PDA

Visualizza Versione Completa : Quanto influisce il chiver sul suono?



25th June 2008, 19:30
Ciao a tutti. Ultimamente, parlando con un amico, mi sono arrivate delle voci strane sul chiver.
Dunque mi chiedevo semplicemente una cosa: quanto influisce il chiver sul suono? E in che modo? Dipende dal materiale, o anche dalla forma?

almartino
25th June 2008, 22:17
certamente il materiale e la forma (in special modo la rifinitura interna) influenza il suono.
Come tutte le cose andrebbe provato e valutato il risultato sonoro con le proprie orecchie.

ciao
Al

25th June 2008, 22:39
Quindi si può dire che sta al secondo posto dopo il becco, no?

25th June 2008, 23:04
ricordati che il fattore più importante sta dall'altra parte del chiver, e sei te. oltre a questo, anche l'ancia è importante. ma il 90 per cento dipende da te

25th June 2008, 23:09
becco , sax , chiver...

almartino
25th June 2008, 23:15
giusto SiRiLiON,
diciamo che dopo che essere sicuri di avere un buon controllo sul suono, quindi respirazione e imboccatura siano Ok, e di avere una coscienza del suono in testa si può anche cercare di perfezionare il suono avvicinandolo al nostro ideale provando Bocchini, ance, chiver, risuonatori.....e sax...

ciao
Al

25th June 2008, 23:19
cos'è il risuonatore?

(sono giovane e inesperto)

FrankRanieri
27th June 2008, 10:18
Dunque mi chiedevo semplicemente una cosa: quanto influisce il chiver sul suono? E in che modo? Dipende dal materiale, o anche dalla forma?

Influisce in modo assurdo sul suono!! a livello timbrico la porzione bocchino-kiver è al 70/80% del timbro dello strumento. :D-:
Non vorrei essere frainteso, non mi riferisco al fatto che il suono lo fa il musicista, questo è indubbio. :saxxxx)))
Mi riferisco al fatto che fisicamente il suono si sviluppa nel bokkino e poi attraverso il kiver ha una serie di spinte e deflussi che producono il suono. Diverse conformazioni del kiver producono suoni anche molto diversi tra loro.

In pratica se prendi una botta alla campana o alla curva bassa del sax il suono non viene cambiato più di tanto, ma se bekki una botta al kiver il suono si modifica da far paura!!
Frank

FrankRanieri
27th June 2008, 10:21
cos'è il risuonatore?

(sono giovane e inesperto)

No problem. Il risuonatore non è altro che quel dischetto metallico o di plastica che c'è al centro di quasi tutti i tamponi del sax. A seconda del materiale influisce (in piccola percentuale) sul suono finale.
Frank

27th June 2008, 10:37
non è sempre di plastica?

nel primo sax cel'avevo fatto con fogli di giornale compatti XD

FrankRanieri
27th June 2008, 10:39
non è sempre di plastica?


Affatto! La plastica se ci pensi è un'invenzione recente, prima non esisteva. Sui MarkVI Selmer ma su tutti i vintage ci sono risuonatori in plastica. Poi ognuno decide di mettere quello che vuole...

FrankRanieri
27th June 2008, 10:39
non è sempre di plastica?


Affatto! La plastica se ci pensi è un'invenzione recente, prima non esisteva. Sui MarkVI Selmer ma su tutti i vintage ci sono risuonatori in plastica. Poi ognuno decide di mettere quello che vuole...

ooops volevo dire in metallo...

ModernBigBand
27th June 2008, 12:28
Influisce in modo assurdo sul suono!!

Sono d'accordo. Il chiver influisce notevolmente sul timbro dello strumento, tant'è che tempo fa con alcuni amici facemmo delle prove sostituendo i chiver di alcuni strumenti (ovviamente le misure erano compatibili e le prove sono state fatte confrontando direttamente i nuovi strumenti con i rispettivi Mark VI) e il risultato è stato spettacolare. Un tenore Reference un pò insipido ha trovato il giusto suono con un vecchio chiver Mark VI e la stessa cosa è successa con uno dei primi 875 (palesemente ispirato ai Mark VI), anzi con lo Yamaha il suono è migliorato a tal punto da assomigliare molto al Mark VI.
In effetti se ci pensate il chiver è fondamentale, basta un colpo o il tamponcino che non chiude perfettamente e potete pure scordarvi di suonare.
Ovviamente il chiver è proprio l'ultima frontiera nelle "customizzazioni" dello strumento, innanzitutto perché costano molto e poi perché il chiver giusto deve farlo un artigiano competente, che segua le nostre indicazioni e lavori in quel senso. Purtroppo è gi* difficile acquistare i bocchini a scatola chiusa, farlo con i chiver è praticamente impossibile (anche perché basta un nulla e il chiver non è delle giuste dimensioni).


Affatto! La plastica se ci pensi è un'invenzione recente, prima non esisteva. Sui MarkVI Selmer ma su tutti i vintage ci sono risuonatori in plastica.

ooops volevo dire in metallo...

Veramente la plastica è usata da tantissimo tempo, tant'è che gi* i Mark VI montavano i risuonatori di plastica...

;)

FrankRanieri
27th June 2008, 12:46
Veramente la plastica è usata da tantissimo tempo, tant'è che gi* i Mark VI montavano i risuonatori di plastica...
;)

Ciao Mbb,
pensavo che i Mark6 montassero i risuonatori in metallo...cavolo, il tenore 5digit del mio insegnante li monta in metallo, ma non so se sono postumi oppure no...
Comunwue i vecchi Conn, Martin, Buescher, King e selmer pre mark 6 credo che li avevano in metallo...spero di non prendere un abbaglio..
Frank.

gm85
27th June 2008, 15:25
Ma quindi è una questione di forma del chiver non del mareriale?

FrankRanieri
27th June 2008, 15:38
Ma quindi è una questione di forma del chiver non del mareriale?
Io credo che in primo luogo il suono venga influenzato dalla forma del chiver, poi in ultima analisi c'è la faccenda del materiale. Ci sono in legno, in ottone, in bronzo (lega) in argento, similoro dorati o argentati a spessore :ghigno: ;)

ModernBigBand
27th June 2008, 15:51
Ma quindi è una questione di forma del chiver non del mareriale?

Dipende da tutti e due i fattori gm85. Ovvio che sulla forma non si può giocare molto (ad esempio un chiver per alto potrebbe avere un angolo di curva maggiore o minore, o magari un tenore potrebbe avere la "gobba" più o meno pronunciata) perché bisogna rispettare determinati parametri costruttivi, ma per quanto riguarda il materiale c'è da sbizzarrirsi!
A seconda del tipo di materiale si può modificare significativamente il timbro dello strumento (infatti ci sono chiver argentati, completamente d'argento, dorati, di rame, di bronzo, di legno...).

;)

Isaak76
27th June 2008, 16:08
Dipende da tutti e due i fattori gm85. Ovvio che sulla forma non si può giocare molto (ad esempio un chiver per alto potrebbe avere un angolo di curva maggiore o minore, o magari un tenore potrebbe avere la "gobba" più o meno pronunciata) perché bisogna rispettare determinati parametri costruttivi, ma per quanto riguarda il materiale c'è da sbizzarrirsi!
A seconda del tipo di materiale si può modificare significativamente il timbro dello strumento (infatti ci sono chiver argentati, completamente d'argento, dorati, di rame, di bronzo, di legno...).
Quindi è la risonanza del materiale?
In percentuale, è più importante avere un buon Chiver o un Buon Sax? (tralasciando x un attimo le imboccature).
Mi spiego meglio... :ghigno: .....se monto un Chiver da 500euro (ammettiamo in oro) su un Sax da 200euro (che paragone ragazzi), il Timbro che ne uscir* in che percentuale verr* suddiviso tra i 2 elementi.
E' una domanda che mi sono sempre chiesto, visto considerato che Il Bocchino d'ha un suo apporto notelove al timbro, quindi anche il collo (che è la parte in cui il flusso d'aria prende forma) ha il suo bel lavoro.
Spero abbiate capito :DDD:

ModernBigBand
27th June 2008, 16:16
In percentuale, è più importante avere un buon Chiver o un Buon Sax? (tralasciando x un attimo le imboccature).
Mi spiego meglio... :ghigno: .....se monto un Chiver da 500euro (ammettiamo in oro) su un Sax da 200euro (che paragone ragazzi), il Timbro che ne uscir* in che percentuale verr* suddiviso tra i 2 elementi.

E' più importante avere un buon sax con un buon chiver! :ghigno:
Il sax da 200€ quasi sicuramente farebbe schifo anche con un chiver da 2000€ perché sono strumenti con una lastra di pessima qualit*, quindi il suono "si perde". Per assurdo è come montare il motore Ferrari sotto una 500...in teoria dovrebbe essere una bomba, ma alla prima curva ti trovi in mezzo a un campo! :lol:
Vale la pena spendere soldi per migliorare un sax gi* ottimo in partenza. Sicuramente non è una operazione ipotizzabile per sax scadenti.

;)

gm85
27th June 2008, 22:22
Purtroppo non ho assolutamente la possibilit* di provarli... peccato, mi attira quello in argento massiccio della yanagisawa....
Ma in fondo sarebbe solo un lusso (per non dire uno spreco di soldi) per me che non so suonare :zizizi))

almartino
27th June 2008, 23:17
Purtroppo non ho assolutamente la possibilit* di provarli... peccato, mi attira quello in argento massiccio della yanagisawa....
Ma in fondo sarebbe solo un lusso (per non dire uno spreco di soldi) per me che non so suonare :zizizi))

Sul contralto Yanagisawa oltre al chiver standard ho anche quello in argento massiccio,
lo presi molti anni fa su ebay, fu una vera occasione, lo pagai pochissimo, il venditore lo vendeva perchè era difettoso ma con una semplicissima e leggerissima ricurvatura del tamponcino fatta in in pochi secondi è tornato a funzionare.
La differenza piu' apprezzabile nel suono è quella di essere più brillante.
Comunque è sempre una cosa personale, andrebbe provato, io lo presi perchè era davvero un'occasione!!!

ciao
Al

gm85
28th June 2008, 12:21
Quindi teoricamente quelli in bronzo e rame dovrebbero scurire il suono?

ModernBigBand
28th June 2008, 12:32
Si, dovrebbero renderlo anche più caldo e morbido.

;)

gm85
28th June 2008, 12:43
Grazie MBB ...
però... ora... :\\: come faccio!!
:cry:
Lo vogliooo
Sto impazzendo.
Diventerò povero entro il 2009 se continuo così :muro((((

Isaak76
28th June 2008, 13:21
Grazie MBB ...
però... ora... :\\: come faccio!!
:cry:
Lo vogliooo
Sto impazzendo.
Diventerò povero entro il 2009 se continuo così :muro((((
dai gm85 non abbarteri :yeah!)
puoi sempre costruirtelo te :lol:
vai in miniera, prendi la materia prima, amalgami un pò di "Cu" con "Zn", "Ni" in quantit* 33%, 38% e 29% :mha!( , col frullatore;
dopo di chè coli il tutto in uno stampino (tipo quello dei Puffi) e il gioco è fatto.....il tuo bel Chiver a forma di Puffetta sar* pronto x l'uso :lol:
Ti assicuro che SPACCA.......io l'ho a forma di Snorky :ghigno:

gm85
28th June 2008, 15:57
:shock:
Quindi dopo la GAS e la GAM possiamo mettere la GAC !!
:\\:

piffero
28th June 2008, 17:24
il mio chiver su il reference 36 gli hò fatto fare il trattamento termico e la ridoratura poi hò sostituito i risuonatori in plastica con quelli in metallo il suono doveva essere secondo mè fantastico ma non mi convinceva, poi hò trovato un riparatore SVEGLIO (cosa ormai rara) si è accorto che vi era un piccolo sfiato nel chiver che comprometteva il suono dove vi è l'innesto per il sax
messo a posto ora è semplicemente FANTASTICO lo alterno con il MK6 del 1958 con grande soddisfazione.
comunque l'importanza del suono e direttamente proporzionale dal punto in cui nasce :testa del musicista, ancia, bocchino ,chiver ,fusto dello strumento, campana. se all'origine il suono è brutto vedi pessima ancia o bocchino o MUSICISTA non lo raddrizzi più lo puoi solo peggiorare

Isaak76
28th June 2008, 18:34
il mio chiver su il reference 36 gli hò fatto fare il trattamento termico e la ridoraturaCosa sei un fabbro? ;)

gm85
28th June 2008, 19:39
SICURAMENTE IL MUSICISTA è quello che determina il tutto...
Mi lamento del mio baritono jupiter solo perchè trovo il suono un pò povero, e quindi ho in testa di mettere un chiver in bronzo o rame per arricchire. Ma non lo so, lo dovrei provare e non posso. Tutto qui.

Isaak76
28th June 2008, 19:57
SICURAMENTE IL MUSICISTA è quello che determina il tutto...
Mi lamento del mio baritono jupiter solo perchè trovo il suono un pò povero, e quindi ho in testa di mettere un chiver in bronzo o rame per arricchire. Ma non lo so, lo dovrei provare e non posso. Tutto qui.Come ha detto ModernBigBand, il solo Chiver non fa la differenza e onestamente andare a spendere 300-400euro con il probabile rischio che potrebbe anche non piacere x il semplice motivo che il Sax nell'insieme non è un "Ferrari", sarebbe più opportuno piuttosto fare un bell'investimento e acquistare un Sax col le caratteristiche desiderate ed essere Soddisfatti al 100% e non magari solo al 30-40%.
Io possiedo il tuo stesso Sax e onestamente mi sto rendendo conto (analizzando e provando altri modelli), che questo non è il massimo della vita, anzi sono di più i difetti che i pregi :cry:

fabbry
28th June 2008, 22:01
Quindi teoricamente quelli in bronzo e rame dovrebbero scurire il suono?

Bronzo e rame? :shock: Ma il mio sax, e quindi anche il chiver, mi hanno detto, che è costruito in ottone! Ne vogliamo parlare? quali caratteristiche ha l'ottone? :\\:

gm85
29th June 2008, 00:29
Quindi teoricamente quelli in bronzo e rame dovrebbero scurire il suono?

Bronzo e rame? :shock: Ma il mio sax, e quindi anche il chiver, mi hanno detto, che è costruito in ottone! Ne vogliamo parlare? quali caratteristiche ha l'ottone? :\\:
:shock:
Hai un sax e un bocchino da un miliardo (rispetto ai miei), metti il chiver in diamante!!
:lolloso:

fabbry
29th June 2008, 06:00
Quindi teoricamente quelli in bronzo e rame dovrebbero scurire il suono?

Bronzo e rame? :shock: Ma il mio sax, e quindi anche il chiver, mi hanno detto, che è costruito in ottone! Ne vogliamo parlare? quali caratteristiche ha l'ottone? :\\:
:shock:
Hai un sax e un bocchino da un miliardo (rispetto ai miei), metti il chiver in diamante!!
:lolloso:

Umh! Nn credo che il diamante sia un buon materiale: troppo rigido, vibra poco ...piuttosto, chiss* se qualche pazzo ha mai provato un chiver in oro, con i flauti, questo metallo...è di casa ( ed anche il dolore di denti, quando li compri)

Isaak76
29th June 2008, 10:27
Umh! Nn credo che il diamante sia un buon materiale: troppo rigido, vibra poco ...piuttosto, chiss* se qualche pazzo ha mai provato un chiver in oro, con i flauti, questo metallo...è di casa ( ed anche il dolore di denti, quando li compri)Pensandoci bene, vi sono centiania di Materiali con la quale provare soluzioni diverse; Tipo l'Alluminnio, che suono potrebbe avere? Sicuramente costerebbe molto meno che uno in Oro;
Oppure utilizzare materiali alternativi (costosissimi) come i Coralli (forse troppo fragili) oppure l'Ambra :BHO: .............ho deciso........voglio un'Imboccatura in Ambra con intrappolati al suo interno gli esseri di 100milioni di anni f* :lol: :lol: :lol:

29th June 2008, 11:47
Puoi comprare i bocchini di bamù... Li rivestono d'ambra (anche se credo che non usino quella con l'insetto dentro...)
Secondo me avranno un suono non troppo dissimile da un pomarico in cristallo...

Isaak76
29th June 2008, 12:05
Puoi comprare i bocchini di bamù... Li rivestono d'ambra (anche se credo che non usino quella con l'insetto dentro...)
Secondo me avranno un suono non troppo dissimile da un pomarico in cristallo...Peccato x l'Insetto :lol:
Però l'Ambra non "Fredda e Rigida" come il Cristallo.......onestamente non saprei proprio :mha!(

29th June 2008, 15:03
Ci tengo a dire che era un'impressione soggettiva... Credo che tra un po' arrivi Modern e mi spiazzi del tutto XD

ModernBigBand
29th June 2008, 15:36
Ma una volta non era Nous "il Citato"? Mi evocate da ogni parte... :lol:

Purtroppo non so che dirti riguardo quei bocchini in bambù perché non ho avuto il piacere di provarli. Torniamo ai nostri amati chiver... :ghigno:

;)

T.N.T. Furio
20th March 2009, 22:36
Ragazzi,scusate se riprendo questo vecchio topic....
ankio ero incuriosito dal chiver,e come cambi il suono in base a meteriale-forma.....
comunque io ero alla ricerca di un suono più caldo per il mio yamaha custom z,ero andato sul sito ma non riesco a trovare la sezione in cui ci sono i chiver.....e poi i chiver yanagisawa montano su i yamaha?

fcoltrane
21st March 2009, 00:53
il kiver è costruito in funzione del sax sul quale è montato
nel senso che dimensioni e distanze sono in funzione del suono e delle relazioni tra le note per intonazione e timbro.
l'unica è provarne e verificare che si riesca ad ottenere ciò che si desidera (in termini di suono)
più facilmente.
personalmente sono poco affascinato da questo tipo di prove, gi* con il bocchino e l'ancia ho tutto un mondo da scoprire , il kiver lo considero inscindibilmente legato al sax . (ma il mio è solo un pregiudizio)

ciao fra

docmax
21st March 2009, 02:16
Un tempo non credevo che i chiver (o storti) incidessero molto... da poco tempo ho modificato il chiver e sul mio Pearl Silver (tenore) ho montato l'ultimo chiver che è stato prodotto da Borgani (una totale modifica a quanto ho appreso del processo produttivo) in materiale grezzo slaccato (vintage). Ho un nuovo strumento... incredibile la differenza.
Non mi sono fermato (la pazzia fa brutti scherzi): ho modificato la campana del soprano, cioè sul pearl silver ho montato una campana (non so se ricordo bene "power" quella che monta Stefano Cocco Cantini) in materiale slaccato. Il risultato? Ho uno strumento totalmente diverso da prima, dal suono potente e vellutato.
Se ci riesco vi faccio due foto.
Ho altri due sax! Che non merito...
Max

T.N.T. Furio
21st March 2009, 09:12
ma chi sono i maggiori produttori di chiver per sax alto?

SalVac85
21st March 2009, 10:58
Io di preciso non saprei :mha!( ma ho visto spesso in vendita in giro sul web chiver della Yanagisawa,Selmer,Yamaha (G1). Poi si è parlato dei Borgani e su ebay ho visto anche dei Phil Barone,senza dimenticare la Bosken di cui,prima di vedere l'annuncio sulla sezione vendo/scambio,ignoravo l'esistenza........ può darsi che ne esistano tanti altri ancora,ma io di più non so :mha!( ;)

ModernBigBand
21st March 2009, 13:06
Ce ne sono molti "aftermarket" (Bosken, Paraschos, Gloger, Ponzol...) ma la scelta è ampia anche tra i chiver prodotti direttamente dalle Case produttrici di sax. Qualche link lo trovate QUI (http://www.saxforum.it/sito/Articoli/saxlinks.html).

T.N.T. Furio
21st March 2009, 15:05
qualcuno li ha provati?sono una spesa da fare si vuole cambiare il timbro del sax?(oltre alla bellezza estetica)

tzadik
21st March 2009, 15:27
SICURAMENTE IL MUSICISTA è quello che determina il tutto...
Mi lamento del mio baritono jupiter solo perchè trovo il suono un pò povero, e quindi ho in testa di mettere un chiver in bronzo o rame per arricchire. Ma non lo so, lo dovrei provare e non posso. Tutto qui.Come ha detto ModernBigBand, il solo Chiver non fa la differenza e onestamente andare a spendere 300-400euro con il probabile rischio che potrebbe anche non piacere x il semplice motivo che il Sax nell'insieme non è un "Ferrari", sarebbe più opportuno piuttosto fare un bell'investimento e acquistare un Sax col le caratteristiche desiderate ed essere Soddisfatti al 100% e non magari solo al 30-40%.
Io possiedo il tuo stesso Sax e onestamente mi sto rendendo conto (analizzando e provando altri modelli), che questo non è il massimo della vita, anzi sono di più i difetti che i pregi :cry:

Quoto Isaak76... metti via i soldi e tra qualche anno... rampone&cazzani-zzati! ::saggio::

tzadik
21st March 2009, 15:32
il mio chiver su il reference 36 gli hò fatto fare il trattamento termico e la ridoratura poi hò sostituito i risuonatori in plastica con quelli in metallo il suono doveva essere secondo mè fantastico ma non mi convinceva, poi hò trovato un riparatore SVEGLIO (cosa ormai rara) si è accorto che vi era un piccolo sfiato nel chiver che comprometteva il suono dove vi è l'innesto per il sax
messo a posto ora è semplicemente FANTASTICO lo alterno con il MK6 del 1958 con grande soddisfazione.
comunque l'importanza del suono e direttamente proporzionale dal punto in cui nasce :testa del musicista, ancia, bocchino ,chiver ,fusto dello strumento, campana. se all'origine il suono è brutto vedi pessima ancia o bocchino o MUSICISTA non lo raddrizzi più lo puoi solo peggiorare


Fermo lì!
Praticamente... il chiver del Ref36 sta sul Mark VI senza problemi... e il chiver del Mark VI sta sul Reference36?
Perchè i chiver Selmer del Ref36 e del Ref54... calzano sia sul Serie III, sia sul Serie II... io volevo prendere il chiver di un Ref54 per ingrassare il suono in certe zone...
Però intanto posso provare... qualche chiver di Mark VI di qualche amico... :ghigno:

tzadik
21st March 2009, 16:06
qualcuno li ha provati?sono una spesa da fare si vuole cambiare il timbro del sax?(oltre alla bellezza estetica)

Ci sono le prove su http://www.sax.co.uk... io li avevo contatti per un consiglio di un chiver... mi hanno consigliato il Bosken (però c'è ne sono diversi... che danno risultati totalmente diversi) e in secondo luogo i Selmer (io ho un tenore).

Generalmente, la maggior parte dei chiver sono interscambiabili... c'è un chiver Selmer calza anche su uno Yamaha, però non è automatico che dia buoni risultati sperati. Potrebbe incasinarsi l'intonazione sulle ottave...
Comunque, comprare un chiver dello stesso marca del sax... mi hanno detto che è una sicurezza per l'intonazione, ovviamente è da provare per il risultato...

Altrimenti... bisogna sempre riferirsi a chiver progettati per uno specifico sax... se il sax non è catalogato, tocca andare per tentativi!

Gli amici RamponeCazzani-sti saranno contenti... l'attacco dei chiver più largo che nei sax "normali" quindi anche volendo non ci sono alternative (se non R&C)... :ghigno:

T.N.T. Furio
21st March 2009, 17:13
http://cgi.ebay.it/ws/eBayISAPI.dll?Vie ... 3%26ps%3D5 (http://cgi.ebay.it/ws/eBayISAPI.dll?ViewItem&item=110367068384&ih=001&category=38112&_trksid=p3286.m7&_trkparms=algo%3DLVI%26its%3DK%252BD%26itu%3DUCI%2 6otn%3D3%26ps%3D5)
ragazzi ho trovato questo chiver a 10 euro...ma sar* una cavolata o cosa?a me sembra sia fatto bene e rifinito...voi cosa ne pensate??

ModernBigBand
21st March 2009, 17:55
Tralasciando il fatto che c'è il prezzo di riserva, io non mi fiderei di prezzi troppo allettanti e soprattutto di marche non note.
Ricordiamoci poi che acquistare un chiver a distanza è pericolosissimo per alcune semplici ragioni:
- E' un componente che di solito costa molto;
- Non potendolo provare può piacere o non piacere (o semplicemente essere indifferente che è ancora peggio);
- E' molto alto il rischio che il pezzo non vada bene sul sax, quindi o lo si abbandona o lo si fa sistemare (e occorrono bei soldini);
- Rivendibilit* pari a zero: rivendere un chiver è difficilissimo, primo per il costo (con quello che costano vado in fabbrica e me lo faccio fare su misura) e poi per i motivi che ho elencato più su.

Da non dimenticare infine che il chiver è la classica ciliegina sulla torta...se la torta fa schifo è inutile metterla... ;)

T.N.T. Furio
22nd March 2009, 11:01
beh io ho un yamaha custrom z alto...non penso proprio che non sia una bella base...o no?

ModernBigBand
22nd March 2009, 13:57
Beh nel tuo caso può essere anche una buona scelta, infatti non mi riferivo direttamente a te.
Mi è capitato di sentire persone che volevano montare chiver, magari da 600€, su sax che valgono a stento 200€...questo è uno dei casi in cui l'operazione non ha senso.
Nel tuo caso, la base c'è, ma non mi fiderei ad acquistarlo on-line perché il chiver è una cosa troppo delicata e personale.
Secondo me il chiver deve essere fatto solo su misura, o a limite devo poterne provare un bel po'.
Il vero problema è la compatibilit*, non è detto che il chiver acquistato on-line sia perfettamente compatibile. In quel caso che si fa? :roll:
Se invece vai direttamente da chi li produce, spieghi le tue necessit* e sapranno accontentarti al 100%.
Giusto per darti un'idea sulla compatibilit*...su tre Borgani identici ho rilevato tre diverse sezioni di innesto del chiver...
Personalmente, anche se sapessi con certezza che un chiver è compatibile (es. il chiver del Mark VI è una bomba sullo YAS 875) preferirei non correre il rischio...perché rivendere un chiver è molto difficile.

T.N.T. Furio
22nd March 2009, 15:00
no appunto.....
poi io ricercavo un suono più caldo e più scuro...siccome i yamaha sono chiarini,a me piace il suono scuro ma potente...
monter* un collo yanaghisawa in bronzo??
volevo cercarlo originale yamaha ma non credo che lo facciano...

ModernBigBand
22nd March 2009, 22:34
In verit* è proprio l'82z ad essere piuttosto chiaro, gi* l'875 risulta più chiuso. Comunque ho letto che il chiver in bronzo Yanagisawa è compatibile sia con il 62 che con la serie Custom, quindi non dovrebbero esserci particolari problemi.
Vacci sempre con i piedi di piombo però...se puoi provalo prima...

T.N.T. Furio
22nd March 2009, 22:54
no ovvio..se lo trovo lo provo una una oretta...
si lo so che il custom z è gi* più chiaro...se avessi avuto più esperienza quando lo comprai avrei provato anke i yanaghisawa...comunque vi faccio sapere se riesco a provarlo vi dico...ma su che prezzi stiamo??

ModernBigBand
22nd March 2009, 23:08
Il prezzo varia a seconda del modello, il semplice chiver in bronzo si trova sui 200€, il modello in bronzo ma gold-plated 500€...

27th March 2009, 20:15
so che sembra una domanda assurda...ma è una piccola curiosit*...
c'è qualcosa che si può fare ad uno chiver gi* in possesso???...per cambiare un pò il suono...

rosario grosso
29th March 2009, 15:32
bhe io ho 1 275 e come suono...nn e malaccio....nn sembra ferraglia ma ho provato il selmer serie 3...con il mio becco....cioe dave guardala new crescent....e certo ke il suono lo fa il musicista cn connubio di ancia e legatura(ank essa influisce sulla pressione dell ancia sulla parte dove risiede l ancia)...e con 1 dukoff..e+ leggero da suonare xke e + morbido nell attacco tra becco e ancia...la selmer silver e + dura xke sembra che tagli l ancia dalla parte della corteccia...cioe la pieghi o meglio potrebbe deformarsi....)ma penso ke anke la legatura influisce sul suono...ovviamente da ancia...e da becco ovviamente e dipeso da il musicista cosa ricerca...certo ritornando al sax....il selmer e 1 altra storia...anke 1 altropeso....e quindi in merito...il chiver influisce molto...risulta tutto 1 altro suono....armonici....grave...acuti...ecc ecc ecc...(spero k n ho sparato minkiate...):):) :lol: :lol:

T.N.T. Furio
30th March 2009, 23:12
mi hanno detto da onerati di firenze che i chiver yanaghisawa non montano sul yamaha...e ora??

rosario grosso
30th March 2009, 23:34
ke io sappia la maggioranza dei sax ha il buco x i chiver pressoche uguale...xo cmq ti consiglio dprendere sempre la marca uguale al sax....:P

ModernBigBand
31st March 2009, 02:47
mi hanno detto da onerati di firenze che i chiver yanaghisawa non montano sul yamaha...e ora??

Sul sito sax.co.uk risultano compatibili, come ti ho detto più su, sia la serie 62 che la serie Custom con i chiver Yanagisawa. Ovviamente per avere la certezza dovresti provarli o utilizzare un calibro...

@rosariogrosso: non è affatto detto che il sax abbiano l'innesto uguale, anzi è piuttosto difficile che due sax diversi abbiano lo stesso innesto. Spesso ci sono differenze addirittura tra strumenti prodotti dalla stessa Casa, figuriamoci tra aziende diverse...