Pagina 1 di 3 123 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 21

Discussione: Sax nel pop

  1. #1

    Sax nel pop

    Nelle canzoni moderne il sax latita,si sente sempre meno. Auspico un‘inversione di tendenza,che ne pensate?
    SAX TENORE JUPITER.BOCCHINO VANDOREN T35.ANCE RICO 3.

  2. #2

    Re: Sax nel pop

    Personalmente sarei contento di vedere (e sentire) il sax più utilizzato in contesti musicali moderni a patto che non rievochi troppo i classici riff 80s! ;)
    Yamaha YAS 275, Lebayle Metal Studio #7, ance Vandoren Java 2,5.

  3. #3

    Re: Sax nel pop

    Secondo me il problema è che è piu' conveniente far fare le parti di solo a una chitarra o una tastiera visto che fanno gia' parte della formazione "classica" per musica leggera. Chiamare un sassofonista bravo ( e bravo vuol dire non solo tecnicamente ma che abbia anche un gran buon gusto nei soli ) vuol dire dover pagare una persona in piu' per arrangiamenti, prove, registrazioni, concerti del tour. Se sono il produttore e devo pagare un sassofonista che durante un tour mi suona 3 - 4 pezzi allora faccio senza o faccio fare ad un synth...molti sassofonisti professionisti sono anche chitarristi / tastieristi proprio perchè di solito si suona con 2 chitarre o 2 tastiere e allora riescono ad inserirsi in pianta stabile nelle formazioni.

  4. #4

    Re: Sax nel pop

    A me personalmente non dispiacerebbe come idea quella del cantante sassofonista tipo Joe Jackson o Rindy Ross solo meno 80s, il problema è che il sax ultimamente è proprio assente, cioè non c'è neppure l'idea di avere uno strumentista che si divida tra, ad esempio, chitarra o tastiera e sax.
    Yamaha YAS 275, Lebayle Metal Studio #7, ance Vandoren Java 2,5.

  5. #5

    Re: Sax nel pop

    Citazione Originariamente Scritto da Frap
    il problema è che il sax ultimamente è proprio assente, cioè non c'è neppure l'idea di avere uno strumentista che si divida tra, ad esempio, chitarra o tastiera e sax.
    Concordo. Qua nel savonese, non c'è un gruppo (o quasi) che ha un fiato di qualsiasi famiglia. Scusatemi, a me piacciono quasi tutti gli strumenti, ma con tutto rispetto non ce la faccio più ad ascoltare solo bassi, chitarre e a volte tastiere in molti generi
    Sopr Trevor James SR Curvo Borb Oliver B8 - Plasticover ZZ 3
    Alto R&C FISM - SA80II CG ottone 7* - Hahn 2,5
    Ten SA80II Dukoff M7 Florida - Rigotti Gold 3
    Clar B&C E10 - Noblet in Do Van 5JB - Légère SS 3,25
    Tromba Buescher Gewa 3C

  6. #6

    Re: Sax nel pop

    Infatti solo alcuni big ( veramente big ) hanno fissi nell'organico sassofonisti che suonano altri strumenti o cantano, vedi patty pravo o vasco....

  7. #7

    Re: Sax nel pop

    Secondo me ultimamente si è portata avanti la nuova dimensione del sax moderno cioè il sax suonato sempre più in ambito jazz e in formazioni tipo trio quartetto, favorendo così l'idea che nei pezzi di musica leggera, pop ecc. il sax non sia più il "benvenuto" :mha...: (anche per colpa di un atteggiamento "colpevole" di tanti jazzisti che snobbano il pop così come il liscio ecc... :ehno: ) per cui insieme alla crisi e alla comodità/economicità di un elemento in meno sta succedendo quanto sopra.
    Scusate lo sfogo ma lo dovevo dire... :muro((((

    Bracco
    SS YSS 475 I, ottolink 5 rico jazz 3s
    AS YAS 62, ottolink EB 0.83, java red 2
    TS SA80 II, kiver M VII, berg larsen duck billy 100,java red 2½
    CL Buffet E13L, buffet standard, Vandoren blu 2½
    FL YFL 331

  8. #8

    Re: Sax nel pop

    Citazione Originariamente Scritto da bracco
    Secondo me ultimamente si è portata avanti la nuova dimensione del sax moderno cioè il sax suonato sempre più in ambito jazz e in formazioni tipo trio quartetto, favorendo così l'idea che nei pezzi di musica leggera, pop ecc. il sax non sia più il "benvenuto" :mha...: (anche per colpa di un atteggiamento "colpevole" di tanti jazzisti che snobbano il pop così come il liscio ecc... :ehno: ) per cui insieme alla crisi e alla comodità/economicità di un elemento in meno sta succedendo quanto sopra.
    Scusate lo sfogo ma lo dovevo dire... :muro((((

    Bracco
    Sono d'accordo, in più aggiungo che studiare jazz non vuol dire poi non saper suonare niente altro, un po come accade per i musicisti classici. Per me si sta perdendo un po la duttilità, non per niente i più grandi dell'epoca moderna sanno passare abilmente da un genere all'altro sapendolo interpretare e senza ridurre tutto ai soliti pattern
    Bluesax
    Ten. Selmer Super Action 80 serie I
    Ten. Amati Toneking Silver '57 (Stencil Keilwerth Toneking)
    Otto Link STM NY 7*,Dolnet '50 103, Soloist Long Shank 110, Tone Edge 8*
    Lebayle 8, V16 T7 hr
    Sopr. Werner Roth Silver '60 - Super Session J

  9. #9

    Re: Sax nel pop

    Citazione Originariamente Scritto da Bluesax
    Citazione Originariamente Scritto da bracco
    Secondo me ultimamente si è portata avanti la nuova dimensione del sax moderno cioè il sax suonato sempre più in ambito jazz e in formazioni tipo trio quartetto, favorendo così l'idea che nei pezzi di musica leggera, pop ecc. il sax non sia più il "benvenuto" :mha...: (anche per colpa di un atteggiamento "colpevole" di tanti jazzisti che snobbano il pop così come il liscio ecc... per cui insieme alla crisi e alla comodità/economicità di un elemento in meno sta succedendo quanto sopra.
    Scusate lo sfogo ma lo dovevo dire..

    Bracco
    Sono d'accordo, in più aggiungo che studiare jazz non vuol dire poi non saper suonare niente altro, un po come accade per i musicisti classici. Per me si sta perdendo un po la duttilità, non per niente i più grandi dell'epoca moderna sanno passare abilmente da un genere all'altro sapendolo interpretare e senza ridurre tutto ai soliti pattern
    Sono d'accordo con entrambi, io suonerò sempre di tutto e ascolterò sempre di tutto inerente ai fiati in genere.
    Penso anche che suonare bene nelle bande cittadine e il liscio soprattutto il romagnolo non sia così scontato come molti possono pensare. La snobbatura di un qualsiasi genere è un attegiamento che reputo poco professionale. Per esperienza ho avuto modo di suonare in un gruppo di liscio dove un musicista era parente di un grande clarinettista di un famoso teatro. Di tecnica mi faceva paura ma non riusciva a dare la giusta interpretazione :D

    Poi non dimentichiamoci che il jazz è si la meta di molti ma lo è molto meno per chi balla che, per fortuna mia o nostra, è la fetta più grossa della torta
    Sopr Trevor James SR Curvo Borb Oliver B8 - Plasticover ZZ 3
    Alto R&C FISM - SA80II CG ottone 7* - Hahn 2,5
    Ten SA80II Dukoff M7 Florida - Rigotti Gold 3
    Clar B&C E10 - Noblet in Do Van 5JB - Légère SS 3,25
    Tromba Buescher Gewa 3C

  10. #10

    Re: Sax nel pop


Pagina 1 di 3 123 UltimaUltima

Informazioni Discussione

Utenti che Stanno Visualizzando Questa Discussione

Ci sono attualmente 1 utenti che stanno visualizzando questa discussione. (0 registrati e 1 ospiti)

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •