si trovi a dover scegliere tra i vari sax economici.
    Alto Yamaha 875 EX- Alto Selmer Mark VI, flauto Muramatsu SR Heavy - flauto Briccialdi 9612.

  2. #2
    Confermo ciò che hai detto. Ho avuto modo di provare bene anche io un contralto Stewart Ellis modello 710 ed è stata una sorpresa positiva.
    Unica pecca il meccanismo sulle chiavi basse(mignolo sinistro), passaggio do# si andrebbe regolato. Tutto sommato però per questa fascia di prezzo è uno strumento più che decoroso. Ma come su questo e su altri sax economici il fattore determinante è il tempo, bisogna vedere come si comporta nel tempo.
    Un aneddoto: ho portato il contralto Stewart Ellis 710 alle prove con un gruppo con cui suono di solito (2ore) e non se ne sono nemmeno accorti che non era il mio solito Yanagisawa :)
    Un'altra notizia è che i chiver Yanagisawa funzionano perfettamente su questo strumento :)
    A:Yana991-JJSJ Légère-S2 -A:Conn Wonder Improved JJJ6 Légère-S2-1/4-S:Yana991-Selmer D Légère S-2-3/4-
    C-Mel.:Conn(1923)-LaVoz:Med-S.in Do:Conn(1921)-Buescher- Légère S-2-3/4-S.inoYanaS981-Selmer C* Légère S-3
    http://www.almartino.it/

  3. #3
    Io non ho riscontrato nessun problema nelle chiavi del mignolo, comunque l'ho venduto da qualche mese, e il nuovo proprietario ancora mi manda messaggi ringraziandomi continuamente.........
    Alto Yamaha 875 EX- Alto Selmer Mark VI, flauto Muramatsu SR Heavy - flauto Briccialdi 9612.

  4. #4
    bene, evidentemente è un problema solo del modello che ho provato io.
    A:Yana991-JJSJ Légère-S2 -A:Conn Wonder Improved JJJ6 Légère-S2-1/4-S:Yana991-Selmer D Légère S-2-3/4-
    C-Mel.:Conn(1923)-LaVoz:Med-S.in Do:Conn(1921)-Buescher- Légère S-2-3/4-S.inoYanaS981-Selmer C* Légère S-3
    http://www.almartino.it/

Informazioni Discussione

Utenti che Stanno Visualizzando Questa Discussione

Ci sono attualmente 1 utenti che stanno visualizzando questa discussione. (0 registrati e 1 ospiti)

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •