Risultati da 1 a 6 di 6

Discussione: sax tenore passaggio dal RE grav prima ottava al RE seconda difficolta' di suono

  1. #1

    sax tenore passaggio dal RE grav prima ottava al RE seconda difficolta' di suono

    Dopo anni di piano, chitarra e clarinetto mio fratello ( dieci anni piu' di me ) ha preso da poco il sax tenore ( marcolino ) .... e sta ...sputando come un dannato!
    Ha difficolta' ( provando il suo sax e' capitato anche a me mentre con i miei Yamaha e Jupiter basta un filo di fiato... ) nel passare ( quando fa riscaldamento con note lunghe) dal RE grave/prima ottava a quello superiore/seconda ottava ( a freddo il suono non viene 'centrato' se non accompagnando con il mi ed a volte succede anche quando lo strumento e' 'caldo'): ne esce un suono stridulo/strano.

    A prima vista le chiavi, gli allineamenti, il portavoce ed i suoi rimandi ( anche se leggermente duri ) mi sembrano a posto.

    Capitato a qualcuno?
    Sara' un problema di 'impostazione' sul bocchino ( usa un Yamaha 4c )oppure e' preferibile farlo visionare da un esperto/riparatore?

  2. #2
    se hai una lampadina piccola da inserire nel corpo dello strumento puoi verificare che ci sia una perdita diversamente o lo porti da un riparatore o lo fai provare ad un amico esperto.
    sax tenore selmer sba 1948 mk6 m 114906 bocchino francois louis

    ancia di plasticazza (bari) m

  3. #3
    Le prime cose che controllerei sono l'apertura del chiave d'ottava (bisognerebbe controllare che azionando il portavoce non si apra, anche un piccolissimo sfiato ti potrebbe creare problemi) e provare a diminuire l'altezza del do grave (la nota re sfiata proprio di lý..........., metti uno spessore fermandolo con un po' di scotch e prova) purtroppo o ti affidi ad un riparatore o fai delle prove non invasive sullo strumento.
    Sax tenore: Selmer SA80 II serie
    Mouthpiece: Guardala Handmade MBII

  4. #4
    Accidenti....globa81 e fcoltrane....avete ragione!
    Guardando bene ma veramente bene nel totale buio ho notato che c'e' una impercettibile uscita di luce utilizzando la chiave d'ottava che sparisce solo ''pigiando'' con forza....e mi sa che anche il do grave va....rivisto (sia io che mio fratello evidentemente non facciamo la giusta pressione in taluni passaggi - con il RE d'ottava occorre al vero pigiare con decisione... o semplicemente c'e' appunto da ''sistemare'' quanto prima detto).
    Grazie, vedo se possibile fare l'intervento con un amico sassofonista o forse meglio rivolgermi al riparatore cosi gli facciamo 'sistemare ' le varie altezze.
    Ultima modifica di gorgolsaxR.; 30th November 2018 alle 12:11 Motivo: cancellato doppio invio

  5. #5
    Sostenitore Sostenitore 2015 L'avatar di nikoironsax
    Data Registrazione
    Feb 2014
    LocalitÓ
    Provincia di Novara (Piemonte)
    Messaggi
    1,511
    Se il sax Ŕ regolato a dovere non serve una pressione esagerata...solo chiudere le chiavi con una naturale pressione che consenta la chiusura...non so se mi spiego...se c'Ŕ un passaggio di luce vanno regolati i tamponi o la meccanica.

  6. #6
    Citazione Originariamente Scritto da nikoironsax Visualizza Messaggio
    Se il sax Ŕ regolato a dovere non serve una pressione esagerata...solo chiudere le chiavi con una naturale pressione che consenta la chiusura...non so se mi spiego...se c'Ŕ un passaggio di luce vanno regolati i tamponi o la meccanica.
    Quoto, anzi un ottima regolazione dei tamponi fa si che la chiave, senza agganciare la molla, si chiuda sotto il suo peso e senza pressione.
    Sax tenore: Selmer SA80 II serie
    Mouthpiece: Guardala Handmade MBII

Informazioni Discussione

Utenti che Stanno Visualizzando Questa Discussione

Ci sono attualmente 1 utenti che stanno visualizzando questa discussione. (0 utenti e 1 ospiti)

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •