Pagina 1 di 3 123 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 25

Discussione: Da che parte vado per un suono "pi" cos?

  1. #1

    Da che parte vado per un suono "pi" cos?

    Ok, mi son stufato del mio suono ascoltando un po' in giro ho realizzato un'idea di suono che non quella che percepisco quando soffio nel sax, quindi eccomi qui alla ricerca del mio suono.

    Iniziamo subito con il dire che sicuramente ho da lavorare anche per quello che riguarda l'imboccatura e l'impostazione per ho come l'impressione, leggendo in giro per i vari topic, che per il suono che voglio raggiungere non ho gli strumenti adatti.

    Il sax quello in firma YAS 275 (e questo non si cambia, almeno per ora :D )
    Il becco attuale un Selmer S80 C* con legaura Rovner Dark

    Il suono che ho in mente, suona pi o meno cos, (si lei donna, carina con i lunghi capelli biondi ma non vi fate distrarre!)
    [youtube3:1n5bq2vp]http://www.youtube.com/embed/NUauHXpTyvo[/youtube3:1n5bq2vp]

    Ora, in quale direzione mi consigliate di muovermi per avvicinarmi a quel tipo di suono?
    Alto: Yahama Yas-275 - Selmer S80 C*

  2. #2

    Re: Da che parte vado per un suono "pi" cos?

    Bhe'... un suono da smooth jazz e in quanto tale solitamente ''effettato''...la Mindi Abair credo che in acustico abbia un suono diverso (non necessariamente peggiore).
    Uno che invece microfonato o meno suona sempre uguale Sanborn.

    Detto questo, e detto anche che il suono prima di tutto ce lo dobbiamo avere in testa, il C* non un becco adatto. Di becchi indicati ce ne sono diversi: alcuni Brillhart, Dukoff, Lebayle...(e altri pi esperti di me sapranno indicartene ancora).
    Intanto magari cerca di scoprire anche che becco utilizza lei (sul suo sito c' scritto che un Oleg)

    Considera anche che il passaggio dal C*, se decidi, non sar proprio indolore...

  3. #3

    Re: Da che parte vado per un suono "pi" cos?

    Anche a me piace molto Mindi Abair (non solo perch
    bionda e carina). Ho un suo cd da tempo e ho ascoltato bene
    il suo sound, che si avvicina al maestro David Sanborn, e a quello
    della collega Candy Dulfer. Guarda ai setup di questi tre, magari anche
    a quello di Maceo Parker... Mindi Abair suona con Mark VI argentato
    (prima credo uno Yamaha Custom laccato), Oleg 6 e ance Rico 2 e 1/2, quindi
    relativamente leggere.
    Lo Yamaha 275 gi abbastanza "tagliente", credo, bisognerebbe comprare, credo,
    un Dukoff abbastanza aperto o simili. E spingere con il diaframma: non credo
    sia solo per esigenze sceniche!
    ciao

    :saxxxx)))
    alto yamaha
    imboccature/ berg larsen / dukoff
    ance rico / bari

  4. #4

    Re: Da che parte vado per un suono "pi" cos?

    e mi raccomando, suonare scalzi!
    Forgive me Charlie Parker, wherever you are.
    clicca qui!
    JAZZ SHIRT

  5. #5

    Re: Da che parte vado per un suono "pi" cos?

    in questo momento non posso ascoltare il video postato ma cononosco la musicista e quoto Freddie.
    sax tenore selmer sba 1948 mk6 m 114906 bocchino francois louis

    ancia di plasticazza (bari) m

  6. #6

    Re: Da che parte vado per un suono "pi" cos?

    Lo strumento del video un Yamaha.
    La Abair endorser Wanne... quindi o usa un Wanne Durga o un Wanne Kali (che sono i due bocchini pi bright che Wanne fa per contralto).

    Il resto l'hai gi detto:
    Citazione Originariamente Scritto da Dac
    Iniziamo subito con il dire che sicuramente ho da lavorare anche per quello che riguarda l'imboccatura e l'impostazione per ho come l'impressione, leggendo in giro per i vari topic, che per il suono che voglio raggiungere non ho gli strumenti adatti.

  7. #7

    Re: Da che parte vado per un suono "pi" cos?

    come detto da tzadik, qui il suono devo dire che non poi cos effettato, o meglio, equalizzato s ma non ci sono delay e reverberi molto evidenti, il come approccia al suono e all'attacco e rilascio delle note che caratteristico dello stile che fa, quindi per ottenerlo bisogna cercare di "copiarla" un p, poi gli effetti e i setup sono in aggiunta ma con un dukoff, se attacchi il suono alla ben webster, non riesci ad imitare la bionda
    Tenore Grassi Ammaccato '77 (strumento principale)
    Tenore Grassi Wonderful '81
    Ottolink metal STM Usa 7*, Rigotti 3,5 Strong

    Alto Grassi '76 stonato ma bellissimo, Ottolink HR 7*, rigotti 3 strong

    LEGGERE IL REGOLAMENTO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  8. #8

    Re: Da che parte vado per un suono "pi" cos?

    Citazione Originariamente Scritto da Danyart
    qui il suono devo dire che non poi cos effettato, o meglio, equalizzato s ma non ci sono delay e reverberi molto evidenti
    Quoto!
    In quel video, il suono piuttosto naturale. :zizizi))

  9. #9

    Re: Da che parte vado per un suono "pi" cos?

    Per ottenere un suono cos (od anche altro suono), c' un solo modo, impegnarsi, sacrificarsi e studiare.
    Per ottenre un suono cos, bisogna "averlo in testa", e per metterlo in pratica, bisogna fare quanto citato al punto precedente.
    Per ottenere un suono cos ci vuole pure l'attrezzatura giusta, ma devi passare necessariamente, rigorosamente passare attraverso il primo e secondo punto .......
    Per ottenere un suono cos ci vogliono anni dedicati a soffiare dentro il sax ....... altrimenti, fosse cos semplice, saremmo tutti dei grandi sassofonisti (e questo vale per qualsiasi altra attivit intellettuale/manuale umana ......).
    Aggiungo che, putroppo il fai da te non porta a risultai apprezzabili .... vista la tua attrezzatura, altamente consigliabile, almeno l'acquisto di un buon bocchino.
    Parti da li ...... ;)

  10. #10

    Re: Da che parte vado per un suono "pi" cos?

    Intanto grazie per i vostri consigli.
    D'accordissimo con voi che il setup non fa il monaco, c' anche tutto uno stile una tecnica e un soffiare soffiare e soffiare, per mi sembra di capire che per rendere pi "tagliente e squillante" il suono il metallo aiuta e anche una buona apertura (giusto?), almeno guardando un po' i vari setup di Dulfer, Sanborn, Abair.

    Sto cercando un po' di capire, cos quando mi trover in un negozio a provare qualche becco, so da dove partire ;)
    Quindi qualcosa come Dukoff, Wanne (Durga, Kali), Lebayle.
    Invece gli Ottolink o Meyer?

    Citazione Originariamente Scritto da freddie
    Considera anche che il passaggio dal C*, se decidi, non sar proprio indolore...
    :\\: per ho quel suono in testa, quindi prima o poi saluter il C*

    Citazione Originariamente Scritto da KoKo
    e mi raccomando, suonare scalzi!
    Questo era scontato, per sicurezza mi sono pure messo lo smalto! :yeah!)
    Alto: Yahama Yas-275 - Selmer S80 C*

Pagina 1 di 3 123 UltimaUltima

Informazioni Discussione

Utenti che Stanno Visualizzando Questa Discussione

Ci sono attualmente 1 utenti che stanno visualizzando questa discussione. (0 registrati e 1 ospiti)

Discussioni Simili

  1. "cosi" di plastica che proteggono le chiavi del sax!
    Di Zeppellini Matteo nel forum Manutenzione
    Risposte: 8
    Ultimo Messaggio: 12th May 2011, 21:25
  2. Mi consigliate un imboccatura per suono "scuro" e "caldo"?
    Di $sax$$$ nel forum Setup e accessori dello strumento
    Risposte: 8
    Ultimo Messaggio: 11th November 2009, 11:53
  3. Parte per Sax tenore Marcia "Grotte di Castellana"
    Di SaxAltosg nel forum Saxofonisti in banda
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 4th August 2009, 19:46
  4. Parte marcia "A tubo" sax alto
    Di SaxAltosg nel forum Saxofonisti in banda
    Risposte: 9
    Ultimo Messaggio: 31st October 2008, 12:40

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •