Risultati da 1 a 5 di 5

Discussione: selmer serie III vs III jubilee

  1. #1

    selmer serie III vs III jubilee

    ciao a tutti

    che differenza c'è tra un serie III pre jubilee e jubilee??
    avevo provato il serie III pre jubilee e mi convinceva parecchio, uno strumento bello bello da suonare.
    ho provato recentemente in negozio il serie II jubliee e a ricordo non avevo mai provato un serie II così convincente.
    ora mi chiedo che gli hanno fatto a questi jubilee??

    un saluto
    Tenore: Selmer SBA - Algola Mark II (0.105")
    Tenore: Selmer Reference 36 - Algola Mark II (0.105")

  2. #2
    ti sbagli il serie II è buono solo per classica !!!
    berg larsen 120 2 sms offset

  3. #3
    Questo è quello che viene detto ufficialmente. Sottolineato e in grassetto c'è la risposta principale alla domanda.

    Citazione Originariamente Scritto da tzadik
    Domanda dal pubblico: cosa cambia tra le varie produzioni Selmer?
    Escludendo discorsi legati al canneggio (chiver, corpo, culatta e campana), posizione/dimensioni di fori, "tipo di meccanica" e chiaramente... estetica/incisioni: alcune cose rilevanti (per i Selmer, diciamo degli ultimi 30/40 anni) da far notare sono:

    - i Mark VI e i Reference sono fatto di una lega 66% rame, 34% zinco

    - I Super Action 80 (Serie I e Serie II) e i Serie III sono fatti di una lega 70% rame e 30% zinco

    [Queste almeno sono indicazioni di massima: è difficile che vengano rivelate le denominazioni commerciali della lega e comunque non sono indicazioni sufficienti, ndr]

    - i Super Action 80 Serie II e i Reference condividono il canneggio del corpo e della culatta. Chiver e campana sono differenti.

    - Differenze tra Super Action 80 Serie II e Serie III: chiver differenti. Cambia il canneggio e quindi la disposizione dei fori. Campana e culatta sono uguali.

    A livello di meccanica, sui Serie III la meccanica è montata su piastra più piccole: è uno dei motivi principali per cui i Serie III sono sensibilmente più leggeri.

    - gli strumenti dell'edizione Jubilee (sia Serie II e Serie III) differiscono (dalle relative serie) per l'estetica e il tipo di laccatura. A livello costruttivo, sui "Jubilee" (Serie II e Serie III) i camini sono 0,2 mm più alti.

    - Esclusi i Reference "speciali", baritoni e basso, su TUTTI gli altri strumenti, la campana non è più fatta con un pezzo unico, ma sono due pezzi stampati e saldati assieme.

    - i camini al solito sono ottenuti per estrusione (esclusi i camini più piccoli dei soprani): una macchina CNC ritaglia l'impronta, poi vengono estrusi (mediante una sfera) con una macchina controllata da un addetto specializzato.

    - i corpi e chiver, dove previsto nelle giunzioni, non sono più "brasati" ma sono "saldati" nel vero e proprio senso della parola.

    - le incisioni decorative sono ancora fatte a mano, però in circolazione ci sono alcuni strumenti che hanno già l'incisione fatta a macchina... quindi per il futuro, se dovesse succedere, non ci si dovrà meravigliarsi di vedere incisioni fatte da una macchina a controllo numerico.

    - fino all'inizio degli anni '70, nessuna conoscenza/competenza veniva scritta/annotata su carta o su altro supporto: queste cose venivano trasmesse mediante un ricambio generazionale tra i vari operai a cui erano affidate le specifiche mansioni.

    Nota storica: inizio degli anni '70... coincide con la fine della produzione Mark VI (esclusi soprani, baritoni e bassi) e l'inizio della produzione Mark VII.

    - il dipartimento ricerca & sviluppo è costantemente occupato alla progettazione del "nuovo" Selmer. Ogni evoluzione/idea deve essere coerente a quello che definiscono il "suono Selmer": ogni cosa che non va in quella direzione viene scartata.

    - il dipartimento ricerca & sviluppo è in grado di definire un progetto ex-novo nell'arco di 15 giorni, cioè partendo da un'idea "buona" entro 15 giorni riescono ad avere materialmente pronto un prototipo reale totalmente funzionante.

    Fonte: Jerome Selmer, direttore generale e capo dipartimento ricerca & sviluppo Henry Selmer (Paris) durante un workshop in un "Selmer Pro Shop" negli Stati Uniti.

  4. #4
    Ma perchè piuttosto non ti tieni il Reference 36? E poi il Jubilee che hai provato, é serie II oppure III? Il titolo del thread dice "Serie III vs III Jubilee"

  5. #5
    il reference è un gran sax e volevo provarlo testa a testa con un serie III che purtroppo in negozio non ho più trovato.
    Al posto del serie III in negozio ho trovato un serie II (modello che non mi è mai piaciuto) tuttavia quello in negozio, un jubilee, suonava bene (sempre da serie II ma suonava bene) da qui la mia domanda... cosa gli hanno fatto a questi jubilee?
    Tenore: Selmer SBA - Algola Mark II (0.105")
    Tenore: Selmer Reference 36 - Algola Mark II (0.105")

Informazioni Discussione

Utenti che Stanno Visualizzando Questa Discussione

Ci sono attualmente 1 utenti che stanno visualizzando questa discussione. (0 utenti e 1 ospiti)

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •