PDA

Visualizza Versione Completa : Che setup avete sul sax basso?



David Brutti
29th November 2007, 16:13
Apro questa nuova discussione per condividere le esperienze personali sul setup del sax basso.

Da alcuni anni utilizzo un bocchino Selmer Soloist E d'epoca con ance 3 vandoren o superial.
Tuttavia quest'oggi ho fatto una piacevole scoperta: ho acquistato per curiosit√* un becco Vandoren specifico per basso e devo dire che mi ha particolarmente sorpreso per la facilit√* d'emissione e il suo suono scuro e profondo. Certo, il soloist per situazioni solistiche ha una marcia in piu'. Domani lo provo in saxorchestra (12 sax) e vi sapr√≤ dire di piu'.
Prima di acquistare il soloist suonavo un Selmer S-80 C* con ance Vandoren 4. Ora lo trovo troppo chiuso e chiaro.

Ciau

29th November 2007, 16:15
Penso tu sia l'unico a possedere un sax basso....

Saxmachine
29th November 2007, 17:43
infatti, io ancora devo arrivare al baritono, per il basso ci vuole ancora tempo ;)
cmq la vandore fa ottime imboccature, ne ho una per tenore e non me ne separo mai.

Danyart
29th November 2007, 17:43
io di basso ho solo la statura! :lol: :lol: :lol: :lol:

AndreamarkVI
29th November 2007, 22:17
io di basso ho solo la statura! :lol: :lol: :lol: :lol:
eheh come dici nel tuo space: sono alto come un sardo :lol: :lol: :lol: :lol:

a_rollini
4th March 2010, 00:20
Ciao David, non so se to va di rispondere ancora a questo topic, io sono molto interessato.

Adoro il sax basso (come si intuisce dal mio nick) ma al momento ancora non lo possiedo.

Ogni tanto (ma di rado) suono quello di un amico. Guarda caso attualmente sta decidendo di modificare il setup
del mezzo.

Comunque è dell'idea di suonare il basso sempre con un becco x baritono, come del resto prescriveva di fare anche il mitico Rollini.

Se mi dai qualche indicazione su cosa usi tu per me e il mio amico può risultare utilissima.

Ciao, grazie mille. :saxxxx)))

bluevix
4th March 2010, 01:05
Nei miei sogni suono anche il sax basso......
Stanotte cercherò di fare caso al setup che ho e poi ti dirò!!!! :lol:

David Brutti
4th March 2010, 01:47
Comunque è dell'idea di suonare il basso sempre con un becco x baritono, come del resto prescriveva di fare anche il mitico Rollini.

Se mi dai qualche indicazione su cosa usi tu per me e il mio amico può risultare utilissima.

Ciao, grazie mille. :saxxxx)))

L'idea che Rollini suonasse con un bocchino da bari è da prendere con le pinze: all'epoca (anni '20), tutti i bocchini in dotazione per sax baritono e basso erano estremamente simili e assolutamente intercambiabili in quanto la dimensione della camera (esageratamente larga) coincideva alla perfezione. La testimoniaza diretta è dello stesso Rollini che aveva un suono assolutamente "grasso" e profondo pur utilizzando un becco da baritono. In senso inverso il mitico Harry Carney amava utilizzare becchi da Basso sul suo baritono 12M della Conn.

Io stesso per fare Jazz e improvvisazione sperimentale utilizzo uno Slant della Ottolink apertura 9* pensato per sax baritono. Quando faccio classica e contemporanea invece utilizzo un becco specifico da basso, nello specifico un Selmer Soloist "Long Shank" apertura E.

Attualmente, visto che tendenzialmente i bocchini (soprattutto quelli da classica) tendono ad avere una camera media o (pi√Ļ frequente) piccola, se si usa un becco moderno da baritono sul basso si rischia di schiacciare il suono, di avere immense difficolt√* nel grave e difetti dintonazione generalizzati. L'unico vantaggio che se ne pu√≤ trarre √® nell'emissione del registro acuto.

Di conseguenza, se si usa un becco moderno, meglio andare su uno specifico per basso, se si preferisce il vintage, si può utilizzare sia un becco da bari che da basso.
Altra cosa: MAI utilizzare ance da baritono sul basso anche se ci possono andar bene: si sfibrano subito e hanno un suono davvero acre e medioso.

CARO
7th March 2010, 12:47
Ragazzi...vediamo di non intasare i topic con interventi inappropriati e fuori luogo. Gi√* √® difficile trovare informazioni su particolari argomenti, data la quantit√* esorbitante di topic, se, inoltre, un utente deve leggere dieci interventi inutili prima di arrivare al succo del discorso, mi sembra che ci sia troppa dispersione. Scusate lo sproloquio.

Tornando al topic, avrei da chiederti una cosa David. Ho sentito che alcuni suonano il sax basso con becchi per baritono e si trovano bene. Il sax basso √® sicuramente uno strumento che vorrei avere e suonare un giorno. Secondo tua esperienza √® possibile utilizzare un becco da baritono, oppure per meglio usufruire delle potenzialit√* dello strumento √® consigliabile un becco da basso?
Addirittura, quando ero andato in fabbrica alla Orsi, chiedendo informazioni sul sax contrabbasso mi avevano detto che si poteva utilizzare un becco da baritono, quindi, facendo 2+2 ho pensato fosse possibile utilizzare anche un becco da baritono sul basso. So che entreremmo OT, però, anche in questo caso è consigliabile utilizzare un becco da basso o da baritono?
Grazie!

David Brutti
7th March 2010, 13:38
Non sono daccordo: sul basso ci va un becco da basso con ance da basso! I becchi per baritono, anche se esteticamente sono simili a quelli da basso, hanno una camera troppo piccola e il rischio √® di avere un suono nasale, schiacciato e una grande difficolt√* d'emissione sul grave.

Se si va su becchi molto antichi (anni '20) allora si può utilizzare anche un becco da baritono in quanto, come detto nel precedente messaggio, le camere che si usavano allora erano molto larghe e il rischio di avere un suono schiacciato è assolutamente minore.

Posso altresì confermare che il contra della Orsi si fatica a suonarlo con il becco da Basso, figuriamoci con quello da baritono! Per il contra esistono degli ottimi bocchini fabbricati dalla tedesca Zinner. Sono facili e supportano le comuni ance da basso, anche se hanno le proporzioni adatte allo strumento.

a_rollini
7th March 2010, 18:12
Ciao David, anzitutto ti ringrazio per la disponibilit√* negli interventi sul sito.

Le informazioni che ho raccolto finora sono molto importanti, cercerò di tenerle in considerazione in vista dei nuovi acquisti; infine terrò informati gli utenti del sito sulle soluzioni adottate x il sax basso e baritono.

Se ho capito bene deve essere rispettata una certa proporzione tra il canneggio dello strumento e la misura della camera interna del becco... il problema dovrebbe essere lo stesso che si pone x l'imboccatura sul C-melody.

A breve ho programmato un salto dal Dampi a Bergamo x provare dei becchi, ma prevedendo di non trovare gran chè x il sax basso, ho pensato di contattare in settimana le ditte ELLE STAINER ed AQILASAX x l'acquisto di imboccature x sax basso, visto che entrambe le 2 aziende producono questi magnifici bestioni.. :ghigno:

Spero di avere la possibilit√* di provarle prima dell'acquisto.

Solo una cosa mi sfugge: dove reperire le ance x basso? Credo che la Vandoren le venda su ordinazione.
Qualcuno sa di altre marche?

ciao a tutti

Alastor
7th March 2010, 18:22
su ebay ci sono

a_rollini
7th March 2010, 18:36
se posti qualche link ti sono grato, io non le ho trovate

Alastor
7th March 2010, 18:37
http://cgi.ebay.it/ANCE-VANDOREN-TRADIT ... 2417wt_939 (http://cgi.ebay.it/ANCE-VANDOREN-TRADITIONAL-SAX-BASSO-Sib-Bb-BOX-5-PEZZI_W0QQitemZ280253020520QQcmdZViewItemQQptZLegn i?hash=item414061b968#ht_2417wt_939)
10 euro ogni ancia :shock:

David Brutti
7th March 2010, 18:47
Le Vandoren sul basso sono costosissime e anche estremamente faticose da suonare.
Io utilizzo le Marca Superieure, sia per baritono che per basso. Le puoi ordinare contattando direttamente la Rampone & Cazzani dal loro sito ufficiale.

Per quel che riguarda il bocchino, sar√* cosa ardua trovarne uno decente per basso; quasi tutti i negozianti normalmente non trattano l'articolo o te ne possono ordinare uno (che poi ovviamente ti dovrai tenere volente o nolente).

a_rollini
7th March 2010, 19:02
mi ha appena risposto il rivenditore della J'elle Stainer dicendomi di andar giu' a Milano col basso che me ne fa provare qualcuno..

wowwwwwwwww :yeah!)

David Brutti
7th March 2010, 19:12
E non dimenticare di provare i suoi strumenti!

Salutami Gilberto!

Alastor
7th March 2010, 19:56
ma quanto costa un basso?

a_rollini
7th March 2010, 22:23
troppo... è l'unica cosa che so dirti. guarda che si va OT, non continuate a girare il discorso, sono molto interessato al setup del basso, per me è una sfida.

Cmq un mezzo decente USA, tipo vecchi Conn o Buescher va dai 5000 agli 8000 euri, se non di +.

Per me tuttavia sono ben spesi perchè chi sente suonare un sax basso non se lo scorda + finchè campa, ha un timbro molto caldo e pastoso, possente, tutto un altro mondo rispetto al baritono che sta solo una quarta sopra; e nonostante cio' non manifesta segni di cacofonia molto frequenti sugli strumenti che vanno molto in giu', specie quando vengono suonati in parti solistiche (sotto il la 55 hz rischi di sentire una vibrazione, non una nota); anch'io come David considero il contrabbasso in mib come limite massimissimo x il sax, ma deve essere ben fatto..(es. non comprerei mai l'Orsi o il Tubax)..

Devo andare a Milano a sentire sti nuovi sax della Elle-Stainer, proverò un po' di roba, vi informerò anche sui prezzi, sono molto curioso.

Ho amato il sax basso fin dal 1o ascolto su CD, dal vivo poi.... per me è una meraviglia. Con amici lo usiamo x fare jazz anni '20, stile BiX... ragazzi na favula....vi do un link di amici x esempio, non siamo noi.. ma è quel che facciamo

http://www.youtube.com/watch?v=jLJJQ4Ex ... PL&index=8 (http://www.youtube.com/watch?v=jLJJQ4Exnto&feature=PlayList&p=5DC0CE2439D947BC&playnext=1&playnext_from=PL&index=8)

:saxxxx)))

David consiglia i Selmer recenti, anche i recenti Keilweth sono molto belli, ma x entrambi devi sborsare almeno 12.000 euri, poi io odio l'idea del nuovo, amo le cose vecchie, che come suono sono altra roba.

alla prox...

a_rollini
7th March 2010, 22:24
e questo è l'originale.......

http://www.youtube.com/watch?v=ZxP0cf1bpTM

David Brutti
8th March 2010, 00:20
David consiglia i Selmer recenti, anche i recenti Keilweth sono molto belli, ma x entrambi devi sborsare almeno 12.000 euri, poi io odio l'idea del nuovo, amo le cose vecchie, che come suono sono altra roba.

alla prox...

Dipende cosa ci devi fare ovviamente: per gli anni '20 un Conn "pre-chu berry" o un Buescher "True tone" sono l'asse di coppe. Se uno ha fortuna e trova uno stencil (prodotto dalle suddette ditte ma commercializzati con altri nomi) se lo porta via con poco (per un sax basso ovviamente).

Se ci devi fare sinfonico, contemporanea, classica o avanguardia occorre uno strumento completo dal Sib al Fa# e quindi un sax moderno.

Cmq con la R&C stiamo sviluppando un basso che (si spera) riunir√* entrambe le caratteristiche.

a_rollini
29th May 2010, 14:28
Rispondo un po' in ritardo alla domanda di David, visto che ero intervenuto precedentemente...

alla fine ho trovato un bel becco vintage x baritono, un camera larga, apertuta 80 (circa 2 mm) è in ebano, ma senza indicazioni di manifattura etc.

Attualmente lo uso sul mio baritono (anche lui vintage) xch√® in casa ho solo quello, ma ho fatto una prova sul basso del mio amico e direi che se la cava egregiamente (David so che non sarai d'accordo al 100% ma io ho necessit√* di limitare un po' le spese).

Il suono sul bari è molto sottile ma dolce e pastoso, l'intonazione è buona, assomiglia molto al suond di Mulligan.

Utilizzo ance Rico Royal 3 e 1/2 che risultano morbidine, + una ancia Leg√®re 3 x baritono, ha durezza simile ad un 3 o 3 e mezzo Vandoren o 3 e mezzo - 4 Rico che se la cava molto bene (mi sono buttato sull'ancia sintetica xch√® continuavo a sbeccare quelle tradizionali), secondo me non perde molto la qualit√* del suono, almeno x studiare in casa vanno benissimo, sono vantaggiose ed economiche.

Non ho pi√Ļ sentito Gilberto Lopez, xch√® qualndo lo avevo contattato era preso x una fiera. Non escludo cmq di risentirlo in futuro, ha a disposizione qualche becco modificato appositamente x il sax basso.

Concludo con una nota di speranza OT.. io adoro il sax basso, purtroppo ad oggi non ho ancora fatto il grande acquisto ma spero di riuscirci prima o poi, e mi auguro tanto che questo magnifico strumento torni ad avere l'attenzione ed la fama che si merita.. chi sente il basso non puo fare a meno di innamorarsene..il baritono non regala cio' che regala il basso!!!

Filippo Parisi
29th May 2010, 15:34
Io per cinque minuti ho utilizzato un setup molto simile a quello di David, con il becco di David, il basso di David (un SA80 Serie II) ed un ancia Alexander Classique 3,5. Specifico che il becco è un 9*

E che ho avuto la spiacevole sensazione di aver bisogno di un compressore per la velocit√* con la quale l'aria letterlamente "scompariva"........in realt√* non √® che ci abbia capito molto, credo proprio che la "prova" mi facesse girare la testa. Comunque √® semplicissimo da suonare....se ci si limita ad una semiminima ogni 3-4 battute ;) non come me che ho provato a suonarci Scrapple from the Apple :D

Arthur Schutt
11th July 2010, 10:59
Io sono l' "amico" e ti assicuro che Adrian Rollini suonava un becco Conn in bakelite da baritono sul basso.
Possiedo articoli di giornale in cui lui stesso ne parla, all'epoca del tour in Inghilterra con l'orchestra di Elizalde.

Saluti

Mauro Porro
http://www.mauroporro.it

David Brutti
11th July 2010, 11:51
Rispondo un po' in ritardo alla domanda di David, visto che ero intervenuto precedentemente...

alla fine ho trovato un bel becco vintage x baritono, un camera larga, apertuta 80 (circa 2 mm) è in ebano, ma senza indicazioni di manifattura etc.

Attualmente lo uso sul mio baritono (anche lui vintage) xch√® in casa ho solo quello, ma ho fatto una prova sul basso del mio amico e direi che se la cava egregiamente (David so che non sarai d'accordo al 100% ma io ho necessit√* di limitare un po' le spese).

Perchè no scusami!?

Io stesso utilizzo becchi da bari sul basso quando faccio musica sperimentale e d'improvvisazione. Sul sinfonico-classico preferisco un becco originale da basso (principalmente utilizzo un Soloist Long Shank E) in quanto sono pi√Ļ scuri e pastosi. Ecco un esempio di ci√≤ che intendo: http://vimeo.com/4150009 a circa 1' parte un passaggio con in rilievo me al sax basso.

Ho gi√* affermato inoltre che sul vintage imboccature da baritono e da basso sono assolutamente intercambiabili in quanto posseggono camere molto simili come peraltro testimoniato da 2 giganti del sax come Rollini e Carney.
Inoltre l'importante è che ti trovi bene tu e solo tu col tuo setup!

Aggiornamento setup: dopo la masterclass a Quarna sono passato definitivamente dallo Slant 9* (per baritono) al François Louis B365 (corrisponde a un 10* circa) Medium-Large Chamber ance Marca Superieure 3 o 3,5.
Per la classica uso sempre lo stesso invece.

manu0409
21st March 2011, 23:53
Che ne pensate di un sax basso Stowasser's & Shone degli anni 20? L'ho appena acquistato, ho fatto rifare la tamponatura e revisionare la meccanica, e sto aspettando di riprenderlo.

Alessio Beatrice
22nd March 2011, 00:20
Ciao Manu. Qui si parla di setup del sax basso, apri un altro thread. Inoltre come da regolamento passa dll'area presentazioni. Grazie. ;)

saxguru
6th May 2011, 11:11
Ciao,

io uso un bocchino Selmer basso E per la classica, un senza nome anni 20-30 bakelite aperto a 105 per big band,
poi ho un Keilwerth Couf bakelite, un Brodaus vintage, gli altri non so sono lž da sistemare.

Uso ance Vandoren, Rico (trovate in America vintage) e spero presto di comprarmi le Marca S. e una Legere sintetica
per clarinetto contrabbasso che fanno benissimo sul sax basso.

mauriflo
26th August 2011, 21:11
Ciao a tutti!
Io ho un sax basso Buescher True Tone del 1923 argentato satinato.
Suono jazz anni '20 ,in gruppi di sax e in banda

Uso un bocchino numero 10 (circa 0.125") Zinner 54 a camera larghissima per sax basso.L'ha ordinato apposta per me Eppelsheim. Il suono Ť corposo e profondo. L'unico problemino Ť che il mio Buescher Ť intonato molto basso 440hz o meno,quindi per suonare intonato devo infilarlo per tutto il sughero e oltre.
Quindi ho ordinato un RPC 0.125" da Ron Cohelo uguale a quello di Vince Giordano che avendo la camera un po' piý stretta dovrebbe aiutarmi con l'intonazione.

Ora stÚ cercando anche un bocchino Conn vintage per baritono per suonarlo sul basso dopo apposito refacing: io mi trovo bene col facing lungo di 33-35mm e aperture tra 0.115 e 0.130 . Con bocchini piý chiusi e/o col facing corto Ť impossibile imitare il grande Rollini.

Maurizio

saxguru
16th July 2012, 14:54
Ciao,

cavolo un Buescher...complimenti...l'asso di briscola insieme a Conn e Martin stencil!
dove l'hai trovato? l'avrai pagato una follia.

Mi meravigliavo del fatto che dici di riuscire a suonare solo con aperture grandi...io
dei miei x ora ho fatto aprire a 105 un vecchio bocchino in bakelite e giŗ quando lo
suono mi ruba tanta di quell'aria, Ť vero che il suono Ť piý profondo...perÚ che fatica!

E poi x inserirlo nel chiver devo usare quasi un rotolo intero di nastro, di solito uso un
Selmer E x basso che ha un'imbocco stretto, comunque anch'io devo spingerlo fino
alla fine del sughero e l'intonazione Ť spesso bassa.

Andrea.DG
6th October 2016, 14:59
Io ho appena acquistato un selmer c** per sax basso perchť ultimamte mi sono trovato spesso a suonarlo , e volevo un bocchino proprio da sax basso , visto che il sax basso che usavo aveva un bocchino per baritono , ma ho confrontato s80 c** per sax basso ( c'Ť scritto sotto saxo basse quindi non ci si puÚ confondere ) con il vandoren b45 che ho per il baritono, ma mi sembra piý grosso il ,b45 anche se provandolo a mettere sul sax basso ,non ci entrava . com'Ť possibile questa cosa ?