PDA

Visualizza Versione Completa : associazione non lucrativa e commissioni di concerti



2nd October 2008, 11:07
ciao ragazzi, di recente mi hanno chiesto di poter commissionarmi un concerto tramite una associazione, nel senso che chi mi compra lo spettacolo non vuole farci tutte le burocrazie del caso ma vuole pagare il compenso ad una associazione non lucrativa (anche senza partita iva) che gli rilasci ricevuta e che faccia tutto le robe. Io non ci capisco nulla di questa roba, si può fare? e come? e soprattutto che spese si devono tenere in conto? conviene costituirsi in associazione con un gruppo musicale per rispondere a questa esigenza?
sono confuso! Aiutatemiiii

Nous
2nd October 2008, 12:57
Discorso complicato...innanzitutto, l'associazione non lucrativa è tale solo nel senso che non ha come fine associativo il profitto. Per costituirne una ci sono dei requisiti minimi che ora francamente non ricordo, sono comunque un pò (se ti interessa spulcio in giro per trovarli..).Ti consiglio anche una lettura della differenza tra un'associazione di questo tipo ed una "normale" (ad esempio, in caso di fallimento o chiusura i beni non si dividono tra i soci, ma devono essere donati ad associazione analoga). Dovete prepararvi ad avere una gestione contabile abbastanza precisa, tieni presente che il bilancio va discusso annualmente con i soci per l'approvazione...scordatevi di spendere soldi a caso, il bilancio a fine anno deve essere 0 (altrimenti avreste degli utili, non succede nulla a parte qualche diversa tassazione (credo, non sono io il commercialista e neanche l'amministratore)).

Di sicuro devi preparare uno statuto, e ti serve un notaio per costituire legalmente l'associazione...son soldi..servono dei soci fondatori, e poi almeno uno o due consigli (amministrativo, direttivo, ..).
Sulla partita IVA, ti dico che noi l'abbiamo perché in caso di oblazioni (cifre importanti, mica 10 euro) la fattura è richiesta da chi effettua la donazione per motivi fiscali..inoltre, in alcuni casi potete recuperare l'IVA che versate (in POCHISSIMI casi, mi sembra solo per l'acquisto di musica e per le prestazioni musicali..sulle prestazioni musicali si recupera il 10%). In ogni caso, con o senza PIVA dovrete imparare a tenere tutte le note spese e gli scontrini, per qualche anno.

Inoltre se fondata un'associazione musicale senza fine di lucro probabilmente avrete diritto all'abbonamento della SIAE (credo siano 20 prestazioni), tenete presente che il costo del permesso SIAE dipende anche dal se vi fate o meno pagare il concerto (aumenta di molto se il pubblico paga l'ingresso, a seconda della capienza del locale). Di solito noi la SIAE la facciamo pagare ai committenti (ci chiedi un concerto?Paga!).

Non ho comunque capito che burocrazia dovrebbe fare il tizio che ti ha commissionato il concerto...fategli una ritenuta d'acconto e stop, mi pare che la burocrazia richiesta a voi per UN concerto sia decisamente troppa..certo, se avete un giro di concerti può convenire...ma se volete mangiare con la musica direi di no, associazione senza fine di lucro non distribuisce utili e guadagni...

FaX
2nd October 2008, 16:16
Per le associazioni senza scopo di lucro è sufficiente la scrittura privata, non è necessaria l'autenticazione di un notaio. In questo caso sar* costituita un'associazione senza scopo di lucro non riconosciuta e credo nel tuo caso sia sufficiente(l'associazione non avr* personalit* giuridica ma considera che non ce l'hanno neanche partiti e sindacati e guarda come vanno avanti bene!). devi innanzitutto redigere l'atto costitutivo e lo statuto nel quale dovrai spiegare qual è l'attivit* che svolger* l'associazione, chi sar* il presidente, il segretario, quali saranno le modalit* di iscrizione per gli associati e tutte le altre regole di funzionamento ecc. firmata da tutti i soci fondatori. puoi richiedere codice fiscale dell'associazione presso l'agenzia delle entrate della provincia in cui è costituita l'associazione. Fossi in te partirei così, poi sei sempre in tempo far registrare tutto da un notaio...
per maggiori info prova a dare uno sguardo qui http://bertola.eu/usenet/faq/testi/faqassoc.htm ;)

Nous
2nd October 2008, 16:21
Per le associazioni senza scopo di lucro è sufficiente la scrittura privata, non è necessaria l'autenticazione di un notaio. In questo caso sar* costituita un'associazione senza scopo di lucro non riconosciuta e credo nel tuo caso sia sufficiente(l'associazione non avr* personalit* giuridica ma considera che non ce l'hanno neanche partiti e sindacati e guarda come vanno avanti bene!).

Ok, ma in questo caso non sono sicuro che (per esempio) potrebbero accedere ai vari finanziamenti regionali e nazionali..

FaX
2nd October 2008, 16:32
Puoi fare domanda per qualsiasi contributo, dal comune alla camera di commercio ecc..te lo dico perchè faccio parte di un'associazione costituita in questo modo e sono due anni che organiziamo una tre giorni di concerti per gruppi emergenti nel mio paese e richiediamo tranquillamente sovvenzioni dagli enti locali..la scrittura pubblica o autenticata serve più che altro come forma di tutela fra i soci stessi (evitare quindi che ci siano i furbini) ma se siete un gruppo di amici non credo che sia questo il problema

Nous
2nd October 2008, 16:57
Quasi tutte le domande di finanziamento ai vari ministeri richiedono che si dichiari il legale rappresentante dell'associazione, e per esserci legale rappresentante di un'associazione (banalmente il presidente) serve una personalit* giuridica, che può essere attribuita solo alle associazioni legalmente riconosciute.

Poi non so, magari ricordo male io.

FaX
3rd October 2008, 10:07
è sufficiente che il rappresentante sia riconosciuto tale dai soci..la libert* di associazione per qualsiasi scopo purchè non illegale è sancita dall'art 18 della costituzione... per le domande di finanziamento ai vari ministeri(??!! :BHO: ) non ne so molto, ma cmq per l'appoggio al dal comune e dalla provincia vai tranquillo...poi come dicevo prima sei sempre in tempo a registrere tutto da un notaio..ora sinceramente non ne vedo l'utilit* e soprattutto la convenienza..rischi che siano più alte le spese per le varie pratiche che l'incasso!

16th October 2008, 12:22
Grazie per la risposta ragazzi, ma non ci ho capito molto, e rileggendo il mio post, credo di essermi spiegato anche abbastnza male.
chi ci commissiona il concerto vuole evitare di farci 5 contratti di assunzione (siamo un quintetto) (quindi ritenute e agibilit*) ma vuole semplicemente metterci in mano dei soldi, a fronte di una fattura, e fare in modo che poi l'associazione faccia il tutto per noi e ci paghi il concerto. Degli amici che hanno un'associazione in passato ce lo hanno fatto, perchè la loro associazione aveva una posizione enpals e una partita iva. Ora ha chiuso partita iva e non so se si possa fare ancora. Ne sapete qualcosa?
Io no! :muro(((( :muro(((( :muro(((( :muro(((( e la cosa mi rende nervoso perchè se chiami quelli che dovrebbero saperlo (tipo l'agenzia delle entrate) non lo sanno :evil:
grazie ancora
ch