Pagina 2 di 2 PrimaPrima 12
Risultati da 11 a 18 di 18

Discussione: Sax Lupifaro, ne sapete qualcosa?

  1. #11
    Vero!

    Ma da uno strumento che (ivato) viene venduto a 4300€ (quello era già il prezzo finale), mi aspetterei dietro ci fosse un'organizzazione, una produzione che garantisse un controllo di qualità perfetto, questo a fronte del fatto che (piaccia o meno) ci sono strumenti che costano una frazione di quello strumento lì (esemplare "sfortunato" spero... e non "esemplare medio") per cui, nel processo di produzione, non si risparmia sul costo dell'assemblaggio.

    Lo strumento erano "nuovo", in un negozio... era lì da un paio di mesi. Mi ha lasciato perplesso (ovviamente) che il negozio, uno strumento così non l'avesse rimandato indietro: da parte del negozio sarebbe stato comunque un sintomo di serietà e onestà intellettuale verso il cliente.


    La mia valutazione economica era solo di riferimento: lo strumento è interessante come suono (anche se, come detto, niente di nuovo)... ma rispetto ad altri strumenti si nota una tendenza all'economicità su molti aspetti.
    Il sassofonista medio che va in un negozio ed è disposto a spendere certe cifre... di solito guarda più al suono. Il resto è un po' trascurato.
    Non ho dubbi che quello strumento lì, a quel prezzo lì... sicuramente andrà venduto in tempi relativamente brevi. Dal mio punto di vista, per la qualità complessiva offerta... non vale in modo categorico quei soldi che venivano richiesti.

    Diciamo che per alimentare una buona reputazione, il produttore stesso dovrebbe impegnarsi a non mandare nei negozio strumenti in quelle condizioni (è anche vero che io non sono proprio un pirla e alcune cose io le noto, il sassofonista medio magari no...).

    Yamaha o Yanagisawa così non ne vedi.
    Selmer sì... l'unico baritono Serie III che ho preso in mano... aveva la coppa del portavoce che batteva sulla colonnina e non chiudeva: lo strumento ovviamente non suonava nel registro basso con il portavoce sul corpo aperto.
    Lo strumento aveva neanche un mese di vita ed era stato ordinato direttamente tramite canali ufficiali.

  2. #12
    Da quanto leggo nel loro sito la serie platinum è fatta interamente a mano nel loro laboratorio e personalizzabile in molti aspetti. Quello dovrebbe essere il plus che offrono e che un musicista esigente potrebbe ricercare.

    Dovrebbe pertanto essere il motivo secondo il quale un musicista intenzionato ad acquistare lo strumento dovrebbe andare di persona a farselo "confezionare" su misura

    ... Tutto per dire che secondo me magari l'esemplare che hai provato o era sfigato, oppure era da rifinire secondo le richieste del cliente

  3. #13
    Citazione Originariamente Scritto da Tommy Visualizza Messaggio
    Da quanto leggo nel loro sito la serie platinum è fatta interamente a mano nel loro laboratorio e personalizzabile in molti aspetti.
    Quello dovrebbe essere il plus che offrono e che un musicista esigente potrebbe ricercare.

    Dovrebbe pertanto essere il motivo secondo il quale un musicista intenzionato ad acquistare lo strumento dovrebbe andare di persona a farselo "confezionare" su misura...

    ... Tutto per dire che secondo me magari l'esemplare che hai provato o era sfigato, oppure era da rifinire secondo le richieste del cliente
    Probabilmente questo "processo" funziona se vai a prendertelo in Svizzera... o da Cardinali.
    Se lo compri nel Triveneto... non vedo come sia possibile (e non vedo come sia economicamente conveniente.

    Qua in zona ho chi produce strumenti su misura... ma è una procedura lunga: devi andare in laboratorio diverse volte e valutare ogni aspetto poi viene realizzato lo strumento... e la finitura finale viene fatta a strumento finito.

    Non cominci a spostare bottoni o ad allungare/accorciare/piegare chiavi (o modificare altre cose meno visibili), una volta che l'hai laccato/placcato (... lo strumento).

  4. #14
    Citazione Originariamente Scritto da tzadik Visualizza Messaggio

    Qua in zona ho chi produce strumenti su misura...
    Intendi dire Buttus?

  5. #15
    Citazione Originariamente Scritto da tzadik Visualizza Messaggio
    Probabilmente questo "processo" funziona se vai a prendertelo in Svizzera... o da Cardinali.
    Se lo compri nel Triveneto... non vedo come sia possibile (e non vedo come sia economicamente conveniente.

    Qua in zona ho chi produce strumenti su misura... ma è una procedura lunga: devi andare in laboratorio diverse volte e valutare ogni aspetto poi viene realizzato lo strumento... e la finitura finale viene fatta a strumento finito.

    Non cominci a spostare bottoni o ad allungare/accorciare/piegare chiavi (o modificare altre cose meno visibili), una volta che l'hai laccato/placcato (... lo strumento).
    Sì, sono d'accordo. Avevo citato questa possibilità giusto per non escluderla.

  6. #16
    Io ebbi modo di provarli (soprano e tenore)direttamente in Svizzera alla casa madre. La serie pro è bella anche se pecca di alcune finiture. Sul suono niente da dire, bello corposo e di facile emissione, ma il prezzo non è giustificato secondo me. Le altre due serie, sono da dimenticare invece.
    Bluesax
    Ten. Selmer Super Action 80 serie I
    Ten. Amati Toneking Silver '57 (Stencil Keilwerth Toneking)
    Otto Link STM NY 7*,Dolnet '50 103, Soloist Long Shank 110, Rousseau jazz jdx 9
    Sopr. Werner Roth Silver '60 - Super Session J
    Rico Select Jazz, La Voz, Rico Royal, Lupifaro jazz

  7. #17
    Citazione Originariamente Scritto da Bluesax Visualizza Messaggio
    Io ebbi modo di provarli (soprano e tenore)direttamente in Svizzera alla casa madre. La serie pro è bella anche se pecca di alcune finiture.
    Intendi dire proprio la serie Platinum? Le altre due serie (penso entry level una, ed intermedia l'altra) come si chiamano?

  8. #18
    ho acquistato le ance Lupifaro, confezione da tre. Ho preso il taglio file classico durezza 3 e 2,5 e il taglio jazz unfiled durezza 3 e 2,5. Devo dire che sono ottime ance, le ho trovate leggermente differenti dalle rigotti che credo sia la comune mamma. Suonano ottimamente sia sul mio Aizen in resina che sui becchi in metallo (lebayle e atti pyton). Timbro medio, molto presenti, resistenza ottima per le numero 3 ma anche le 2,5 tengono egregiamente risultando un pelo più' facili in basso. Sono molto soddisfatto, anche perché' in tutto ne ho acquistate 12 e suonano benissimo tutte, sono molto curate
    Presidente del SottoClub SA 80 Serie I
    socio onorario del club Mark VI Society

    tenor sax:

    Selmer SA80 serie I
    Grassi T460 Jazzy line

    sopr.sax:
    R&C R1

Informazioni Discussione

Utenti che Stanno Visualizzando Questa Discussione

Ci sono attualmente 1 utenti che stanno visualizzando questa discussione. (0 utenti e 1 ospiti)

Discussioni Simili

  1. Sax MP: ne sapete qualcosa?
    Di GeoJazz nel forum Generale
    Risposte: 12
    Ultimo Messaggio: 21st December 2011, 16:21
  2. Ance Forestone, mi sapete dire qualcosa?
    Di rhugo nel forum Setup dello strumento
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 29th June 2011, 18:07
  3. sapete dirmi qualcosa su sax Conn e Keilwarth ?
    Di SKATTEGAT nel forum Contralto
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 27th December 2010, 19:38
  4. YAS-25.... sapete qualcosa?
    Di nel forum Contralto
    Risposte: 8
    Ultimo Messaggio: 14th January 2008, 19:59

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •