Risultati da 1 a 8 di 8

Discussione: Fraseggio swing anni '20 - '30

  1. #1

    Fraseggio swing anni '20 - '30

    Ciao,
    mi sto imbattendo (con entusiasmo) in brani swing ( tipo It don't mean a thing - I've found a new baby...) ma vorrei sviluppare un linguaggio più appropriato per affrontare i soli.
    Avete consigli in merito (oltre al mio carissimo amico ASCOLTO)?
    Grazie!

    Giuseppe
    http://www.malchevada.it

    Tenore Selmer Serie I.
    Otto link 8*.
    Rigotti 3 medium.

  2. #2

    Re: Fraseggio swing anni '20 - '30

    Louis Armstrong, Sídney Bechet, Luis Russell (pianista di King Oliver e Louis Armstrong)..
    Coleman Hawkins.
    Ah, e Illinois Jacquet (il top).
    ★ S 1997 Yanagisawa SC901
    ★ A 1926 Buescher True Tone
    ★ T 1941 Conn 10M
    ★ T 1934 Conn Transitional
    ★ B 1940 Pennsylvania Special

  3. #3

    Re: Fraseggio swing anni '20 - '30

    mhmhmhmh ............ invito ad ascoltare questo straordinario CD: Don Byron "Bug Music"
    I due eccellenti sassofonisti presenti del CD, sono:
    Bob De Bellis, tenor saxophone (1, 8-14) e Steve Wilson, alto saxophone (1-7, 14)

    Qui un'assaggino ....... http://www.youtube.com/watch?v=1XjSOL-tjjQ
    I più curiosi magari si chiederanno ...... ma chi era Raymond Scott ?

  4. #4

    Re: Fraseggio swing anni '20 - '30

    Beh, avevo specificato oltre all'ascolto...
    http://www.malchevada.it

    Tenore Selmer Serie I.
    Otto link 8*.
    Rigotti 3 medium.

  5. #5

    Re: Fraseggio swing anni '20 - '30

    Non credo ci sia un altro modo sai.. Non vedo molti insegnanti di questo stile in giro, anche se ho visto molte bande dal vivo, ballo Lindy Hop da 2 anni e sono stato a vari festival internazionali, anche normalmente non faccio altro che non sia relazionato con la musica di questi anni.

    Quest'estate sono stato a Heeräng in Svezia al festival di Swing, Lindy Hop etc, ho fatto un seminario di una settimana con Hans Carling, personaggio che suonava con gente come Louis Armstrong, Ben Webster, Dexter Gordon quando giravano per il nord Europa (lo trovi su Wikipedia).

    Seminario orientato al modo di suonare antico, New Orleans e poco dopo, mirato a far ballare la gente nelle feste Swing (c'è un grosso revival al momento, movimento nato nel 1982 proprio a Herräng in Svezia).

    Posso riassumere le 4 cose che mi ricordo:
    1. Le tensioni sono importanti. Il basso e il piano già suonano 1 3 5 7 dell'accordo, mettere dentro quelle note che creano tensione gradevole
    2. Iniziare le frasi sulle tensioni e risolverle sulle note dell'accordo
    3. Imparare i Riffs che si suonavano all'epoca (esempio: 1 o'clock jump di Count Basie) ad esempio mentre il solo di sax, riff di trombe con sordina, e viceversa
    4. Cadenze super importanti, l'ascoltatore deve sapere quando finisce e inizia il chorus
    5. Il solo si costruisce con un insieme di frasi "lapidarie"
    6. … etc

    Cerca Gentleman & Gangsters, Carling Family Big Band (la figlia di Hans, trombonista e multi strumentista ti farà impazzire), Juan Klappenbach, Doc Scanlon, Cannibal Dandies, queste sono le validissime bande che ho visto dal vivo, te le consiglio perché suonano questo stile di musica al giorno d'oggi.
    ★ S 1997 Yanagisawa SC901
    ★ A 1926 Buescher True Tone
    ★ T 1941 Conn 10M
    ★ T 1934 Conn Transitional
    ★ B 1940 Pennsylvania Special

  6. #6
    Oltre all'ascolto ed allo studio dell'armonia, non guasta mai cercare di comprendere l'epoca in cui uno stile si è sviluppato.
    Un paio di consigli alla lettura:
    -Racconti dell'età del Jazz di F.S. Fitzgerald
    -Luis Armstrong, la mia vita a New Orleans

    Di quest'ultimo ho scritto una breve recensione
    http://www.leoravera.it/2014/10/18/l...a-new-orleans/

  7. #7
    Citazione Originariamente Scritto da giuseppeelides Visualizza Messaggio
    Ciao,
    mi sto imbattendo (con entusiasmo) in brani swing ( tipo It don't mean a thing - I've found a new baby...) ma vorrei sviluppare un linguaggio più appropriato per affrontare i soli.
    Avete consigli in merito (oltre al mio carissimo amico ASCOLTO)?
    Grazie!

    Giuseppe
    Io studio su un vecchio Metodo per saxofono di Jimmy Dorsey, ed. Curci. Tutti gli studi su scale e fraseggi sono godibilissimi, nello stile anni 30. Forse trovi la ristampa, il mio è del 1983 :)
    buon lavoro.

  8. #8
    quoto Rockandrollaz posso aggiungere che questo che ti ha indicato è il metodo utilizzato per l'improvvisazione a prescindere dagli anni 20 30.
    magari i punti 1 e 2 saranno studiati ancor di più costruendo frasi sui così detti corners . o addirittura sulle estensioni.(la musica successiva anche al giorno d'oggi è basata su questi aspetti)
    se invece darai prevalenza al punto 3 i riffs , ancorerai ancor di più il tuo linguaggio al periodo.

    sax tenore selmer sba 1948 mk6 m 114906 bocchino francois louis

    ancia di plasticazza (bari) m

Informazioni Discussione

Utenti che Stanno Visualizzando Questa Discussione

Ci sono attualmente 1 utenti che stanno visualizzando questa discussione. (0 registrati e 1 ospiti)

Discussioni Simili

  1. Problema fraseggio blues, come fare?
    Di sirvano nel forum Tecnica
    Risposte: 50
    Ultimo Messaggio: 29th September 2014, 21:44
  2. Come avvicinarsi al fraseggio e linguaggio jazz?
    Di goodhour nel forum Improvvisazione e arrangiamento
    Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 21st April 2011, 18:27
  3. Art Pepper, fraseggio e brani
    Di just nel forum Sax jazz e blues
    Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 28th August 2010, 23:08
  4. Fraseggio, esercizi utili?
    Di nel forum Tecnica
    Risposte: 15
    Ultimo Messaggio: 24th June 2008, 18:07
  5. Fraseggio Jazz
    Di nel forum Improvvisazione e arrangiamento
    Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 26th June 2007, 16:25

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •