Pagina 1 di 4 123 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 31

Discussione: Placcatura e laccatura: che differenza c'è?

  1. #1
    Amministratore L'avatar di Alessio Beatrice
    Data Registrazione
    Sep 2005
    Località
    Pistoia (Toscana)
    Messaggi
    7,849

    Placcatura e laccatura: che differenza c'è?

    Molto spesso si sente parlare di sax "placcati" e "laccati" ma molte volte credo vengano confusi i due termini. Che differenza c'è tra i due trattamenti?
    Tenore: Rampone & Cazzani "R1 Jazz "
    Lebayle LR2 #8 stella / Legatura Flexitone / Légère "Signature" #2




  2. #2

    Re: Placcatura e laccatura: che differenza c'è?

    La placcatura si riferisce ad un rivestimento a base metallica, più comunemente oro o argento la laccatura più diffusa è a base diciamo acrilica ed in base alle varie miscele e spessori conferisce colorazioni diverse, sax più tendenti al giallo o al rosso e anche al rosa.
    Il 70% lo fa chi "soffia"
    info.docsax@gmail.com
    http://www.docsax.it NEW STYLE

  3. #3

    Re: Placcatura e laccatura: che differenza c'è?

    Una volta lo sapevo.. ora non mi ricordo . So che il mio vecchio sax è placcato argento, cioè come diceva Simone, metallo su metallo.
    Alto Sax: Selmer SBA 43xxx\Selmer Soloist C*\Vandoren 3

  4. #4

    Re: Placcatura e laccatura: che differenza c'è?

    La placcatura non è un rivestimento della laccatura?
    "Non basta consacrare molte ore del giorno alla scale o agli esercizi di agilità; ciò che importa più di tutto è di studiare la sonorità in tutte le sue gradazioni e soprattutto l'arte di legare i suoni fra di loro."

  5. #5

    Re: Placcatura e laccatura: che differenza c'è?

    Generarlmente la placcatura di metalli nobili ( oro argento) non richiede la lacca di protezione perchè non si ossidano come il classico ottone che invece viene laccato per proteggerlo dall'azione dell'ossigeno che lo farebbe scurire.
    Il 70% lo fa chi "soffia"
    info.docsax@gmail.com
    http://www.docsax.it NEW STYLE

  6. #6
    Visitatore

    Re: Placcatura e laccatura: che differenza c'è?

    A quanto mi consta, la placcatura è costituita da un deposito metallico, eterogeneo rispetto al metallo base, ottenuto servendosi generalmente di un bagno elettrolitico. In pratica l'oggetto da rivestire viene immerso in una soluzione acquosa contenente ioni del rivestimento da realizzare, e funge da catodo di un circuito elettrico. Qua sotto c'è una spiegazione rapida del procedimento:
    http://www.lenntech.com/italiano/placcatura.htm
    Lo spessore di placcatura può essere regolato variando il tempo di durata del processo.

    La laccatura, invece, è sostanzialmente una forma di verniciatura, e viene impiegata anche su oggetti non metallici, in più strati sovrapposti di piccolo spessore. Può essere utilizzata anche su oggetti preventivamente placcati.

  7. #7

    Re: Placcatura e laccatura: che differenza c'è?

    Alessio... non ti preoccupare... il Rampone è placcato!

  8. #8

    Re: Placcatura e laccatura: che differenza c'è?

    Citazione Originariamente Scritto da tzadik
    Alessio... non ti preoccupare... il Rampone è placcato!
    Il 70% lo fa chi "soffia"
    info.docsax@gmail.com
    http://www.docsax.it NEW STYLE

  9. #9
    Amministratore L'avatar di Alessio Beatrice
    Data Registrazione
    Sep 2005
    Località
    Pistoia (Toscana)
    Messaggi
    7,849

    Re: Placcatura e laccatura: che differenza c'è?

    Adesso dormo tranquillo!
    Tenore: Rampone & Cazzani "R1 Jazz "
    Lebayle LR2 #8 stella / Legatura Flexitone / Légère "Signature" #2




  10. #10
    Mi sono molto documentato in giro con diversi e titolati esperti, riguardo la differenza che c'è tra "LACCARE" un sax oppure "PLACCARE" con un metallo nobile ed in particolare con oro. Alla fine tutti sono concordi che in molti casi la "laccatura" può, ma non sempre, in qualche modo frenare le vibrazioni dello strumento, rendendo lo stesso meno sonoro. Ora questo fatto a volte potrebbe avere anche dei risvolti positivi, dipende dai gusti.
    Invece la placcatura con oro, non interviene a modificare la resa sonora del sax, se non in modestissima quantità, ed in particolare succede che:
    l'oro può creare una piccolissima resistenza sull'attacco del suono, nel senso che impercettibilmente devi esercitare una pressione maggiore nell'emissione; ma essendo l'oro il metallo che sviluppa maggiormente gli armonici, il suono risulta più "rotondo" e appunto maggiormente più ricco di armonici. Infine questa operazione può essere consigliata per quei sax vintage che hanno perso totalmente la laccatura e che inesorabilmente, anche se molto lentamente, potrebbero, e sottolineo potrebbero in un futuro anche se lontano, avere un qualche problema sulla struttura dello strumento. In parole povere il sax acquista una protezione che lo rende "eterno"...........
    Per quanto riguarda l'estetica, è ovviamente un fatto del tutto personale.
    S 991 Yanagisawa
    A Mark VI + Meyer NW
    T Mark VI + Dukoff fluted
    B Mark VI + Jody jazz

Informazioni Discussione

Utenti che Stanno Visualizzando Questa Discussione

Ci sono attualmente 1 utenti che stanno visualizzando questa discussione. (0 utenti e 1 ospiti)

Discussioni Simili

  1. Restauro MK VII con placcatura in argento
    Di Rosario Giordano nel forum Contralto
    Risposte: 40
    Ultimo Messaggio: 11th December 2012, 13:15
  2. Risposte: 55
    Ultimo Messaggio: 27th December 2011, 20:49
  3. Problema con la laccatura
    Di manuelpg nel forum Manutenzione
    Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 12th February 2011, 20:28
  4. Laccatura si, laccatura no
    Di Simone Borgianni nel forum Manutenzione
    Risposte: 71
    Ultimo Messaggio: 23rd September 2010, 19:37
  5. rifare la laccatura
    Di ersasso nel forum Manutenzione
    Risposte: 13
    Ultimo Messaggio: 8th October 2008, 19:32

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •