Risultati da 1 a 10 di 10

Discussione: Jody jazz DV NY CHI per tenore, quali differenze?

  1. #1

    Data Registrazione
    May 2015
    Località
    Cento diocesi di Bologna
    Messaggi
    17

    Jody jazz DV NY CHI per tenore, quali differenze?

    Salve ragazzi, da più di un anno suono il tenore quasi esclusivamente col mio becco Jody jazz DV 7*. Mi piace molto, ottima potenza di suono, facilità di emissione, ottimo su tutta la scala (ance la voz, Rigotti, Plastic cover, legere).
    Ultimamente vorrei, se possibile, un suono ancora più caldo. Essendo affezionato ormai al jj in metallo mi piacerebbe valutare un DV CHI o ancor meglio DV NY, però ho ascoltato una comparativa di questi tre bocchini su you tube e non mi sembra di sentire differenze cosi eclatanti. Vi risulta? Se le differenze di suono sono solo lievi sfumature allora tanto vale rimanere con quel che ho.
    TENORE: Grassi prestige 1985 Jody jazz hr 7* ebanite, La Voz medium. ottolink 6 metallo
    SOPRANO: Grassi Professional 2000 1989. Meyer 7 ebanite, La Voz medium

  2. #2
    Ciao, io ho avuto in passato il Dv 8* ed ora ho un DV CHI 8* (anche se praticamente non lo uso mai); da quel che mi ricordo effettivamente il Dv e' piu' chiaro rispetto al CHI anche se quest'ultimo rimane pur sempre un becco alquanto brillante ed aggressivo.
    Il NY non l'ho mai provato ma mi era stato detto che aveva un suono piu' "vintage".
    S MK VI
    A MK VI/KING SS '63/KING SS '71
    T MK VI/SBA/KING SS '64
    Clar. in SIb Selmer Recital
    Clar. in DO LaRipamonti 105

  3. #3
    Nel corso degli anni li ho provati tutti... e sono rimasto solo con il DV e il DV Chi.
    Non che il DV NY non fosse fighissimo, ma semplicemente non mi serviva e non mi serve.

    La differenza è davvero tanta... tra tutti e tre.
    Si vendono prodottino intelliggente per sassofonisti che NON trascurano i dettagli:
    - Vandoren V16 A7S: http://www.saxforum.it/forum/showthread.php?24734 (per sax alto)

  4. #4

    Data Registrazione
    May 2015
    Località
    Cento diocesi di Bologna
    Messaggi
    17
    Intendevo questo, non mi sembra di sentire evidentissime differenze sonore. Certo che dal vivo potrebbe essere diverso.

    https://m.youtube.com/watch?v=C_cij299tTo
    TENORE: Grassi prestige 1985 Jody jazz hr 7* ebanite, La Voz medium. ottolink 6 metallo
    SOPRANO: Grassi Professional 2000 1989. Meyer 7 ebanite, La Voz medium

  5. #5
    Li ho tutti e tre e ti posso dire che la differenza tra i tre modelli è notevole

  6. #6

    Data Registrazione
    May 2015
    Località
    Cento diocesi di Bologna
    Messaggi
    17
    Grazie Theonlyfly, tu quale preferisci? Grazie a tutti, quindi il video non rende giustizia, come immaginavo.
    Proverò ad organizzare una prova al negozio.
    TENORE: Grassi prestige 1985 Jody jazz hr 7* ebanite, La Voz medium. ottolink 6 metallo
    SOPRANO: Grassi Professional 2000 1989. Meyer 7 ebanite, La Voz medium

  7. #7
    Sono belli tutti e tre, tra i due più brillanti (DV e DV CHI) preferisco il CHI, il NY è molto diverso come sonorità rispetto agli altri due. Se vuoi fare un giro a provarli e ti trovi in zona, passa pure (ti ho mandato PM)

  8. #8
    Citazione Originariamente Scritto da SEM Visualizza Messaggio
    Intendevo questo, non mi sembra di sentire evidentissime differenze sonore. Certo che dal vivo potrebbe essere diverso.

    https://m.youtube.com/watch?v=C_cij299tTo
    Il video non rende perchè colui che sta suonando... sta usando i bocchini a sì e no al 30% del loro volume potenziale, con un'ancia oltre modo morbida.

    Sarebbe come confrontare una utilitaria anni '90, con una berlina "veloce" tedesca anni 2010... e una Tesla S dell'anno scorso, ponendo come regola dal confronto: "non superare i 40 km/h".

    Le differenze ci sono sempre... però ci sono due approcci:
    1) o fai in modo di ricostruire le condizioni in cui puoi percepire queste differenze
    2) o fai in modo di non far parcepire ad ogni costo quelle differenze.

    I filmati pubblicati da Sax.co.uk seguono tutti la seguono tutti l'approccio n° 2.


    Comunque il DV Chi non è esattamente nel mezzo tra gli alti due (DV NY e DV "liscio"), è decisamente verso la parte brillante.
    Ma la resa è comunque diversa.

    DV NY: suono molto scuro.
    DV Chi: suono brillante, tanti medi... funzionamento estremamente lineare e non troppo compresso (più per fusion direi)
    DV: suono brillante, pochi medi, molto compresso... rendimento tipico da bocchino "scalinato" (come da descrizione).
    Si vendono prodottino intelliggente per sassofonisti che NON trascurano i dettagli:
    - Vandoren V16 A7S: http://www.saxforum.it/forum/showthread.php?24734 (per sax alto)

  9. #9
    Infatti il CHI è verso il suono brillante (assieme al DV che è come dice Tza più compresso), mentre il NY è più scuro e si distingue nettamente tra i due.

  10. #10

    Data Registrazione
    May 2015
    Località
    Cento diocesi di Bologna
    Messaggi
    17
    Grazie ancora a tutti. Ora ho le idee più chiare.
    TENORE: Grassi prestige 1985 Jody jazz hr 7* ebanite, La Voz medium. ottolink 6 metallo
    SOPRANO: Grassi Professional 2000 1989. Meyer 7 ebanite, La Voz medium

Informazioni Discussione

Utenti che Stanno Visualizzando Questa Discussione

Ci sono attualmente 1 utenti che stanno visualizzando questa discussione. (0 utenti e 1 ospiti)

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •