PDA

Visualizza Versione Completa : Microfono SD System SX-1



31st May 2009, 15:03
Qualcuno lo conosce?

Ma il migliore è l'Audio technica 350?

tzadik
31st May 2009, 15:27
Esattamente...
Quel modello della SD System... è un microfono "giocattolo", non ha niente a che vedere con gli SD System LCM...

L'AudioTechnica ATM350 e il Pro35 sono microfono professionali... con uscita a bassa impedenza e connessione bilanciata...
L'SD System SX-1 no... esce con un jack ed è alimentato a batteria e non via Phantom.
Il minimo sindacale della linea SD System è l'LCM94, che però è un microfono dinamico... e non è il massimo avere un microfono dinamico con una capsula così piccola... :roll:
Hai bisogno di una pesante preamplificazione e su banchi economici non ti da risultati "buoni".

Dell'AudioTechnica ATM350... posso dirti che è il clip standard che forniscono a Umbria Jazz: è microfono con ottime caratteristiche, che restituisce un suono molto naturale... che può essere facilmente manipolato per darti uno spettro di colori abbastanza vasto. Per ottenere prestazioni simili su microfoni di altre marche, devi spendere almeno il doppio dei soldi. :mha!(

Voglio sottolineare il fatto che l'ATM350 è uno dei pochi microfoni a clip che sul sax... non riprende vibrazioni derivanti dalla meccanica: il classico "dun" che senti su tantissimi microfoni a clip, anche più costosi dell'ATM350: sul sax, se devi per forza prendere un microfono a clip... questa è una condizione necessaria da tenere in considerazione nella scelta di un microfono a clip per il sax (gli ottoni non hanno sto problema!): indipendente dal modello di microfono deve sempre verificare che non si sentano i "dun" quando chiudi i tasti (anche non suonando) ::saggio::

Quindi... "vanno bene sui fiati?" sì.
Vanno bene anche sui sax, perchè non riprendono il "dun" meccanico? Questo è da verificare caso per caso!!!
Se prendi un microfono che ti fa dun... quel dun non hai modo per eliminarlo completamente o comunque per rendere la cosa meno fastidiosa: te le tieni così con me e fidati... dopo un po' il "dun" ti da sui nervi! :muro((((

-*-*-*-*-*-*-*-*-*-*-*-*-*-*-*-*-*-*-*-*-*-*-*-*-*-*-*-*-*-*-*-*-*-*-*-
Ho visto il tuo post sull'LCM89: l'LCM89 non ha niente a che vedere con l'SX-1.
L'LCM89 è un microfono "serio"... un ottimo microfono: uno dei 2/3 migliori microfoni a clip, che funziona bene sul sax...
Volevo prendere una cosa simile un paio d'anni fa', mi hanno diffidato e alla fine ho preso un microfono su asta di fascia più elevata a un costo molto minore...

Se hai proprio necessit* di un clip "serio"... un LCM89 usato può essere una buona soluzione, ma non l'unica... perchè il costo è comunque molto elevato rispetto a quello che riesce a darti... come ogni tipologia di microfono ci sono pro e contro.

31st May 2009, 15:52
Ti ringrazio della risposta,,,,,

Il clip ho intenzione di prenderlo..ho bisogno di farlo diventare wireless, quale dispositivo mi consigli?
Ma l'audio Technica 350 dove lo posso trovare senza ordinarlo in internet? Io sono in Lombardia



Poi: seconto te il condensatore ad asta più usato per il sax alto?
dimmi i modelli in ordine di qualit*-


Grazie ancora.

tzadik
31st May 2009, 16:23
Per il wireless, se puoi evita...
Se devi prenderlo wireless... esistono o a frequenza prestabilita o "true diversity". Tieni presente che non devi avere accavallamenti di frequenze, nel senso che dovresti sapere preventivamente se nei contesti un cui suonerai ci sono altri sistemi wireless (o microfoni/trasmettitori o ear monitoring)...
Con un sistema "true diversity" non hai nessun problema, con sistemi a frequenza fissa devi stare attento agli accavallamenti...

Per un buon sistema wireless... ti vanno via facilmente dai 500€ in sù.
Wireless non è sinonimo di massima qualit*... se ti serve per motivi seri forse vale la pena... se ti serve per vezzo sono soldi buttati!

Un microfono wireless funziona solo con il suo modulo... quindi devi portarti via, microfono trasmettitore e ricevente... per trasformarlo in wired (con il filo) ti serve un adattatore di solito...
Quasi tutti i clip si riescono a convertire in wireless basta sostituire l'adattatore d'alimentazione (si alimentano dalla Phantom che arriva dal mixer... o più arcaici hanno la batteria), con un relativo modulo wireless.
L'AudioTechnica... fornisce gi* un ottimo sistema wireless abbinato ai sui clip (Pro35 e ATM350): buone offerte le trovi su questa pagina (http://www.sax.co.uk/acatalog/saxophones_co_uk_Sax_microphones__wireless_systems ___reflectors_32.html).

Non ho la più pallida idea di dove puoi trovare un Audio Technica in Lombardia... Gli AudioTechnica vengono importati in Italia dalla Proel (http://www.proelgroup.com/proel/it/index.jsp), ti conviene mandare un'email direttamente a loro per saper i negozi precisi...
Comunque dubito che tu riesca a pagarlo meno di 250€... facendolo arrivare (http://shop.ebay.it/?_from=R40&_trksid=p3907.m38.l1313&_nkw=ATM350&_nd1=See-All-Categories) dagli Stati Uniti spendi circa met*... per la versione wired!
Considerazioni economiche valgono per tutti i microfoni... in Italia certe cose hanno veramente costi assurdi!

Io l'AudioTechnica ATM350, l'ho utilizzato lo scorso inverno, me l'ha fornito un amico che ne ha acquistati circa una ventina... tra l'altro possiede anche DPA e vari SD System...

31st May 2009, 18:51
Ti ringrazio ancora..

Si ho una necessit* per il wireless. Tu naturalmente non hai mic da vendere?
In quel link che mi hai dato sono sicuro che il prodotto arrivi sano?


Invece per il mic fisso, il migliore che c'è sui max 500€?

31st May 2009, 19:15
ma il SAmson airlain 77 da rumori di diteggiatura?

tzadik
31st May 2009, 19:23
Io tutti i microfoni che avevo da vendere gli ho venduti... tutti gli altri mi servono perchè necessit* di suono diverse.

Allora... fondamente un clip generalmente non ti da problemi di rientri... Un microfono è uno strumento musicale e si sceglie in base a certe caratteristiche proprie del microfono, che possono renderlo adatto a certi contesti piuttosto che altro.
Nella scelta di un microfono a clip, invece tendenzialmente cerchi che abbiamo buone caratteristiche: i clip adatti al sax (principalmente per la storia dei "dun") sono pochi quindi alla fine la scelta dei microfoni a clip per il sax si riduce a un numero che puoi contare sulla mano...
Viceversa per i microfoni fissi... ce ne sono centinaia...

Sui 500€ trovi bei prodotti... anzi ottimi... dipende però dove devi andarli a utilizzare, genere, tipo di palco... etc etc...


Il Samson non ho idea se dia problemi di "rientri di meccanica", comunque non è all'altezza degli AudioTechnica...

piigii
26th October 2009, 23:54
Mi intrometto perchè ho la necesit* di un discreto radio microfono, per un progetto che ho e che sta andando avanti.

Da quanto ho capito l'Audio Technica sembrerebbe proprio una buona marca, e, se non ho capito male ci sono dei sistemi che si allacciano ad un normale microfono a clip e lo rendono wireless.
Io ho un AKG C409/B, che, dopo una breve ricerca su google ho trovato ha queste caratteristiche:

Digital IOs:
Mic Type:
Condenser
Polar Pattern(s):
Hypercardioid
Freq Response
20 - 20,000
Sensitivity
7 mV/Pa
Power Required
B 9 battery or 9 to 52 v through MPA
Che devo dire che sulla campanda pescava un po' di vibrazioni, ma le ho risolte con dei tamponi in neoprene che metto tra la presa e la campana.

Ora mi domando: quale può essere un buon sistema che lo integri (visto che non è proprio da buttare via, o meglio, se posso evito) per avere l'effetto wireless desiderato?
Ho sbirciato quelli proposti appunto dall'Audio Technica in vendita su sax.co.uk, e mi piacciono (almeno esteticamente) sopratutto per il fatto di poterli posizioare di fianco al sax

tzadik
27th October 2009, 00:06
Io ho provato di recente... l'AKG C519 e l'ho trovato inascoltabile: è un microfono che va bene su un trombone... ha troppi medio-alti e non filtrava per niente la meccanica.

Molto meglio invece il Samson HM40P (ma davvero meglio dell'AKG pur costando tanto di meno): più isolamento e suono molto più neutro!
Raffosax aveva preso un AudioTechnica ATM350 (contentissimo) poi ha preso la trasmittente della AKG e il tutto non funzionava... c'era qualche problema di connessione.
Quindi... se hai un microfono della AKG e non vuoi cambiarlo, prenditi il modulo wireless della AKG... e sei sicuro al 80% che il tutto funzioni.
Una cosa preliminare da fare è mandare una email alla AKG per sapere quali moduli AKG sono compatibili con il tuo microfono...

Qualsiasi moduletto si può agganciare sulla campana... ma è meglio agganciarlo in qualche modo sul braccio che tiene la campana...

piigii
27th October 2009, 00:17
ti ringrazio che sei stato un fulmine a rispondermi!

Stavo sbirciando su e-bay i moduli dell'-audio technica, ma credo che allora sia meglio a 'sto punto mandare una mail all'akg.

Se non ho capito male prendendo come (eventuale) microfono nuovo questo:
http://cgi.ebay.it/Audio-Technica-ATM350-atm-350-AUTH-DEALER-PROAUDIOSTAR_W0QQitemZ110443141560QQcmdZViewItemQQ ptZLH_DefaultDomain_0?hash=item19b6ec99b8

e come trasmettitore/ricevente questo (dallo stesso venditore)
http://cgi.ebay.it/Audio-Technica-ATW-251-L-200-Series-Lavalier-System_W0QQitemZ110429450424QQcmdZViewItemQQptZLH_ DefaultDomain_0?hash=item19b61bb0b8

dvrebbero andare bene?

piigii
27th October 2009, 00:23
lo so che c'è gi* il kit su sax.co.uk,
ma quello, con il cambio vendono circa 411 euro +ss;
dal venditore di NY verrebbero 83+132= circa 225 Euro + ss....
Da qui l'interesse a valutare se la cosa può funzionare bene

tzadik
27th October 2009, 00:39
Ti conviene mandare un'email all'AudioTechnica... gli utenti del forum che hanno preso l'ATM350 con quelle inserzioni lì da 200€ dollari... hanno pagato 30€ di dogana: comunque risparmiati parecchi soldi che non a comprarlo qui.

Il secondo link contiene sia il modulo wireless sia un microfonino levalier da inserire nella camicia... non so dirti se va bene... ti conviene verificare nello specifico con l'AudioTechnica... comunque dai un'occhiata al sito della AudioTechnica... non tutti i moduli wireless (trasmittente da cintura e ricevente) sono adatti a farci "musica"... nel senso che per il parlato ti serve meno dinamica quindi può essere che per certe cose quel modulo+mic che hai postato anche se compatibile (dato da verificare) con l'ATM350 potrebbe "non bastare".

piigii
27th October 2009, 00:45
ho capito, grazie ancora,
per il momento ho mandato una mail al venditore,
sul modulo trasmittente mi sono affidato allo stesso codice che c'è sul sistema venduto da sax.co.uk, appunto per essere "sicuro"
per il momento vado a nanna, poi non escludo che nei giorni prossimi ti "rompa ancora le scatole"

tzadik
27th October 2009, 00:50
... son qui... :lol:

SaxRooster
27th October 2009, 17:47
@piigii,tzadik:

io sono nella stessa situazione ma con un AKG c419 che non si inserisce nel modulino ma ha direttamente l'XLR terminale ( da inserire nel mixer o in una prolunga XLR-XLR, si alimenta solo con la phantom del mixer che io sappia ).

Devo supporre che per me modulini wifi nisba?

tzadik
27th October 2009, 20:25
Ha l'alimentatore sul terminale... una cosa tipo l'alimentatore grigio qui sotto:
http://www.samsontech.com/images/productimages/QL5-web.jpg

o ha direttamente un semplice connettore?

SaxRooster
27th October 2009, 20:26
Ha il semplice connettore, senza un mixer con la phantom infatti e' un soprammobile da campana...

tzadik
27th October 2009, 20:37
Sicuro che non sia il D409... Se è a condensatore dovresti avere un alimentatore magari non separabile, ma comunque qualcosa che ti abbassa la tensione...

piigii
27th October 2009, 23:13
Ciao Tzadik,
scusa se ti interrompo nuovamente, ma sono un po' in delirio...
Quando parlavi di un Samson che secondo te fuonziona abbastanza bene, parlavi di questo?
http://www2.mercatinomusicale.com/mm/a_airline-samson-microfono-tromba-sax-fisa_id995656.html

tzadik
28th October 2009, 00:54
Io ho provato il Samson HM40P che è la versione "wired"... quella è la versione wireless... probabilmente se la ricevente è buona, il set non è male!

SaxRooster
28th October 2009, 02:06
@tzadik:

Il microfono e' proprio questo: http://www.akg.com/site/products/powers ... ge,EN.html (http://www.akg.com/site/products/powerslave,id,277,pid,277,nodeid,2,_language,EN.ht ml)

Direi che e' il "C 419 PP : For hardwire applications, with standard XLR connec-tor for phantom powering."

Angelo
13th November 2009, 16:51
Ho avuto 4 microfoni della SD SYSTEM,2 per soprano LCM 80 e LCM 80EW poi 2 per tenore LCM 89 e LDM 94.
Allora il primo per soprano LCM 80 ha un problema sulle note gravi poiche' uno dei due micofoni va inserito direttamente sulla campana del sax quindi quando si suona C/B/BB tutto chiuso si ha un suono molto sgradevole con saturazione del suono.
Il secondo LCM 80 EW ha risolto il problema perche' entrambi i microfoni sono posizionati sul fusto del sax quindi si evita il discorso delle note gravi.Il costo di questo microfono e' quasi il doppio 700/800 euro.
Passiamo a LCM 89 gran bel microfono con capsula a condensatore di buone dimensioni si adatta al sax alto/tenore ma aime' solito problema la capsula e' montata sul ragno quindi punta sulla campana soliti problemi si saturazione delle note gravi.
Il microfono LDM 94 un tantino piu' economico ecco e' montato sul goosneck clip (gambo o stelo) in modo da orientare il microfono dalla campana dove e' innesta to verso il sax .
Alla fine io ho comprato tutti e due LCM 94 e LCM 89 e ho fatto la modifica ho staccato la capsula dell '94 e gli ho messo quella dell 89 piu' grande e piu' buona flat response 20-20.2000Hz mentre al ragno gli ho inserito la capsula dell94 che e' dinamico Freq.response 60-15.000Hz.
Domanda perche' non hai compratosolo il goosneck clip (gambo o stelo) ?perche' costava 195 euro io con 240 euro ho comprato tutto il microfono compreso lo stelo.
Questi microfoni SD SYSTEM sono di ottima qualita' e sono i microfoni a clip piu' riusciti,certo di tradizionali con l'asta c'e' ne sono altrettanto migliori vedi AKG 414
Se avete necessita' di amplificare il sax ed avere liberta' nei movimenti ,per esperienza non comprate microfoni con il ragno che punta sulla bocca della campana ma con clip.

mabi
13th November 2009, 19:11
posso o devo aprire un nuovo topic?...vi chiedo un giudizio sull'opus 62 della beyer dinamic a clip che o comprato qualche anno f* e che è ancora in produzione. Per quanto mi riguarda lo trovo ottimo se non fosse che a volte la regolazione non ottimale al Mixer mi f* ritornare il rumore della meccanica, mi è stato detto di aggiungere un pezzetto di neoprene nella clip per attenuare il ritorno (meccanica) oltre ovviamente ad una migliore regolazione del gain(mixer).

Federico
13th November 2009, 20:17
Sinceramente io ho usato l'82 e non mi sembrava male, vedendo il data-sheet del 62 mi sembra essere non propio ideale per un sax considerandoo che ha 10 cm di distanza comincia a lavorare a 0dB i 200Hz :mha...: dovrebbero cominciare prima, e poi comincia a calare intorno agli 8000Hz però se a te piace il problema è risolto ;) per quanto riguarda il rumore delle meccaniche ti hanno detto giusto di mettere il neoprene, poi oltre al gain bisogna tener conto di tutta l'equalizzazione (vedi manopoline che ho sull'avatar :ghigno: ) etc. etc
@ angelo, non sono d'accordo che gli sd siano i microfoni più riusciti a clip, io ho sentito mooolto in vent'anni di carriera (come tecnico dell suono, non come sassofonista) e quelli a clip più riusciti secondo me sono questi http://www.appliedmicrophone.com/products/show/2 che usano tutti da Rollins, a Lovano aLiebeman e molti altri ancora, hanno una naturalezza di suono spaventosa :shock:

tzadik
13th November 2009, 20:36
Ci sono microfoni che costano frazioni degli SD e hanno una resa lo stesso ottimale...
Il soprano poi rimane sempre una gatta da pelare... i migliori suoni di soprano gli ho visti fare con un paio di stupidissimi SM58... ovviamente con gente competente che li gestiva!

Dei data sheet possiamo anche fregarcene... il fatto che il microfono cominci a essere lineare da 200 Hz in sù è un non problema, perchè a meno di usare una RE20 (che va ben più giù e che non ha effetto di prossimit*), tutti i microfoni risentono dell'effetto di prossimit*: il grafico della risposta in frequenza vale soltanto a una distanza di 60 cm... dalla sorgente, in più quel grafico è ricavato misurando un rumore rosa... e non un suono ben definito.
Secondo me i grafici sono più significativi per quello che il comportamento sui medi e medio alti e volendo anche sugli alti. Ovvio che poi da un clip con capsula grande come un bottone non possiamo aspettarci la botta sui bassi e medio bassi di un RE20 o di un 421... :mha!(

@ mabi: Il rumore della meccanica deriva non tanto dal rumore effettive ma dalle vibrazioni che si trasmettono alla capsula... sei i rumori ci sono si può fare qualcosa per rimuoverli ma nessun miracolo... esistono microfoni che sono "schermati" meglio contro questa trasmissione di vibrazioni, logicamente ritornano un suono più pulito.

@ angelo: è un po' strano che gli SD presentino quei problemi... secondo me può solo dipendere da un errata gestione del tutto: il tuo problema è derivato da una saturazione del pre non del microfono... prima di far saturare un microfono... :mha...:

Federico
13th November 2009, 22:33
[quote="tzadik"]Ci sono microfoni che costano frazioni degli SD e hanno una resa lo stesso ottimale...
Il soprano poi rimane sempre una gatta da pelare... i migliori suoni di soprano gli ho visti fare con un paio di stupidissimi SM58... ovviamente con gente competente che li gestiva!

Perchè devo sempre contestarti :mha...: il soprano con dei 58!!! forse mi viene da dire con non hai visto tutto :mha...: il soprano è un NEUMANN 149 sopra e un 421 in campana.
Io ho cominciato a fare il fonico quando avevi 3 -4 anni e di esperienza ne ho da vendere... non puoi dire che due 58 sono il top per un soprano ( con qualsiasi fonico e macchine che tu puoi avere in regia).
Puoi dirmi quello che vuoi, ma l'ultimo disco che uscir* a natale (forse) di Anthony Braxton (non un sassofonista qualunque) sar* quello registrato e mixato da me live (nonchè anche fonico live di Braxton per l'occasione) scelto fra tutti i live della tourneè italiana, se vuoi te ne spedisco una copia :ghigno: questo per ribadire che la mia esperienza pobabilmente è molto superiore alla tua, senza ombra di dubbio suonerai meglio di un pivellino come me, ma vedo che stai sperperando consigli sui microfoni come fosse il tuo pane quotidiano... io lo ho sempre detto SE SEI UN BRAVO MUSICITA, FAI IL MUSICISTA E NON IL FONICO... io non mi permetterò mai di dire a P. Tonolo ( mio amico) di dire hai suonato di merda, ma anche lui che è un GRANDE musicista si fida ciecamente del fonico e di quello che gli mette davanti, e se il fonico gli dice devi stare più vicino o lontano dal microfono lui lo fa :zizizi))
Concludendo il MUSICISTA: deve pensare auonare bene, per il resto c'è il FONICO, fidati Tza e sii un pò meno presuntuoso ::saggio::

KoKo
13th November 2009, 22:52
ti quoto tutto Federico.
io per il poco che ho suonato posso dire di aver beccato spesso fonici incapaci (sembra che in italia la maggior parte dei fonici sia sorda) ma quelli bravi si vedono subito e sinceramente da quello che scrivi mi sembri serio e competente.
Ho visto spesso Tza giudicare cose per sentito dire o per aver letto in giro e secondo me non è il massimo come approccio (vedi il post sull'impianto boss, che pure se magari fa cagare davvero magari averlo sentito potrebbe aiutare sul consigliarlo o meno =)) soprattutto se si dispensano consigli in un forum dove magari qualcuno ti da anche retta =)

Io cerco di consigliare solo su cose su cui ho abbastanza esperienza e sempre in base alla mia esperienza personale.

Per tornare in topic io ho un lcm-89...secondo me è un buon microfono, il ragno mi da un po' fastidio e quando suono cerco di spostarlo il piu' possibile verso la chiave del sol# in modo che prenda piu frequenze possibile.

Federico
13th November 2009, 23:07
GRAZIE, il problema fondamentale è che ormai la categoria dei fonci è svalutata :zizizi)) pensa che in Veneto ci sono service che ti forniscono P.A. mixer di palco , mixer di sala e luci per 600 euri, tieni conto che un fonico serio, come penso di essere io, chiede 200 euro più iva, secondo te che tecnici può avere, e che materiale può avere un service
del genere??? Dopo è logico che certi musicisti per la maggior parte delle volte sono scontenti dei fonici, perchè si ritrovano ragazzini, che l'unica esperienza reale che hanno è quella di forum e riviste :evil: Pensateci gentte, PENSATECI. E se il fonico ha qualche pelo bianco fidatevi ::saggio:: e non ditegli, ma ho letto che questo è meglio di questo perchè.. fidatevi del vecchietto

tzadik
14th November 2009, 02:38
Vi invito a rileggere le parole del mio ultimo post:
"... i migliori suoni di soprano gli ho visti fare con un paio di stupidissimi SM58... ovviamente con gente competente che li gestiva!".
Mi sembrava chiaro il riferimento al buon fonico... Nessuna presunzione!

Tra l'altro ho anche suggerito che è un po' strano che un set di microfoni da 800€ di alta qualit*... vada in saturazione: è facile che ci sia qualche manopolina "girata troppo" da qualche parte tra il microfono e le casse, no!?
Personalmente... sul soprano non riuscirei a suonare con una cosa del genere per motivi di peso: ho gi* un soprano che pesa un disastro... :muro((((

Io uso le orecchie e se qualcosa mi piace, mi piace... non vado a sentire un concerto per vedere che microfoni mettono su un sax soprano... io odio l'SM58, però se con 2 SM58 viene fuori un bel suono di soprano... *****, tanto di cappello: bravo il fonico...
I vari SM57/SM58 sul mio tenore suonano come citofoni, sul palco e fuori dal palco... :mha!( Ma se qualcuno li fa suonare bene... :bravo:

L'impiantino della Bose (da 3000€, impiantino proprio...) potete sentirlo da EsseMusic a Montebelluna e farvi una idea con circa 1000€ ci si compra 2 casse attive della RCF: complessivamente meno peso, più pressione sonora e resa più lineare...
Al di l* delle orecchie... a uno dovrebbe partire il "grillo" prima quando vede una cosa simile... se di un impianto non ho pubblicate le caratteristiche tecniche da nessuna parte, nemmeno sul manuale di istruzione... escluso il fatto di poterlo sentire rimane ben poco; per il resto è fisica: da un insieme di coni larghi 6 cm non ci si può aspettare un miracolo!

È come se volessimo far uscire un suono di contralto da un soprano curvo: non esiste. :mha...:

@ Federico: in Friuli è peggio che in Veneto... molto peggio... gente che ti viene per 400€ (audio e luci) e fa fattura... e ti porta pure Neumann e vari 414... per 400€, tutto in regola... :mha!(

docmax
14th November 2009, 11:18
Da noi vengono dei service anche a meno della cifra che dice Tzadik con fior di microfoni ma quello che mi capita è che non riescono ad amplificare e a mettere in amalgama (nel gruppo) un sax.
Vi faccio un esempio.
Abbiamo fatto dei concerti live (rock progressive, quindi mellotron chitarre distorte basso a manetta...) e registrando dalla telecamera potevo riascoltare un minimo di sax, dalla registrazione del mixer invece il sax non usciva per niente.
Ho riascoltato una registrazione in un unplugged chitarra e soprano (il brano era Gabri di V. Rossi) il concerto era fatto in una piazza molto ampia e con un grande sfogo, avevamo 3000 Watt per canale, ebbene la chitarra copriva il soprano. Ma come si fa? Mi sono domandato ma suono proprio così male che mi "oscurano"?
Penso che fino a quando amplificano chitarre bassi e batterie per i fonici non ci sono problemi, quando arriviamo ai fiati non ci siamo proprio per niente: sar* un problema culturale? Possiamo metterci a ricercare microfoni pedali compressori ecc. ma i nostri sforzi non servono a niente se chi governa i suoni poi i tuoi suoni non li fa ascoltare.
Raramente, ma non è un caso perchè si è ripetuto nelle diverse performance che ci sono state, un fonico mi ha ampiamente soddisfatto era capace di ascoltare e di rendere vero e presente il mio sax.
Il problema è che per mia convinzione io non metto bocca quando si fa il checksound perchè il mio compito è divertirmi, lascio fare al fonico il suo lavoro e gli consiglio di divertirsi, se le cose vanno bene o male lo scopro alla fine... :muro((((

tzadik
14th November 2009, 11:49
Infatti qui la diatriba non è tra fonici bravi e fonici non bravi: se il sax ad un concerto non si sente, non è perchè il fonico ha non ha le sue competenze (si spera che sia compente) ma perchè non sa cosa si deve sentire fuori (non "come" e "quanto", "cosa").

Io ho solo detto che fonici bravi sanno fare eggreggiamente il loro lavoro anche con materiale non propriamente adatto al sax (ma fonici mediocri non sanno fare il loro lavoro nemmeno con materiale super costoso): risolvono i problemi.
... e la cosa è stata intesa come una manifestazione di presunzione da parte mia. :D-:

Federico
14th November 2009, 12:01
Purtoppo caro doc queste sono le leggi di mercato: chi costa meno lavora di più :zizizi)) e logicamente ti ritrovi un sax che all'ascolto (se riesci a sentirlo) fa cacare, ma d'altra parte se i service viaggiano con tre persone impianto e tutto per 500 euro la professionalit* te la puoi scordare, questo e quello che penso, dopo magari puoi sempre trovare il fonico bravo anche nel service da 500 euro, ma è molto raro, io a quasi quarant'anni questo lavoro lo faccio ancora per passione, però la mia professionalit* dev'essere pagata questa secondo me è la regola :saputello
Una volta mi ha contattato un service dicendo che aveva bisogno di un P.A. man che facesse anche il fonico, mi ha detto che ha sentito parlare bene di me e mi ha chiesto se andavo a lavorare con lui due giorni dopo, orario di lavoro dalle 12 alle 24 più o meno standard (di solito si comincia anche prima) e mi fa guarda agli altri do 50 euro, ma so che tu sei un "vecchio" del settore ti do 70 euro :!: :!: :!: la mia risposta è stata: " per quei soldi la non accendo neanche il mixer". Rendiamoci conto in che Italia viviamo :mha...:

docmax
14th November 2009, 14:56
Hai ragione al 100% (no comment).

Federico
14th November 2009, 19:16
L'unica presunzione che ho forse frainteso e che secondo me, tu forse e ripeto forse dispensi troppi consigli :???: Prima di parlare, sia in bene he in male di un microfono , un effetto o qualsiasi altra cosa riguardante l'elettronica del sax, bisogna averla provata e soprattutto comparata con qualcosaltro di simile, senza mettersi ha contare su che tipo di P.A, la usi,tenere un microfono per il sax in flat è praticamente impossibile,è secondo me un compressore è indispensabile e lo ribadirò sempre, ma non tanto per dare più spinta al sax, ma in quanto per contenerlo hai idea la differenza di pressione sonora tra un sib basso e un sib medio :?: moltiplicala per i watt che hai nell'impianto e allora fucili la gente, credimi che il compresore lo usa Shorter, lo usa Tonolo te lo posso confermare per esperienza personale... questa era una delle tante cose poi si può parlare di consigli che dai a livello di equalizzazione od altro. Sicuramente avrai una grande esperienza come musicista, ma come fonico ho i miei dubbi :BHO: Alla fine ci sono i musicisti "I GRANDI" che al fonico non dicono niente e lo lasciano lavorare, poi ci sono i musicisti "CHE SI CONSIDERANO GRANDI" e dal palco dicono al fonico di sala come equalizzare, ecco quessti ulimi musicisti meritano sicuramente il fonico da 50 euro a serata.
Concludo dicendo che il mondo dell'audio è infinito... accetto consigli da parte di tutti i fonici, ma consigli da musicisti che si fanno le registrazioni in casa e credono di sapere come amplificare un sax con un impianto da 300-3000-30000 o 300000 watt, propio non accetto niente, forse è colpa mia sarò un pò troppo saputello, ma in vent'anni di carriera mai nessuno si è lamentato con me, ne musicisti, ne pubblico :fischio:

tzadik
14th November 2009, 19:55
Io di ho roba ne ho usata/subita... non me lo sono mai presa con i fonici in quanto tali però in alcune situazioni (75% dei concerti) c'è il materiale ma non c'è gente all'altezza...
La poca roba di cui dispongo la uso bene...

Con un corretto posizionamento del microfono (un microfono solo) ho ottenuto buoni risultati senza usare compressione: la differenza di pressione sonora tra un Bb basso e un Bb medio si riduce studiando, se poi il jazzista di turno vuole tenere il microfono dentro la campana, è un altro discorso: sappiamo entrambi che in quella condizione, la differenza di dinamica è abissale...
Saper controllare la dinamica che uno sente mentre suona è un conto... saper controllare la dinamica che entra nel microfono è un altro discorso.

Se Maceo Parker suona con il 58 dentro la campana ha necessariamente bisogno di un compressore... altrimenti ogni sua nota è una "legna" fuori e dentro il palco...

Sugli strumenti a fiato, raramente si dicono cose relative alla "tecnica microfonica" (su come posizionare il microfono), ma con il tempo si imparano (specie se si suona "elettrici") e soprattutto per merito di un fonico che ti dice cosa cambia e per la propria sensibilit* all'ascolto: basta inclinare un microfono 10° in su, dalla campana verso i tasti e cambia tantissimo a livello di suono.
Problema successivo è: come devo mettere il microfono per ottenere i risultati che desidero (che ho imparato ad aspettarmi) e/o che il fonico valuta come migliori... cooperare non è male!

Secondo me, il compressore aiuta, ma il suono e la dinamica nascono dal sassofono... se uno suona bene il compressore ti da un "plus", non trasforma un sassofonista "cazzone" in un sassofonista "figo".
Da musicista il mio lavoro "finisce sul palco"... se fuori non mi sentono, mi secca ma, mi pagano lo stesso :mha!( Quindi, non che me ne frego, però a un certo punto non è più un mio problema.

Una volta ho chiesto al fonico (http://www.marcolive.it/) che segue il gospel dove suono io di solito (3 fiati) di avere un impatto sonoro stile fiati Tower of Power dal vivo (ultimo periodo), la risposta è stata: "ci vorrebbero le macchine giuste (compressori valvolari con attacco molto rapido e curva di compressione rigida) e una mezz'oretta per settarli..." ovviamente non c'è mai stato né il tempo né il materiale per fare questo.

Poi ho scoperto che in una hit dei Tower of Power, What Is Hip (incisa nel 1973), in studio non hanno usato compressione sui fiati (né sulla canzone in particolare né molto probabilmente nel resto del disco), eppure la pasta sonora è una cosa meravigliosa, soprattutto per merito di quelli che suonavano... :amore:: L'esempio è lampante perchè per avere oggi una sonorit* così compatta non si riuscirebbe a rinunciare alla compressione, cosa che all'epoca si è fatta.
Qui (http://mixonline.com/mag/audio_tower_powers_hip/index.html) c'è scritto tutto.
Comunque non ho voglio dire che la compressione è inutile, voglio dire che in certe condizioni può non servire: valutare quando può non servire... è mestiere! ;)

piigii
29th November 2009, 01:46
Torno ad angustiarvi, che sono ancora più indeciso...
Dunque, mi sono fatto un paio di giri in negozi e, sopratutto, su internet tra siti di vendita e siti ufficiali;
ero molto interessato al Samson airline 77, perchè mi sembrava che avesse un buon rapporto qualit*/prezzo, e per il corpo unico del trasmettitore....
ma ha la pecca che non si può cambiare la frequenza, e che il microfono che impiega, dopo tante ricerche, è l'audio technica Pro 35 X, che non supera i 15000 Hz ....; quindi non sono poi più tanto sicuro...
In un negozio, invece, mi hanno consigliato di impiegare un trasmettitore/ricevitore della Energy con il pregio dei 16 canali, e un prezzo sui 160 Euri, al quale abbinare un microfono dinamico o a condensatore ( e il tizio insisteva tanto sull' AKG C519ML) .... la cosa parrebbe interessante (anche se per delusione con il mio vecchio AKG cambierei marca), ma non sono del tutto sicuro: vale la candela? affidabilit*? Qualit*?....
Insomma, sono qua a richiedervi consigli,....
qualsiasi cosa, grazie!!
Ah, dimenticavo, in genere suono tre generi: dixieland con il baritono, standard jazz in sestetto con il tenore e contralto, dance anni '70 e house in un'altro progetto.... così avete un'idea anche della "destinazione"

tzadik
29th November 2009, 13:38
Io ho provato l'AKG C519 e rispetto al Samson HM40 (Samson HM40 + modulo wireless; il Samson HM40P (http://www.djmmusic.com/itemdesc.asp?ic=HM40P) è la versione wired) (contenuto nel pacchetto Airline 77) era veramente inascoltabile: l'AKG era tanto più rumoroso ed era un forse concentrato di medio alti: funzionale per un trombone ma non per un sax... :mha...:

Nota: l'Airline 77 contiene il Samson HM40, non l'Audio Technica Pro35 (anche se esternamente sono uguali).
Un sassofono non produce frequenze ma anche armoniche intorno ai 15.000 kHz... per capirlo apri un wave editor e crea un segnale DMTF a 15000 kHZ... ;)
Tutto questo per dire che è quasi inutile che il microfono riprenda frequenze sopra i 15000 kHz.. a essere pignoli il range 50/15000 kHz (http://eu.audio-technica.com/en/resources/056092c978611392_pro35_freq.jpg) significa che agli estremi hai un'attenuazione che se necessario si più ripristinare con l'equalizzatore.

Per quanto riguarda la ripresa di un baritono guarda questo topic (http://www.saxforum.it/forum/viewtopic.php?f=14&t=11023).

piigii
29th November 2009, 22:19
Quindi secondo te il Samson è un buon prodotto, no?
Ho detto che il mic credo sia il Pro35 perchè avevo scaricato dal sito della Casa madre il manuale e c'era indicato quel modello, può darsi che fosse una versione diversa.
l'altra ipotesi che ho è di prendere un Trasmettitore e ricevitore al quale aggiungerci un microfono (magari un Audio Technica ATM 350 che si trova sui siti americani a un buon prezzo),....
che mi consigli?

tzadik
29th November 2009, 23:00
Il Samson HM40P è meglio del AKG 519... ho fatto la prova in negozio con un mixer Mackie con un cassa RCF Art, serie nuova (cassa attiva da PA molto lineare come risposta).

Se vuoi posso darti il manualetto di istruzioni del Samson HM40P... sul sito non c'è: io l'ho richiesto via email direttamente alla Samson... sono 616 KB se vuoi mandami un messaggio privato con la tua email e te lo giro via email...

Per quanto riguarda i trasmettitori... non saprei proprio sarebbe da fare qualche prova.

Per quanto riguarda l'Airline 77... sei stato tratto in inganno perchè fisicamente ATM350, Pro35 e Samson HM40P sono esternamente uguali...
La Samson comunque dovrebbe fare dei trasmettitori True Diversity... serie Airline Synth (http://www.samsontech.com/products/brandpage.cfm?brandID=1).

Io avrei qualche perplessit* sull'uso di un qualsiasi clip sul baritono. :mha!(

piigii
3rd December 2009, 16:35
Curiosit*, comprando da sax.co.uk, quanto tempo dovrebbe impiegare l'oggetto per arrivare a casa? Tasse?

tzadik
3rd December 2009, 16:47
Ho fatto un'ordine su Sax.co.uk il 22 novembre, è partito il 23 novembre ed arrivato sta mattina... mediamente ci vogliono 10 giorni (7 giorni lavorativi).
Stesse tempistiche per Reedexpress.co.uk (se nonchè non mi prendeva la carta di credito e ho pagato con PayPal... conveniva pagare subito con PayPal!): per fare un esempio di un altro negozio in Inghilterra (UK = United Kingdom).

Tasse: paghi l'IVA (VAT) al 15% in Inghilterra... nessun dazio doganale perchè l'Inghilterra aderisce al trattato di Schengen (per esempio la Svizzera non aderisce al trattato di Schengen e "paghi" dogana se compri da un negozio svizzero).

5th January 2010, 18:50
ciao a tutti,
leggendo proprio i consigli di questo forum ho acquistato dagli USA un microfono ATM350 (ad un ottimo prezzo). Mi è arrivato l'oggetto che però è corredato da uno spinotto definito nelle istruzioni connettore integrale tipo XLRM a 3 pin, da una unit* di alimentazione(AT8542) ...e basta ! E adesso ????
Se non si è gi* capito da quello che ho scritto, confesso che sono totalmente a digiuno sull'argomento. Finora ho suonato dentro a un microfono da computer (euro 6,50) collegato direttamente ad un notebook a sua volta amplificato da due belle casse sempre da computer. Volendo migliorare la situazione ho prima acquistato delle ottime casse Harman Kardon con tanto di subwoofer che, anche se semplicemente collegate al computer senza accessori intermedi, hanno gi* dato dei bei risultati. Adesso volevo completare il discorso con un buon microfono. Qualcuno mi può suggerire come fare? Basta che trovi un connettore per adattare lo spinotto al computer o serve altro ? Chiaro che vorrei utilizzare al meglio l'impianto e quindi se serve altro sono pronto al sacrificio economico.
Al vostro buon cuore, grazie.

tzadik
5th January 2010, 20:53
Il microfono va collegato al moduletto di alimentazione (AT8542)... poi va collegato a qualcosa che alimenti il microfono con la Phantom... e poi puoi entrare nel computer.

Ti serve una scheda audio con ingresso XLR o per lo meno di un preamplificatore (che fornisca la Phantom).

Oxossi
3rd April 2013, 17:51
Mi intrometto, qualcuno sa come si collegano i cavi con adattatore MPA V L?? me lo hanno regalato e non ho idea di come si usi,