Risultati da 1 a 6 di 6

Discussione: muletto da battaglia

  1. #1

    muletto da battaglia

    ciao vi chiedo un opinione a questo riguardo:
    mi trovo spesso a suonare a dei matrimoni dove lascio anche per ore il sax sul cavalletto, magari "sporco" di condensa, magari all'aperto sotto il sole. poi alla fine del matrimonio la voglia / tempo di pulirlo accuratamente prima di rimetterlo in custodia non c'è (vuoi un bicchiere in più, vuoi tutto il resto dell'impianto da smontare e magari si è fatto tardi ...)
    quindi in queste occasioni il sax ne risente in termini di cura e pulizia.
    va detto anche che ho un tipo di sudore / salivazione molto aggressivo che produce molta ossidazione se trascuro la pulizia.
    quindi la domanda finale che volevo porvi è questa: vale la pena prendere un muletto da battaglia, del quale non preoccuparmi troppo, magari prevedendone una "vita" anche breve ma che non mi dia dei pensieri se non lo tengo curato?
    non essendo un professionista non ho un gran budget a disposizione ma non riuscirei neanche a prendere uno strumento insuonabile perché cmq sono abitato "bene" con dei sax sempre manutenuti e "suonanti"
    voi che ne pensate?

    ps1 forse non l'ho specificato ma parlo di SAX TENORE (alto e soprano li uso molto meno e sicuramente non ai matrimoni "da battaglia")
    ps2 il top sarebbe un bel sax laccato bianco o laccato nero! a me la roba "maraglia" piace un sacco
    Tenore: L.A. Ripamonti V- Jazz Custom-VI - Dukoff 8* / Aizen TSLS 9 / Drake SOS 8
    Alto: Selmer SA 80 II - Meyer 7
    Soprano: L.A. Ripamonti V-Jazz - Jody Jazz

  2. #2
    Moderatore L'avatar di Il_dario
    Data Registrazione
    Jan 2012
    Località
    CISNUSCULUM Isola_delle_noci_e_pappagalli
    Messaggi
    8,611
    Ma scusa il tuo Ripa Vjazz non é giá un muletto ?
    Scherzi a parte , avere un muletto e dover passare poi da un sax all’altro presuppone che abbiano una meccanica abbastanza simile , quindi sax moderni e qui se il budget é molto limitato ti devi accontentare e a mio parere devi lasciar perdere “l’abituato bene” . Se non sei un professionista e suoni in giro per diletto , poi come scegli l’occasione di usare il sax primo o il muletto ?
    Il Vjazz é un buon sax e non credo sia poi tanto delicato , quindi ti consiglio di usarlo , se non puoi pulirlo sempre fallo almeno ogni tanto non ne soffrirá ; conosco professionisti che hanno tanto di bellissimi Mark VI e non li puliscono mai , salvo poi investirci un po’ piú di soldi quando li portano per la manutenzione ordinaria .


    Schiaccio e baratto ergo sum
    Metronomico della "Ostello Quarna Nightmare Band"
    Anche se gioco in casa "il_padrino della cupola"
    Sax_Gallery

  3. #3
    Ciao,ho un vecchio Grassi Concertino gran suono e meccanica semplice,se poi ti piacciono i sax colorati lo dipingi con una bomboletta spray a tuo piacimento,se vuoi provarlo siamo vicini,sto' a Porto Garibaldi FE. Ezio

  4. #4
    il mio Ripa è bellissimo!!! argento satinato!!! guai a chi me lo tocca!!!! :) a parte gli scherzi, capisco il tuo punto di vista
    chiedevo solo se qualcuno conosce sax tipo i karl glaser che si trovano su amazon, piuttosto che i rolling o altre marche di questo genere che abbiano appunto meccaniche moderne e magari ne abbiano uno in qualche scantinato da darmi a poche centinai di euri
    Tenore: L.A. Ripamonti V- Jazz Custom-VI - Dukoff 8* / Aizen TSLS 9 / Drake SOS 8
    Alto: Selmer SA 80 II - Meyer 7
    Soprano: L.A. Ripamonti V-Jazz - Jody Jazz

  5. #5
    Moderatore L'avatar di Il_dario
    Data Registrazione
    Jan 2012
    Località
    CISNUSCULUM Isola_delle_noci_e_pappagalli
    Messaggi
    8,611
    Citazione Originariamente Scritto da dollysaxdolly Visualizza Messaggio
    ................ i karl glaser che si trovano su amazon, piuttosto che i rolling o altre marche di questo genere che abbiano appunto meccaniche moderne .......................
    Scusa ma di questi tipi qui li trovi anche con poche centinaia di euro nuovi , decade quindi il discorso "abituato bene" , come vanno ?
    A mio parere questi sax funzionano bene per quello che costano a patto che tu riesca a comperarli in un negozio che sia in grado di "sistemare le pecche" e darti un minimo di garanzia . Comperati sul web : va a fortuna !


    Schiaccio e baratto ergo sum
    Metronomico della "Ostello Quarna Nightmare Band"
    Anche se gioco in casa "il_padrino della cupola"
    Sax_Gallery

  6. #6
    Suonare ai matrimoni può essere un impegno serio; a me è capitato qualche volta e non si è trattato di fare un po' di "casino", ma di suonare bene. Quindi capisco la tua idea, però se devi suonare bene il sax deve essere di qualità, non un tubaccio che spernacchia.

    Piuttosto se devi attendere parecchio tempo tra il check sound e il concerto, rimetti lo strumento in custodia. Poi, finito di suonare, prenditi 5 minuti per asciugarlo e riporlo. Io ho sempre fatto così in quelle situazioni.
    (tra l'altro ho visto che nelle feste/matrimoni dove ci sono tanti bambini lasciare lo strumento sul trespolo può essere pericoloso, perché è una calamita per i marmocchietti che ci vanno a mettere le mani e il rischio di caduta è dietro l'angolo)

Informazioni Discussione

Utenti che Stanno Visualizzando Questa Discussione

Ci sono attualmente 1 utenti che stanno visualizzando questa discussione. (0 utenti e 1 ospiti)

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •