Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 15

Discussione: Test del Selmer Soloist E ,modificato a 110

  1. #1

    Test del Selmer Soloist E ,modificato a 110

    Ciao a tutti, erano alcune settimane che vedevo un annuncio di un soloist a un prezzo irrisorio, anche per un modello moderno. 80€, e dopo averci pensato un po su mi son deciso a contattare il venditore che mi ha detto di averlo acquistato dagli USA e di non sapere chi ha effettuato la modifica ma di aver avuto conferma da Menaglio che l'apertura era di 110 rispetto alla E originale.
    Dopo ancora una settimana mi sono deciso e abbiamo concluso l'acquisto, mi sono detto che se anche avessi dovuto farlo rimettere a posto il prezzo di vendita valeva la curiosità di provarlo.
    Quando mi è arrivato ho notato subito che anche la discesa è stata modificata, anzi è stata scavata una scanalatura a mo di berg, meno accentuata. Dalle foto si capirà meglio.
    Quindi del Soloist forse non ha più nulla
    Il file audio è solo sax senza ne effetti ne equalizzazioni.
    Le prime impressioni sono buone, suona con qualsiasi cosa, ance morbide, dure...tutte danno un qualcosa, in questo lo trovo molto duttile. La prova principale l'ho fatta comunque con una La Voz Med un pochino lavorata. Per certi versi mi ricorda il berg che ho avuto ma meno sguaiato e con maggior omogeneità su tutto il registro. Con ance più morbide, suona con un filo d'aria,sui bassi molto corposo ma perde sul medio alto, dove il suono tende a rompersi e richiede un controllo del flusso d'aria notevole.
    Se qualcuno ha esperienze su questo becco, mi piacerebbe conoscerle.

    http://imgur.com/a/NkKZP

    https://soundcloud.com/vito-silvestr...e-modified-110
    Bluesax
    Ten. Selmer Super Action 80 serie I
    Ten. Amati Toneking Silver '57 (Stencil Keilwerth Toneking)
    Otto Link STM NY 7*,Dolnet '50 103, Soloist Long Shank 110, Tone Edge 8*
    Lebayle 8, V16 T7 hr
    Sopr. Werner Roth Silver '60 - Super Session J

  2. #2
    bellissimo, suono bellissimo! tanti complimenti. secondo me hai fatto un affare!
    Tenore: Selmer SBA 49xxx
    Tenore: Selmer Mark VI 98xxx
    Tenore: Selmer Reference 36
    Algola Mark I (0.108")
    Rigotti Jazz 3M/3H - D'Addario jazz select 3H

  3. #3
    In effetti è stato lavorato a mo di un duckbill.....registro grave e medio sono ok quello acuto un po meno.........si stringe troppo per me, io farei una prova con del das a ricostruire dove c'è la lavorazione a mo di bullet, tanto poi lo si toglie se non va bene......
    Sax tenore: Selmer SA80 II serie
    Imboccature: Guardala MBII wwbw, Atti phyton, Otto Link Tone Edge 8, Vandoren jumbo java T75.
    Sax alto: Buffet Crampon evette
    Imboccature, jumbo java a45, claude lakey 6*3

  4. #4
    Grazie algola, mi è andata bene in effetti
    Bluesax
    Ten. Selmer Super Action 80 serie I
    Ten. Amati Toneking Silver '57 (Stencil Keilwerth Toneking)
    Otto Link STM NY 7*,Dolnet '50 103, Soloist Long Shank 110, Tone Edge 8*
    Lebayle 8, V16 T7 hr
    Sopr. Werner Roth Silver '60 - Super Session J

  5. #5
    @globe81
    Il das.....mmh...potrebbe essere un'idea almeno per prova. Sulle note acute è anche un mio problema di emissione che ho con un po tutti i becchi, con questo bocchino l'ancia fa tanta tanta differenza, ne proverò ancora diverse prima di capire bene.Grazie
    Bluesax
    Ten. Selmer Super Action 80 serie I
    Ten. Amati Toneking Silver '57 (Stencil Keilwerth Toneking)
    Otto Link STM NY 7*,Dolnet '50 103, Soloist Long Shank 110, Tone Edge 8*
    Lebayle 8, V16 T7 hr
    Sopr. Werner Roth Silver '60 - Super Session J

  6. #6
    il registro alto è così perché non ci hai ancora lavorato bene con la laringe siccome sei abituato a suonare con becchi dalla camera larga, non è un problema di bocchino.
    reputo questo acquisto un gran bel colpo... e potrebbe essere un'idea questa modifica per ridare splendore a questi soloist che sono fatti benissimo, con materiale buonissimo ma un po snobbati ultimamente.

    ancora complimenti!!
    Tenore: Selmer SBA 49xxx
    Tenore: Selmer Mark VI 98xxx
    Tenore: Selmer Reference 36
    Algola Mark I (0.108")
    Rigotti Jazz 3M/3H - D'Addario jazz select 3H

  7. #7
    ci lavorerò su per aprire di piu il registro alto In effetti mi chiedo come mai questo becco non sia tanto usato....
    Bluesax
    Ten. Selmer Super Action 80 serie I
    Ten. Amati Toneking Silver '57 (Stencil Keilwerth Toneking)
    Otto Link STM NY 7*,Dolnet '50 103, Soloist Long Shank 110, Tone Edge 8*
    Lebayle 8, V16 T7 hr
    Sopr. Werner Roth Silver '60 - Super Session J

  8. #8
    Citazione Originariamente Scritto da algola Visualizza Messaggio
    il registro alto è così perché non ci hai ancora lavorato bene con la laringe siccome sei abituato a suonare con becchi dalla camera larga, non è un problema di bocchino.
    reputo questo acquisto un gran bel colpo... e potrebbe essere un'idea questa modifica per ridare splendore a questi soloist che sono fatti benissimo, con materiale buonissimo ma un po snobbati ultimamente.

    ancora complimenti!!
    Sono d'accordo.. non mi sembra affatto un bocchino che si stringe o perde in alto, anzi mi sembra molto definito su tutta l'estensione e sembra anche molto spontaneo a tutti i volumi. Per essere un primo sample appena preso direi che hai già un ottimo risultato. Credo anche io come algola che devi ancora prendere un po' di confidenza e vedrai che ti darà delle belle soddisfazioni.

    Oltretutto lo trovo assolutamente adatto al suono del tuo Selmer.
    t: Selmer Mark VI - Borgani Silver Pearl
    s: Buescher TT 1926
    mps t: CG Firenze
    mps s: Drake
    D'Addario - Legère - Giuliani

  9. #9
    Sono d'accordo con te Ziùbelu, ttra l'altro data la lunghezza ho dovuto cambiare un pochino la mia postura, niente di esagerato ma un piccolo adattamento che influisce anche nel modo di buttarci aria dentro.E' un becco che può tranquillamente essere utile per farci di tutto, tempo fa ho visto un paio di video di Ionata che suonava un long shank....beh un gran bel timbro, mi ripeto... non so perchè sia così poco usato.
    Bluesax
    Ten. Selmer Super Action 80 serie I
    Ten. Amati Toneking Silver '57 (Stencil Keilwerth Toneking)
    Otto Link STM NY 7*,Dolnet '50 103, Soloist Long Shank 110, Tone Edge 8*
    Lebayle 8, V16 T7 hr
    Sopr. Werner Roth Silver '60 - Super Session J

  10. #10

    TEST SOLOIST E ,modificato a 110

    La particolarità di Max è che suona con dei Bocchini assolutamente "base" (magari lavorati) tirandoci fuori sonorità magnifiche. Parlo di Bocchini che si trovano sul mercato a 80-100 euro. Ricordo un video su YouTube dove suonava all'osteria Mattana "Autumn in NY" con un Borgani e un cavolo di bocchino che non ricordo che aveva un suono straordinario. Forse un Ottolink in ebanite.. non suona niente in metallo.
    t: Selmer Mark VI - Borgani Silver Pearl
    s: Buescher TT 1926
    mps t: CG Firenze
    mps s: Drake
    D'Addario - Legère - Giuliani

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Informazioni Discussione

Utenti che Stanno Visualizzando Questa Discussione

Ci sono attualmente 1 utenti che stanno visualizzando questa discussione. (0 registrati e 1 ospiti)

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •