Pagina 2 di 3 PrimaPrima 123 UltimaUltima
Risultati da 11 a 20 di 23

Discussione: Enrico Marchioro, inventore del sax in sintonia con la natura

  1. #11

    Data Registrazione
    Feb 2013
    Località
    Terre di mezzo
    Messaggi
    700
    A proposito del temperamento (che è cosa diversa dall'intonazione, che è l'argomento del messaggio originale): gli strumenti a fiato non sono strumenti per loro natura "temperati". L'intonazione delle note è un compromesso tra le proprietà fisiche dello strumento, la disposizione dei fori e l'interazione con il corpo del musicista. L'altezza di un suono non è assoluta: se una nota ha funzione di sensibile, ad esempio, è più alta che in altre funzioni. E c'è differenza tra suonare da solisti o come parte di un ensemble.

    Il buon vecchio Bach ha sperimentato un po' tutte le accordature, e quella che usava più spesso sembra sia la Werckmeister. Il temperamento equabile è un esperimento. Gli organi su cui suonava non usavano la stessa accordatura di un clavicembalo.

    Citazione Originariamente Scritto da tzadik Visualizza Messaggio
    Lo standard con A4 = 440 Hz comunque non è solo "jazz degli anni '50 e '60".
    Lo standard A4 = 440Hz è una delle tante convenzioni apparse nella storia, che funziona ancora da riferimento scolastico ma non è più rispettata né dalle orchestre (i Berliner si accordano a 445, Boston a 444, San Pietroburgo a 442), né dai costruttori di strumenti musicali. Io faccio tastiere elettroniche vendute in diverse culture, e devo stare attentissimo ad offrire anche alternative di intonazione e scala.

    Domani potrebbe apparire una nuova convenzione che fa essere obsoleto il nostro A = 440 stabilito per legge. Io mi accordo a 440 perché sono un dilettante e non ho particolari esigenze filologiche o di identità timbrica, ma per il mio cornetto accordato a 466 devo far saltare la convenzione per forza.

    Mi sorprende però l'idea che solo pochi costruttori possano costruire strumenti accordati in un certo modo. Fare i calcoli prendendo per riferimento A = 440 o A = 432 richiede una matematica diversa?

    Citazione Originariamente Scritto da tzadik Visualizza Messaggio
    Si... e infatti quel pazzo belga per quello strumento ha rischiato la bancarotta... e ha capito che il business era vendere legature... e ance... e qualche imboccatura.
    Non credo che pensasse di farci chissà che guadagno. Ancora una volta: passione per un esperimento, per suoni e tecniche nuovi. Comunque, l'aulochrome non è affatto sepolto, ed è ancora nella home page di FL: http://www.aulochrome.com

    Citazione Originariamente Scritto da tzadik Visualizza Messaggio
    Il lagnoso norvegese ha una collezione sterminata di strumenti... e probabilmente anche di riveberi (non solo a molla).
    Sta di fatto che quando ha tirato fuori quello strumentino, tanto tempo fa, fece una cosa bizzarra. Avrebbe potuto suonare un sax alto come fanno tutti, invece di quel buffo gingillo. Sperimentazione.

    Paolo

  2. #12
    Moderatore L'avatar di Il_dario
    Data Registrazione
    Jan 2012
    Località
    CISNUSCULUM Isola_delle_noci_e_pappagalli
    Messaggi
    9,158
    Non so nulla, o quasi, di tutto ciò che dite : armonie temperamenti diapason coristi che dir si voglia , per cui non entro nel merito; ma in quanto "produttore di strumenti " (non musicali) posso dire che sono favorevole all'innovazione ed alla sperimentazione : alla voglia di costruire cose "matte " ! La cosa che mi da fastidio è che spessissimo , per giustificare il proprio operato si tira in ballo : il biologico, gli OGm , la salute, la natura , i bambini malati...... argomenti che evidentemente oggigiorno "fanno colpo" a prescindere !



    Schiaccio e baratto ergo sum
    Metronomico della "Ostello Quarna Nightmare Band"
    Anche se gioco in casa "il_padrino della cupola"
    Sax_Gallery

  3. #13
    Hai centrato il punto...
    Dal sopranino al baritono R&C
    http://www.davidbrutti.com

  4. #14
    Mi sembra una gran cagata :)

  5. #15

    Data Registrazione
    Feb 2013
    Località
    Terre di mezzo
    Messaggi
    700
    A proposito, a quando un sito biologico ed ecosostenibile? I moderatori ci assicurano che i server sono alimentati da energie rinnovabili, e non emettono radiazioni dannose per la salute dei bambini? :)

    Paolo

  6. #16
    la frequenza convenzionale del la è mutata parecchie
    volte negli ultimi secoli passando dal valore di 504 del 1636 al 377 del 1766
    Fino a giungere al 440 del 1953.
    se ne fa una bella argomentazione qui:
    http://forum.fingerpicking.net
    Così tanto a livello informativo. .
    Il mio Contralto Buffet S1 ha il pich a 442HZ a testimoniarlo anche una Bella "A1"(la1=442HZ)incisa sulla campana ! !a me dissero che era l'accordatura "americana";ma poi ho scoperto che era anche quella per ka classica in Europa Continentale...Comunque...
    Se calcoliamo che oggi giorno i pianoforti vengono accordati a 443-445HZ,correzioni di 2-3 HZ non danno problemi di intonazione,al contrario carrezioni di 6HZ,o superiori, comportano invece sempre più problemi: l'intonazione delle ottave, così come di altri intervalli, non è più accurata.
    Vabbè...
    Chi ha voglia e tempo secondo me può sperimentare tutto ciò che gli pare!
    S R&C R1jazz AGU++/G,R&C G Maurino 10* - Legatura Flexiton ottone - Rico SJ M 3,Woodstone 3,La Voz MH,Rigotti gold 3 strong,Hemke3,ecc.
    T R&C Two Voices Bronzo ed Argento/no F#,Drake Jazz Ceramic Chamber 8 - Legatura Rovner Platinum 1RL - Ance Woodstone 3, Daddario SJ H 3,Rigotti gold 3 strong,ecc..

  7. #17

    Data Registrazione
    Feb 2013
    Località
    Terre di mezzo
    Messaggi
    700
    Il pianoforte è una questione ancor più complicata. Per evitare che le potenti armoniche dei bassi battano con le note più acute in un sistema temperato, si usa abbassare i bassi e alzare gli alti. L'accordatura si fa in parte con il diapason, in parte ad orecchio ascoltando le armoniche dello strumento stesso. Che va accordato rigorosamente per quinte.

    Paolo

  8. #18
    le tesi suggestive fin quando non diventano ingannevoli sono piacevoli da leggere.
    vuoi mettere..... un sax in armonia con la natura rispetto ad uno contro.
    detto questo i miei sax sono in armonia perfetta con la natura e con tutto ciò che mi circonda , il problema è il sassofonista........
    sono d'accordo con Saxfox79 chi a voglia e tempo sperimenti il più possibile ed io da utente finale non posso che esserne contento.
    no mi toccate Mr. F.L. perché ha creato per il sax alcuni oggettini : bocchini fascette ecc che mi rendono felice giorno dopo giorno.
    sax tenore selmer sba 1948 mk6 m 114906 bocchino francois louis

    ancia di plasticazza (bari) m

  9. #19
    nemmeno io riesco a capire dove sta il tornaconto dei poteri forti nel farci ascoltare musica a frequenze che ci fanno ammalare (noi e loro)...case farmaceutiche che fanno ansiolitici,psicofarmaci,anti tumorali complotterebbero dunque a suon di musica per aumentare i fatturati? Politici che approfitterebbero dei nostri malumori e malesseri caratteriali per fare quel che vogliono e tutto questo a suon di musica come se non bastassero tutti gli altri modi che pure ci sono? Non saprei e nemmeno ho voglia di saperlo. Una cosa che,invece,mi lascia perplesso è il pensare che solo due o tre costruttori al mondo possano progettare e costruire strumenti accordati a frequenza più alta o più bassa dei 440...non mi pare possibile proprio perché la frequenza fondamentale è stata cambiata così tante volte nel corso dei secoli che se questo fosse complicato (o addirittura impossibile) non sarebbe stato fatto o fatto malamente. Si può e si sa come costruire un oboe,un flauto,un cello,una spinetta da 415 a sopra il 444,perché sarebbe diverso o più complicato per un sax? Non mi piace pensare che un bravo liutaio non sappia costruire uno strumento degno senza l'aiuto di sofisticati macchinari e nemmeno pensare che tutti gli strumenti antichi e vecchi siano in assoluto più stonati di quelli di oggi. Come non ci sono complotti di massoneria vaticano eccetera,ugualmente non c'è una cupola di due o tre costruttori che sanno "come si fa" e congegni,programmi,macchinari che rendono possibili soluzioni altrimenti irraggiungibili (o,almeno,non ci sono ancora). La fede è una bella cosa,credere alla scienza lo è altrettanto,ma,ancora,all'uomo è demandato l'incarico di camminare su una strada che non le escluda ma che non le renda sovrane né l'una né l'altra.
    Opinione personale del nero

  10. #20
    Citazione Originariamente Scritto da David Brutti Visualizza Messaggio
    Di argomentazioni ce ne sono eccome, leggi bene
    No guarda, l'articolo non dice granché. Però è bene che ci siano queste persone che tirino il freno su tutte queste teorie, ipotesi che riempiono il web, in modo da mettere in guardia le persone a non credere al primo racconta storie furbetto.

    Purtroppo però molti si appassionano alle ipotesi più varie, e se poi ci metti dietro anche la cospirazione di chissà chi allora il romanzo è servito, come ben dice l'articolista. Poi oggi vanno di moda le teorie più varie ... e Voyager


    In effetti però la scienza vera, quella che cerca di capire, di spingersi oltre quello che è noto, esiste. E' consapevole che il progresso è fatto di idee, ipotesi, esperimenti .... sa che quello che sappiamo sul mondo e sulle interazioni tra sistemi (tra cui il corpo umano) è poco e cerca di avanzare, ma con i piedi di piombo! Giustamente.

    Nel secolo scorso la scienza ha intrapreso una via che adesso mostra i suoi limiti: estrema specializzazione tra aree, incomunicabilità tra le stesse (In verità c'erano anche scienziati che non concordavano con la linea comune di specializzazione delle aree, ma venivano messi un po' in disparte) .... oggi ci si rende conto che per capire e affrontare i problemi che abbiamo di fronte bisogna mettere assieme tutte le discipline, in modo da lavorare a più ampio spettro possibile: fisica, chimica, biologia, ingegneria, medicina .... tutto deve adoperarsi per una comprensione completa.

    Il fatto che alcuni postulati delle scienze biologiche siano messi in grande discussione è evidenza che la chiusura dei decenni scorsi è superata.

    Faccio un esempio tra i molti che si possono trovare:
    http://www.intechopen.com/books/canc...n-modalit#SEC9

    I paragrafi 7 e 8 sono interessanti: discutono brevemente degli effetti delle onde a bassa frequenza sulla biologia cellulare, sugli effetti che possono causare, soprattutto verso alcune malattie. E' interessante, è un'area di studio, non si può certo dire che siano tutte stupidaggini. Magari anche il suono, le onde sonore, specie quelle a bassa frequenza che possono penetrare in profondità nei corpi, hanno la capacità di interagire con le strutture cellulari ed intracellulari.
    Il fatto è che ora sappiamo che si sono questi effetti ... poi sarà anche da capire se ci sono frequenze più promettenti di altre o se una vale l'altra. E nel primo caso, sarà anche da capire il perché



    Tornando all'argomento del sax in sintonia con la natura, a livello scientifico appunto non sappiamo (ora, poi chissà) se esistano alcune specifiche frequenze che hanno degli effetti benefici sulla biologia. Ci sono ipotesi, ci sono tesi, siamo ancora molto lontani dal dire "sì" o "no". E' chiaro che a livello scientifico ottenere un risultato del genere non sarà certo un passo breve ... è qualcosa che richiede una comprensione elevatissima di tutto il sistema, specie se vogliamo metterlo in relazione con il pianeta.

    Alcune Tradizioni antiche, direi tutte, raccontano della relazione dell'uomo con la natura, in effetti in tutte le culture antiche si possono rilevare analogie.... sono argomenti affascinanti che però si prestano a errori di interpretazione, anche perché non sono argomenti che si esauriscono leggendo sul web qualche paginetta ( e poi le Tradizioni sono orali da sempre, non ci sono manuali)

    Qualche volta succede che la scienza attuale, percorrendo la propria strada fatta di ipotesi, studi, sperimentazioni, arrivi agli stessi risultati delle antiche tradizioni .... chissà allora che c'è da scoprire ancora .....


    ..... lo scopriremo su Voyager!

Pagina 2 di 3 PrimaPrima 123 UltimaUltima

Informazioni Discussione

Utenti che Stanno Visualizzando Questa Discussione

Ci sono attualmente 1 utenti che stanno visualizzando questa discussione. (0 registrati e 1 ospiti)

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •