Risultati da 1 a 9 di 9

Discussione: Studente fuori sede...che non può esercitarsi :(

  1. #1

    Studente fuori sede...che non può esercitarsi :(

    Salve a tutti!Sono Ugo,sassofonista da 5 anni (ora ne ho 20) e dal 2013 iscritto al primo anno della classe di jazz di un conservatorio del sud italia (evito di precisare quale,poi capirete perché)

    Sono uno studente fuori sede dato che il conservatorio dista 150km da casa,ho una casa in affitto con altri ragazzi in periferia e stupidamente pensavo che il conservatorio desse la possibilità a chi come me vive lontano da casa di poter studiare nelle aule libere,non dico 8 ore al giorno,ma almeno un minimo.Bé,mi sbagliavo,eccome!

    Le aule libere non ci sono quasi mai,e quando ci sono è difficile studiarci perché non essendo insonorizzate spesso do fastidio a chi è accanto,sopra e persino sotto :muro(((( Tra l'altro non è prevista alcuna prenotazione (aula di percussioni a parte,a cui io non posso accedere) quindi non posso nemmeno reclamare che sia un mio diritto,basta che arrivi un maestro e devo sloggiare.Il maestro di strumento m'ha detto che a prescindere da questo studiare in conservatorio tutti i giorni non è comunque consigliabile (troppe distrazioni,troppi rumori,ecc),ma non m'ha saputo consigliare altro.

    A casa non se ne parla di studiare,dopo 20 minuti che ho suonato per la prima volta volevano linciarmi sia i vicini che i miei coinquilini,studenti di università non musicisti.

    Non ho l'auto,quindi non posso nemmeno rinchiudermi là dentro per studiare.Ogni tanto vado in un parco vicino,o in sala prove (8€ l'ora :muro(((( ) ma studio con assoluta discontinuità e decisamente male.Le 5 ore che studiavo quando ero a casa con i genitori sono un lontano ricordo e l'esame di strumento è andato malissimo,ho preso 18 ma l'ho rifiutato

    Non so che fare a questo punto.Cambiare conservatorio e cercarne uno meglio organizzato?Abbandonare del tutto e tornare a casa?Almeno studierei!Passare a chitarra jazz? :D

    Spero in qualche consiglio per un povero sassofonista depresso

  2. #2

    Data Registrazione
    Oct 2010
    Località
    Bari, Brindisi
    Messaggi
    345

    Re: Studente fuori sede...che non può esercitarsi :(

    Un problema comune anche a me qualche anno fa.

    Per come la vedo io le soluzioni non sono molte: cambiare conservatorio potrebbe non servire a nulla in quanto non credo che siano molti i conservatori che hanno spazi adeguati allo studio personale (specie se rimani in questa area geografica) e comunque se hai scelto quel conservatorio probabilmente l'hai fatto soprattutto per motivi didattici.

    Suonare a casa se hai coinquilini che non sono d'accordo te lo puoi scordare a meno di entrare in conflitto perenne!

    Potresti considerare di tornare a casa e fare il pendolare: 150Km non sono troppi se i collegamenti sono discreti e potresti anche risparmiare qualcosa (conosco molti studenti di conservatorio pendolari che se ne fanno anche di più quasi ogni giorno).

    L'alternativa che ti consiglio io è questa: trova un locale adibito (o da adibire) a sala prove da condividere con altri (altri studenti nella tua stessa situazione, altre band, la tua band ecc. ). Ci si divide l'affitto di solito già abbastanza modesto e si stabiliscono i turni. Di solito nelle città c'è sempre qualche posto dove si affittano box auto, magazzini e simili e dove quasi tutti i gruppi hanno un locale per le prove. Con qualche decina d'euro al mese ti garantisci un posto dove suonare giornalmente per delle ore in tutta tranquillità. Prova a chiedere in giro! ;)

  3. #3

    Re: Studente fuori sede...che non può esercitarsi :(

    considera pure l'opzione sordina .
    io ho risolto in parte :
    l'abbattimento del suono è rilevante.
    le note dolenti sono la produzione del suono sul registro basso, il peso eccessivo che ti impone di suonare da seduto (se non acquisti pure il sostegno) ed infine inserimento del sax dentro la sordina che è una operazione fastidiosa.
    sax tenore selmer sba 1948 mk6 m 114906 bocchino francois louis

    ancia di plasticazza (bari) m

  4. #4

    Re: Studente fuori sede...che non può esercitarsi :(

    Ciao
    nonostante abbia ricominciato da pochi mesi, dopo tanti anni di fermo, a studiare giornalmente il sassofono tenore, il problema location è apparso subito evidente, abitando in condominio. Per ora ho risolto andando a mia madre a 5 km che abita in aperta campagna. Non potendo far questo avrei scelto l'opzione di alerar, trovare un posto da affittare, sale riunioni non utilizzate ( anche le parrocchie molte volte hanno sale da affittare ad pochissimo per scuole di musica ed altro). Insomma allargarsi a macchia d'olio per trovare un posto comodo ( se è troppo lontano diventa difficile andare ogni giorno). Però hai sollevato un problema piuttosto importante. Conosco gente che ha rinunciato ad uno strumento proprio per questo motivo.
    Sax Soprano Grassi - Mayer 7 - Selmer S80 C*
    Sax Contralto Yamaha 82Z - Mayer 7 - Selmer S80 C*
    Sax Tenore Yamaha YTSPLU1
    Plutus - Jody Jazz 6* - Mayer 6 - Lebayle 5

  5. #5

    Re: Studente fuori sede...che non può esercitarsi :(

    in bocca al lupo.
    Il problema di trovare aule libere in conservatorio ti assicuro che c'è anche da altre parti.

    L'idea di trovare un salone parrocchiale suggerita sopra non è male...
    in cambio suoni a qualche messa... ahahahah
    Sax tenore: Selmer MKVI;
    Sax soprano: Yamaha Yss 82zr (gold);.
    Sax baritono: Yanagisawa B-WO10.

  6. #6

    Data Registrazione
    Feb 2013
    Località
    Terre di mezzo
    Messaggi
    700

    Re: Studente fuori sede...che non può esercitarsi :(

    Ho capito come eravamo messi quando ho frequentato un corso universitario di musica in Canada. I sotterranei della facoltà erano pieni di piccole aule pesantemente insonorizzate. Bastava prenotare la propria ora, e si poteva entrare fino a tarda sera digitando il codice di accesso. La settimana prima degli esami il sito era aperto fino alle quattro di notte.

    Nella sala grande poteva esserci l'orchestra sinfonica regionale che provava, ma non ci si dava fastidio (io ho provato un mio pezzo per violino solo tutto in ppp, e l'orchestra lì accanto non si sentiva proprio).

    Ma non sono loro ad essere strani: se si apre una scuola, qualche possibilità di studio agli studenti bisognerà pur darla.

    Ah, le rette universitarie americane? Più o meno come alla Statale di Milano, poco più alte che nelle Marche, e in rapporto ai loro stipendi meno care che da noi.

    Paolo

  7. #7

    Re: Studente fuori sede...che non può esercitarsi :(

    grazie a tutti per le risposte e le idee :)

    Cerco di rispondere a tutti

    -Tornare a casa e fare il pendolare non credo possa farlo,abito a soli 150km ma senza auto vuol dire prendere 2 autobus e un treno,sono 2 ore di viaggio ad andare e 2 e tornare,considerando che vado 4 giorni a settimana (dannata riforma!) e con orari spesso spezzati vorrebbe dire non studiare comunque (o studiare in treno).Tanto vale rimanere qua!

    -La sordina ce l'ho,ma per sessioni di studio estese non va bene,me ne sono accorto all'esame

    -La saletta la sto cercando,ne ho viste un paio ma il problema grosso è che spesso sono box auto interrati senza bagno.Ne avevo affittata una del genere 3 mesi fa,sembra una schiocchezza ma rimanendo fuori casa 4-5 ore l'assenza di un bagno si fa sentire,soprattutto perché il caldo ti porta a bere...e quindi...ci siamo capiti :D Ora studio in una sala prove completa di tutto,ma come ho scritto costa troppo per le mie tasche.Ma purtroppo credo sia l'unica soluzione fattibile prima di dover mollare tutto,so solo che ora non sto combinando granché e nemmeno va bene

    @ptram

    Non c'è nemmeno bisogno di andare in canada,un mio ex compagno della banda musicale è stato ammesso al conservatorio di parigi,le aule studio ci sono per tutti,nonostante siano in molti (si studia dal jazz alla danza :shock: ).In Francia hanno pochi conservatori ma ben organizzati,il nostro esatto contrario

  8. #8

    Data Registrazione
    Oct 2010
    Località
    Bari, Brindisi
    Messaggi
    345

    Re: Studente fuori sede...che non può esercitarsi :(

    L'altra soluzione è prendere casa con altri musicisti o con gente che ti sopporta (amici, fidanzate, parenti, coinquilini audiolesi...).
    Gli altri eventuali condomini poi non dovrebbero essere un grosso problema se suoni negli orari consentiti.

    Purtroppo nessuna soluzione è perfetta. Magari se ci dici dove ti trovi qualcuno sul forum può darti un consiglio più mirato o offrirti un aiuto più concreto tanto come si è capito questo problema non è solo del tuo conservatorio ma è abbastanza generalizzabile!

  9. #9

    Re: Studente fuori sede...che non può esercitarsi :(

    "La sordina ce l'ho,ma per sessioni di studio estese non va bene,me ne sono accorto all'esame"

    perchè modifica l'emissione ?
    o per la posizione del sax rispetto al corpo?
    o per la mancanza di un riferimento sonoro chiaro?
    sax tenore selmer sba 1948 mk6 m 114906 bocchino francois louis

    ancia di plasticazza (bari) m

Informazioni Discussione

Utenti che Stanno Visualizzando Questa Discussione

Ci sono attualmente 1 utenti che stanno visualizzando questa discussione. (0 registrati e 1 ospiti)

Discussioni Simili

  1. Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 2nd February 2013, 14:15
  2. ricerca di un sito web per esercitarsi
    Di ska nel forum Libri e metodi
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 25th January 2013, 10:19
  3. Per esercitarsi nel Dettato melodico
    Di Aktis_Sax nel forum Libri e metodi
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 10th May 2010, 19:17
  4. Rifacimento sede delle molle a spina.
    Di ersasso nel forum Manutenzione
    Risposte: 24
    Ultimo Messaggio: 2nd December 2009, 16:30
  5. Modello da studente?
    Di nel forum Contralto
    Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 18th November 2007, 20:17

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •