Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 15 di 29

Discussione: Chiver Yamaha optional

  1. #1
    L'avatar di ARVIDAX
    Data Registrazione
    Mar 2012
    Località
    bassa Bolognese ma anche Pordenone
    Messaggi
    927

    Chiver Yamaha optional

    Buongiorno
    mi hanno detto che esistono diversi chiver per il mio Yamaha Tenore Custom 82Z da poter sostituire quello standard G1 (un mio amico per esempio ha un G3) . Non ho trovato niente sul sito ufficiale Yamaha e da nessuna parte, volevo sapere se esistono e dove posso documentarmi per saperne di più e magari provarli.
    Grazie in anticipo

  2. #2
    Si vendono ance selezionatissimissime per sassofonisti che davvero non cercano scuse: Ance François Louis "Excellence" #3,5 per sax alto!

  3. #3

    Re: Chiver Yamaha optional

    Ciao,

    facciamo un filo di chiarezza. Sì, è vero che esistono degli altri colli per il sax tenore. Attualmente in casa abbiamo infatti i G3 e G3S.
    Non si trovano in giro. Onestamente ammetto che è vero: so infatti che è praticamente impossibile trovare dei colli opzionali presso i Rivenditori ( e non stò ora ad tracciare le ragioni...). Proprio per ovviare a tale problema, abbiamo dato vita, ormai da oltre un anno, a tutta una serie di presentazioni presso diversi Istituti musicali. I colli sono comunque disponibili da noi e quindi oltre al poterli provare qui in sede, potete chiamarci o scrivere su questo Forum e vedrò di organizzare un appuntamento nella Vostra Zona (magari consociatevi in 4 o 5 esecutori).
    Disponibile ad ulteriori chiarimenti, porgo i miei saluti. Ciao. gbcorti
    Gian Battista Corti
    Yamaha Music Europe
    Artist Relation & Product Development Manager

  4. #4
    L'avatar di ARVIDAX
    Data Registrazione
    Mar 2012
    Località
    bassa Bolognese ma anche Pordenone
    Messaggi
    927

    Re: Chiver Yamaha optional

    Intanto grazie mille per la veloce risposta anche se qui "a valle" riesce difficile da capire perchè non siano disponibili ma comunque sistemiamo ugualmente grazie alla tua proposta.
    Per pima cosa ti chiedo cortesemente di verificare i link che Tzadik segnala per dirmi se quelli sono tutti i colli che avete in listino perchè se sono quelli l'unico che mi interessa è il G3 anche se tu mi segnali un G3s che non conosco .
    Nel caso ce ne siano altri parto a mettere insieme sul forum un numero di persone interessate da poter sfruttare la tua offerta di fare un incontro di prova .
    Grazie mille per la disponibilità.
    Ciao

  5. #5

    Re: Chiver Yamaha optional

    Ciao Arvidax,

    sì, sì, avevo già controllato la segnalazione di Tzadik. ovviamente arriva dagli USA e questo è un bene (sono sempre favorevole alla diffusione delle informazioni, buone o cattive che siano).
    I due colli che ho disponibili sono i modelli G3 (laccato oro) ed il G3S (argentato). Se l'incontro non lo fissiamo a breve. io tra una decina di giorni torno in Atelier ad Amburgto e mi faccio dare il G3UL (slaccato) che potrebbe andare ancora più bene sul tuo strumento ( slaccato).
    Ciao. gbcorti
    Gian Battista Corti
    Yamaha Music Europe
    Artist Relation & Product Development Manager

  6. #6
    L'avatar di ARVIDAX
    Data Registrazione
    Mar 2012
    Località
    bassa Bolognese ma anche Pordenone
    Messaggi
    927

    Re: Chiver Yamaha optional

    Ciao Gian Battista
    grazie mille per la disponibilità e per le info .
    Ciao

  7. #7

    Re: Chiver Yamaha optional

    Questo argomento interessa moltissimo anche me, purtroppo ho cercato molto sul web ma sono riuscito a trovare sempre e solo informazioni frammentarie o comunque solo 'impressioni' di questo o quell'altro, mai niente di 'ufficiale'.

    Per esempio ho letto che oltre al G1 ed al G3, esistono anche altri colli come la serie F e la serie V

    Insomma:

    - sapere quali modelli (con le relative sigle) esistono
    - sapere su quali tagli di strumento sono disponibili
    - cosa più importante, sapere quali sono le differenze costruttive (per esempio curva più bassa - più alta, più larga - più stretta, ecc ecc) e di sonorità.

    Sono cosciente che probabilmente chiedo molto ma secondo me, finalmente e se possibile sarebbe bello avere una schermata generale chiara in merito

    ;)
    Tenore Yamaha YTS 62 - Drake Boney James 8* - Rico Plasticover 3 - Rovner Versa

    Sikania Live Band

  8. #8

    Re: Chiver Yamaha optional

    Citazione Originariamente Scritto da SalVac85
    Sono cosciente che probabilmente chiedo molto ma secondo me, finalmente e se possibile sarebbe bello avere una schermata generale chiara in merito
    Citazione Originariamente Scritto da tzadik
    Si vendono ance selezionatissimissime per sassofonisti che davvero non cercano scuse: Ance François Louis "Excellence" #3,5 per sax alto!

  9. #9

    Re: Chiver Yamaha optional

    Ciao a tutti.

    La risposta che cita Tzadik è corretta e suffficentemente illustrativa. Sto girando come un a"trottola" in questi giorni; vi chiedo solo un po' di tempo per darvi magari una tavola completa.
    Ciao. gbcorti
    Gian Battista Corti
    Yamaha Music Europe
    Artist Relation & Product Development Manager

  10. #10

    Re: Chiver Yamaha optional

    Salve,

    io ho un Sax Alto YAMAHA Custom 82Z UL e da qualche tempo cerco un chiver opzionale da provare. A dir la verità vorrei montare un Chiver solid silver, ma noto che solo YAMAHA non li produce, mentre altre marche di sassofoni professionali come Selmer (per il serie III) e Yanagisawa li producono da tempo. La mia domanda allora è: come mai YAMAHA non produce chiver d'argento massiccio per i modelli Custom?

    Grazie

  11. #11

    Re: Chiver Yamaha optional

    Ciao Filippo SBA,

    rispondo alla tua domanda. Yamaha ha prodotto ogni volta che si è trattato di pensare a nuovi chiver anche dei prototipi in argento massiccio che però non hanno, per così dire, superato la "prova definitiva" per poter essere immessi sul mercato. Chiarisco meglio. Come già esposto Yamaha produce chiver: grezzi - non laccati, laccati, argentati, placcati oro, laccati neri. Questo secondo i disegni: G1 (x alto), G2 (x soprano), G3 (x tenore), V1, M1, L1.
    Dalla fase finale delle valutazioni, ne abbiamo ricavato come il chiver non dovesse necessariamente essere in argento; nettamente più importante il suo "disegno" - ecco il perchè dei diversi modelli. Ciò comunque non esclude il fatto che nel momento in cui dovesse rivelarsi "efficace" si vada poi a produrre anche un chiver in argento.
    Dove si trova questo "ben di Dio" di roba? Semplice: organizziamo ormai da un paio di anni dei tour itineranti presso negozi (raramente, i Conservatori) proprio per far provare questi colli (oltre ovviamente gli strumenti). In ogni modo, la mia presenza qui serve anche per discuterne e, se caso, trovare il modo di essere presenti in una città da Voi segnalata in modo che si possa incontrare un gruppo (cospicuo) di suonatori.
    C'é interesse ? Basta comunicarmelo e discuterne per una prova. Ciao.
    gbcorti
    Gian Battista Corti
    Yamaha Music Europe
    Artist Relation & Product Development Manager

  12. #12

    Re: Chiver Yamaha optional

    Ti ringrazio Gian Battista, la tua risposta è stata molto soddisfacente, ma resto dell'idea, seppur personale, che il chiver d'argento ha una marcia in più.

    Faccio questa affermazione dopo aver fatto diverse prove sui miei sax. Ti confesso che ho tutti sax YAMAHA, a parte il tenore, e anche se amo YAMAHA devo ammettere che ultimamente sto provando i YANAGISAWA e...quelli in argento (o solo con collo in argento) presentano un'ottima spontaneità del registro grave, cosa nella quale YAMAHA è sempre stata carente. Mi spiego meglio: i sax YAMAHA sono, a mio avviso, difficili da suonare con dinamiche di tipo P o PP nel registro grave, soprattutto per le note FA, MI, RE (senza portavoce). Questa cosa mi è stata confermata da altri colleghi i quali mi hanno suggerito di provare il chiver d'argento ed è per questo che ho provato SELMER e YANAGISAWA riscontrando in essi lo stesso ottimo risultato. A questo punto non so che dire, mi sembra di capire che YAMAHA non ha intenzione di produrre questi chiver in argento massiccio, quindi non so.

    Grazie 1000,
    Filippo

  13. #13

    Re: Chiver Yamaha optional

    Ciao FilippoSBA,

    prendo nota della tua obiezione e sicuramente ne discuterò nelle sedi opportune. Ho spiegato un po' errroneamente la cosa nel precedente mail. Attenzione non è che Yamaha non abbia mai fatto colli in argento solido: tutt'altro. In alcune occasioni speciali e sempre dopo che la cosa fosse stata approvata da artisti e tecnici, la scorsa primavera è apparso in edizione speciale lo YAS82ZEU che proprio aveva il collo G1 in argento solido. Nulla vieta che prossimamente la cosa si ripeta.
    Ciao. gbcorti
    Gian Battista Corti
    Yamaha Music Europe
    Artist Relation & Product Development Manager

  14. #14

    Re: Chiver Yamaha optional

    Intanto complimenti per la rarità di una sezione di questo tipo.

    È da un po’ che pensavo di fare qualche domanda e vorrei cogliere ora questa occasione, partendo da questa frase:
    Citazione Originariamente Scritto da gbcorti
    Dalla fase finale delle valutazioni, ne abbiamo ricavato come il chiver non dovesse necessariamente essere in argento; nettamente più importante il suo "disegno" - ecco il perchè dei diversi modelli.
    Riguardo l’influenza del materiale, più volte discussa, mi trovo concorde con te sul fatto che il materiale non può suscitare grande differenza a patto che non si cambi la sezione della colonna d’aria. In questo caso la risonanza della colonna d'aria rimarrebbe inalterata.
    In più l’eventuale effetto di smorzamento dovuto alla differente rugosità del materiale, essendo praticamente identica, non dovrebbe sortire effetto.
    Sul design invece, parrebbe che anche le curve non diano grande variazione.
    Cito il primo testo attendibile che ho trovato riguardante questo tema (a parziale supporto di quanto appena descritto):
    Proceedings of 20th International Symposium on Music Acoustics
    (Associated Meeting of the International Congress on Acoustics)
    25-31 August 2010, Sydney and Katoomba, Australia:
    http://www.music.mcgill.ca/caml/lib/exe ... dwinds.pdf
    pagina 6 paragrafo "Curvature of the bore" riporta risultati di calcolo che farebbero propendere per una sostanziale inefficacia della variazione dei raggi di curvatura (entro certi ovvi limiti).
    Da notare che, nel documento non si accenni nemmeno al materiale perché considerato ininfluente e trascurabile ai fini del suono. Diversa invece sarebbe la sensazione tattile del musicista… che qui viene tralasciata.

    Tuttavia, altrove, viene posta l’attenzione sulle laccature come variabili utili alla determinazione del timbro seppure con spessori di pochi micron (con conseguenti caratteristiche meccaniche che, personalmente, definirei trascurabili).

    La prima domanda (retorica) che mi verrebbe da porre é quanto le case produttrici approfittino, sfruttino o siano invece succubi delle dicerie e chiacchiere da bar legate a caratteristiche sonore, oppure quanto ci sia di vero, reale e tangibile.


    Ciò che invece vorrei chiederti è:
    - esiste una progettazione strumenti musicali Yamaha in Italia o esiste solo in Giappone?
    - mi sapresti dire se e quali software di analisi fem/bem vengano utilizzati ad esempio per verificare eventuali modifiche del canneggio in relazione al timbro o altre caratteristiche da valutare? (mi auguro non sia un segreto dato che, generalmente, chi distribuisce questi software metterà il brand Yamaha tra i propri clienti quando si presenta dai vostri concorrenti :-) )
    - in ultimo, sarebbe possibile poter interloquire con i designer?

    PS: per chi fosse curioso su questi temi, qui trovate un video che spiega la simulazione acustica in un campo abbastanza lontano dal nostro di competenza ma con tanti tratti comuni:
    http://www.youtube.com/watch?v=g1bV_zs70WE

    Grazie!
    Andrea Ferroni
    www.andreaferroni.it - sito personale
    www.windproject.it - didgeridoo informazioni

  15. #15

    Re: Chiver Yamaha optional

    C'è un altro trattato di Gary Scavone... secondo me... più interessante di quello indicato qui e forse più esaustivo per certe cose.

    Ci sono alcuni limiti dovuti alle condizioni al contorno (indicati dallo stesso Scavone)... e forse pure ai modelli usati per le dimostrazioni (secondo me... analisi simili andrebbero fatte su strumenti reali).

    Scavone nei suoi trattati non dice che il materiale non conta... sostiene che la vibrazione del materiale non ha influenza sul suono finale: è una ipotesi un po' differente.
    Sarebbe da verificare su uno strumento reale: cioè con un corpo in lega metallica che ha subito diversi processi di riscaldamento/raffreddamento e che ha sopra saldato una notevole massa (la meccanica).
    Si vendono ance selezionatissimissime per sassofonisti che davvero non cercano scuse: Ance François Louis "Excellence" #3,5 per sax alto!

Informazioni Discussione

Utenti che Stanno Visualizzando Questa Discussione

Ci sono attualmente 1 utenti che stanno visualizzando questa discussione. (0 registrati e 1 ospiti)

Discussioni Simili

  1. chiver yamaha G1 e G3
    Di STE SAX nel forum Setup e accessori dello strumento
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 8th April 2014, 02:06
  2. Vendo chiver Yamaha Custom G3
    Di ernia nel forum Chiver
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 18th February 2014, 08:01
  3. chiver yamaha v1
    Di polo nel forum Setup e accessori dello strumento
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 9th March 2012, 15:45
  4. Da luglio 2010 nuovo chiver per Yamaha YAS-875EX
    Di Alessio Beatrice nel forum Setup e accessori dello strumento
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 15th March 2011, 03:19
  5. Alesatura chiver yamaha yas 25
    Di carmelobrescia45 nel forum Manutenzione
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 8th October 2007, 19:45

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •