PDA

Visualizza Versione Completa : Imboccature "vintage", valgono ciò che costano?



Scorreggione
2nd September 2008, 20:57
Ciao,illuminatemi! Ho dei dubbi circa l'effettivo valore delle imboccature "d'annata". Mi spiego meglio...
Come clarinettista ho sempre usato bocchini in ebanite e, al di l√* della qualit√* degli stessi, ho sempre saputo che dopo qualche anno vanno incontro ad usura, e, inoltre, "acquistano" l'emissione di chi lo suona. Cos√¨ non √® ho comprate mai di usate.
Lo stesso discorso vale per le imboccature in metallo per il sax? Cio√®...al di l√* del valore collezionistico...ho visto su internet prezzi allucinanti per imboccature vintage in metallo. Ma, per suonarci, valgono veramente quello che costano?

Thank's!!!

Ctrl_alt_canc
2nd September 2008, 21:02
Beh...penso sia un discorso analogo per i sax Vintage...quindi,si,hanno un perchè quei prezzi...

Federico
2nd September 2008, 21:12
Secondo me spendere pi√Ļ di 400 euro per un bocchino √® da folli :DDD: , tieni conto che il 97% del suono lo fa chi suona ;)

Ctrl_alt_canc
2nd September 2008, 21:24
beh non esageriamo :lol: dai pure un New Orleans JappoNiegerFilippino con un bocchino in plastica trasparente e un po di scotch a Zorn e vediamo se ci tira fuori il suo suono... :ghigno:

comunque è vero,cè un limite a tutto :D meglio un sax che un bocchino a quella cifra!

Federico
2nd September 2008, 21:28
Il suo suono magari no ma uscir√* un bel suono, a me neanche con il famoso Guardala di ebay da 3000 euri sarebbe uscito un bel suono :lol:

Ctrl_alt_canc
2nd September 2008, 21:34
ma no dai :lol: non mi hai neppure fatto sentire una nota quando ho preso il sax :evil:

Federico
2nd September 2008, 22:08
Sono timido :oops: se guardi sui nosrti files senti come si suona a casa mia :lol:

pumatheman
2nd September 2008, 22:52
.......... Ma, per suonarci, valgono veramente quello che costano?
Thank's!!!

io non le comprei mai anche perch√® una di quelle valgono quanto il mio sax :lol: ma in effetti se uno vuole un suono di quell'epoca sar√* difficile arrivarci con i moderni

per es. mad mat ha postato quì viewtopic.php?f=37&t=5212 (http://www.saxforum.it/forum/viewtopic.php?f=37&t=5212) dei sample col suo link d'annata e il suono è proprio = (UGUALE) a quello che trovi nei dischi di Archie Shepp dei 60's (e lui aveva proprio quel link) ...
non s√≤ dove arriva lui e comincia il bocchino fatto st√* che √® = :zizizi))
all'epoca glielo proposi: sarebbe UNA FIGATA se potesse fare dei sample con stesso setup ma per esempio il link vintage e un link moderno :pray:

se l'idea piace potremmo racogliere le firme e obbligarlo :lol: ... a parte gli scherzi sarebbe molto interessante :saputello

AndreamarkVI
2nd September 2008, 23:31
cera gi√* un topic sui bocchini vintage,ma aim√® non sono arrivato in tempo.. :muro(((( :muro(((( :lol: :lol: :lol: ....

se l'idea piace potremmo racogliere le firme e obbligarlo :lol:
oppure raccogliere i soldi e comprargli un link nuovo per poter fare le prove.... :lol:
scherzi a parte sarebbe molto interessante.....certi siti propongono dei samples dove puoi ascoltare una miriade di bocchini..ma suonati con ance diverse e soprattutto con sassofonisti diversi!..come cavolo fai a capire come suona il bocchino me lo devono spiegare...... :mha!(

gm85
4th September 2008, 12:43
Non so perchè, ma non sono disposto a comprare una sax o becco vintage ad un prezzo superiore ai moderni, anche se sono migliori. :mha!(

pumatheman
4th September 2008, 18:03
a proposito: http://cgi.ebay.com/ws/eBayISAPI.dll?Vi ... 0262276076 (http://cgi.ebay.com/ws/eBayISAPI.dll?ViewItem&item=140262276076) :shock:

Federico
4th September 2008, 19:56
Accidenti ho solo euro e non $ altrimenti lo comprei subito :ghigno:

Mad Mat
5th September 2008, 11:02
... al di l√* del valore collezionistico... per suonarci, valgono veramente quello che costano?


La tua domanda non può avere una risposta che possa valere in assoluto per ogni sassofonista perchè i bocchini vintage possono "valere quello che costano" o "costare troppo" a seconda del tipo di suono che cerca chi intende acquistarli.

E comunque non è, in sè e per sè, il fatto di essere "vintage" che rende grande un bocchino.

Alcuni bocchini "antichi" hanno delle caratteristiche che li rendono sicuramente particolari: Otto Link Florida per tenore, Otto Link Slant Signature, Meyer New York per alto, Selmer Soloist Short Shank e Dukoff Hollywood.

Un sassofonista può essere disposto a spendere molto se cerca quelle particolari caratteristiche.

Se un altoista cerca un suono alla Cannonball o alla Phil Woods pu√≤ anche spendere 500 o 600 euro per un Meyer New York, ma se vuole suonare alla Sanborn butterebbe via i propri soldi perch√® con un Dukoff D da 70 euro sarebbe molto pi√Ļ facilitato a produrre quel tipo di sonorit√*. In ogni caso questo non significa che comprando il Meyer New York chiunque pu√≤ suonare come Cannonball o Woods. Per√≤ se con un Meyer moderno un sassofonista ha gi√* un suono di quel tipo , probabilmente con il New York riuscir√* ad avere un suono pi√Ļ ricco, con maggiore presenza e proiezione.
Sfortunamente invece chi ha un suono da "motosega" continuer√* ad avere un suono da motosega anche con il miglior Meyer New York.

Prima di acquistare il mio attuale bocchino ho avuto un Florida NO USA 5 e un Florida USA 5*.
Per le mie esigenze ed il mio tipo di emissione quei due bocchini suonavano benino ma non erano niente di speciale e comunque troppo chiusi. Poi ho acquistato il Florida NO USA 9* ed √® stato "love at First Blow". Rispetto al mio Super Tone Master Long Body 9* degli anni 80 (che come Otto Link moderno suona veramente bene) ha una proiezione molto maggiore ed un suono pi√Ļ scuro e ciccio.
Ho venduto gli altri due Florida 5 e 5*. Il NO Usa 5 è andato ad un sassofonista canadese (abituato a suonare bocchini piuttosto chiusi) il quale mi ha scritto che era felicissimo. Per il suo gusto quello era uno dei migliori bocchini che avesse mai provato e gli permetteva di avere il suono alla Coltrane che stava cercando.
Questo dimostra che i vari sassofonisti, a seconda del tipo di emissione, possono avere sensazioni diverse suonando lo stesso bocchino.
Da altra parte considerate che, se tutti i bocchini vintage permettessero a chiunque di ottenere un suono alla Sonny o alla Dexter, negli cinquanta tutti i sassofonisti principianti, intermedi o avanzati avrebbero avuto quel bel suono :BHO: . Le registrazioni dell'epoca dimostrano il contrario :ehno:

pumatheman
5th September 2008, 11:30
"bando alle ciance" Mad :lol: ;) ,
ti andrebbe di provare una sample faccia a faccia tra il tuo preziosissimo link e un link moderno?
io e qualche altro "malato" come me si sarebbe mooolto curiosi, che dici?
la produzione moderna è considerata mediocre/pessima e qualla passata giustamente eccelsa, e anche in giro per il web non ho trovato un vero faccia a faccia che ne evidenzi differenze & similitudini :pray:

Mad Mat
5th September 2008, 19:39
Bah .... non so se un test registrato da me sarebbe molto rappresentativo delle differenze :oops:

Nous
5th September 2008, 19:44
Facciamo che mi mandate i due becchi per posta, in omaggio...e la comparazione la faccio io :zizizi))

Mad Mat
5th September 2008, 20:02
Forse ma forse :BHO: , a fronte di presentazione di fideiussione bancaria a garanzia del risarcimento di eventuali danni, potrei farteli provare a casa mia, ma pur sempre con doppietta puntata alla tua testa. :ghigno: Non potrei vivere senza i miei amatissimi :cry:

Federico
5th September 2008, 20:36
A proposito di bocchini da pochi soldi guardate questo http://cgi.ebay.it/Dave-Guardala-Tenor- ... 286.c0.m14 (http://cgi.ebay.it/Dave-Guardala-Tenor-Saxophone-Mouthpiece-Brecker-Sound_W0QQitemZ320294866946QQcmdZViewItem?hash=ite m320294866946&_trkparms=72%3A1025%7C39%3A1%7C66%3A2%7C65%3A12%7C 240%3A1318&_trksid=p3286.c0.m14) però la spedizione è gratuita :ghigno:

pumatheman
5th September 2008, 21:16
"bando alle ciance" Mad :lol: ;) ,
ti andrebbe di provare una sample faccia a faccia tra il tuo preziosissimo link e un link moderno?
io e qualche altro "malato" come me si sarebbe mooolto curiosi, che dici?

Bah .... non so se un test registrato da me sarebbe molto rappresentativo delle differenze :oops:


io penso di sì e metto a disposizione il mio otto link ny 7 di 5 mesi... è ancora in fasce :cry: :lol:
può andare anche se ha un'apertura minore al tuo florida? :zizizi))

fcoltrane
5th September 2008, 23:05
mmmmm io al contrario sarei disposto a fare follie per quel maledetto pezzetto di metallo .
e in realt√* ne ho fatte pi√Ļ di una.
ciao fra

Mad Mat
6th September 2008, 12:27
io penso di sì e metto a disposizione il mio otto link ny 7 di 5 mesi... è ancora in fasce :cry: :lol:
può andare anche se ha un'apertura minore al tuo florida? :zizizi))

Ti ringrazio per l'offerta ma gli Otto Link STM moderni non mi mancano: ho un 9* ed un 6 (che per√≤ ad occhio e " a soffio" sembra un p√≤ pi√Ļ aperto, intorno al 7/7*)

pumatheman
6th September 2008, 12:38
allora è questione di ore :ghigno: , quando sono pronti?
quanti ve ne fai ?
io direi tipo 2 (x2 :ghigno: ), cioè un tema con entrambi e una impro con enteambi ... chiaramente stesso sax e stessa ancia
che ne dici? :pray:

eugene
7th September 2008, 21:10
ciao a tutti!! io ho bisogno di un nuovo bocchino che tipo mi consigliate? ( includere prezzo :???: ) Grazie!! :smile:

PallaDiCannone
7th September 2008, 22:32
Dipende da cosa vuoi fare, da cosa suoni, dall'ideale di suono che ti prefiggi di raggiungere

Federico
8th September 2008, 07:50
e soprattutto da quanti denari vuoi spendere ;)

eugene
9th September 2008, 21:32
io suono da un annetto e ho un contralto yamaha.. preferisco un inboccatura per musica leggera che giri intorno a 80 ‚ā¨.. cosa posso trovare? ora suono con un 4C yamaha :mha...:

AndreamarkVI
10th September 2008, 13:02
ti consiglierei questo....
viewtopic.php?f=46&t=4897 (http://www.saxforum.it/forum/viewtopic.php?f=46&t=4897)
:ghigno: :ghigno:
se ti può interessare contattami in pm... ;)

Blue Train
13th September 2008, 10:55
io suono da un annetto e ho un contralto yamaha.. preferisco un inboccatura per musica leggera che giri intorno a 80 ‚ā¨.. cosa posso trovare? ora suono con un 4C yamaha :mha...:
Meglio parlarne nella Sezione Cerco
;)

FabioAltoSax
5th June 2010, 10:23
Per me l'acquisto del meyer che porto in firma è stato azzeccatissimo. l'ho pagato caro ma lo farei senza pensarci due volte.

ho passato 5 anni a cercare un bocchino che suonasse come questo, non solo per il timbro ma sopratutto per la facilit√*. se penso a tutti i soldi buttati, compra questo rivendi quest'altro, questo va bene nel registro basso ma sopra √® chiuso, quest'altro spara in alto ma che schifo le basse, il tempo di provarli, le ance buttate.

VINTAGE O MODERNO CON REFACING DA UNO TOSTO - questo è il punto.

se non li avete mai provati i vintage correte a farlo, anche per sapere di che si parla....

gene
5th June 2010, 11:21
La cosa pi√Ļ importante, √® la qualit√* dei materiali usati per la costruzione dei bocchini.
I bocchini vintage erano qualitativamente superiori..... senza entrare in particolari ne riparleremo.
In sostanza succede questo, compri un bocchino moderno, ci suoni degli anni, e col tempo, è successo a me (e ad altri ... vero David) denoti che il timbro del bocchino non va...inizia a perdere soprattutto a livello di ricchezza di armonici.
Cosa che non succede con i cosidetti vintage...motivo.....la qualit√* dei materiali, l'ebanite di una volta era un'altra cosa, migliore), poi i costi di produzione, i tempi di lavorazione (per fare quell'ebanite ci voleva molto tempo e personale in grado di saperla fare) ed anche normative sanitarie (erano lavorazioni poco salubri per i lavoratori), hanno fatto si che la qulit√* scendesse...√® questo il motivo per il quale uno Slant, un Soloist, un Airflow, un Meyer NY etc costano quello che costano, ma li valgono tutti quei soldi!
Inoltre, molti di quei bocchini venivano fatti con ebanite "rod rubber", ossia verghe che poi venivano tornite, oggi i bocchini vengono stampati, e per far questo oltre all'ebanite vengono aggiunte plastiche che rendono l'impasto pi√Ļ fluido, ma questo comporta anche che la tolleranza del materiale strampato non sia ottimale, ecco perch√® si parla di bocchini con tanti difetti oltreche con aperture che non corrispondono ( insomma metti il materiale nello stampo, poi quando il materiale si √® raffreddato si ritira, la cosidetta tolleranza).
Chiudo dicendo che i produttori di ebanite al mondo sono soltanto due ....un tempo esistevano molte piccole aziende che producevano il materiale base.
Dimenticavo, la qualit√* dell'ebanite √® data dalla sua densit√* al cm/quadrato, l'ebanite di un tempo era molto pi√Ļ "pesante", pi√Ļ compatta pi√Ļ dura (steel ebonite), per cui il timbro di quei bocchini era migliore di quelli di adesso, ma soprattutto stabile nel tempo....questi piccoli flash spero facciano in modo che possiate informarvi...parole come "steel ebonite " rod rubber" " Chedeville" (chi era costui?) vi faranno scoprire come quello che ci frega √® sempre la stessa cosa...il marketing, il mondo √® in mano ai banchieri e ai pubblicitari......

zagor.67
5th June 2010, 23:29
Ha ragione Gene. La qualit√* fa il prezzo. Anche tra i nuovi becchi provate a comprarvi un Freddy Gregory....e vedrete che cifre....La qualit√* si paga. :lolloso:

pumatheman
5th June 2010, 23:47
.... quello che ci frega è sempre la stessa cosa...il marketing, il mondo è in mano ai banchieri e ai pubblicitari......

:bravo: preciso preciso il marketing √® diventata la sciagura della qualit√* costruttiva, i miliardi finisco l√¨ e alla ricerce e ai materiali arrivano solo gli spiccioli :mad: